cinic-games

Milan Gamesweek 2017: Intervista a Cinic Games [The Wardrobe]

376 0

Prendete un sacco di produzioni di qualsiasi tipo che possano ingolosire i nerd più sfegatati, farcitele con uno stile artistico ispirato e rielaborato, assemblateli con la tecnica “Tim Schafer” e mettete tutto in forno nel grande spazio delle avventure grafiche. Quello che otterrete è The Wardrobe, avventura punta e clicca tutta italiana sviluppata da Cinic Games che dallo scorso febbraio sta allietando migliaia di videogiocatori su Steam.

Con uno stile grafico di grande impatto, The Wardrobe si presenta come un’avventura grafica punta e clicca del tutto simile alle più blasonate opere anni ’90. Con la volontà di citare le grandi produzioni del passato, Cinic Games ha voluto offrire al pubblico uno scorcio di quello che è stata l’esperienza nerd del team di sviluppo, creando un sottobosco di citazioni esilaranti che ben si sposano con l’assurda trama del gioco. Disegnato completamente a mano, The Wardrobe descrive le gesta di uno sfortunato protagonista che viene dimenticato nell’armadio di un amico, diventando letteralmente uno scheletro nell’armadio. Un incipit ovviamente non-sense, ma che tanto ricorda quelli già vissuti in opere quali Secret of Monkey Island e Day of the Tentacle. A buon intenditor..

Nel corso della scorsa Milan Gamesweek abbiamo potuto incontrare di persona uno degli esponenti di Cinic Games che ai nostri microfoni ha rivelato nuove curiosità riguardo alla loro avventura grafica. Potete trovare la videointervista proprio qui sotto corredata dal trailer del gioco.

AgosRogger

AgosRogger

Tosto come un Krogan, gli piace essere graffiante e provocante per scoprire cosa il lettore pensa dei suoi strani pensieri da filosofo videoludico. Adora i lupi, gli eventi atmosferici estremi, il romanticismo e Napoleone.