lobo highway to hell

Lobo – Highway to Hell – Recensione

8 0

Lobo Highway To Hell è tra le migliori storie mai scritte sul folle personaggio della DC!

Questo Lobo Highway To Hell è un brossurato di 132 pagine a colori, formato 17x26cm, al prezzo di 13,95€. Per maggiori informazioni consultate il sito di Rw Edizioni.

STORIA

lobo highway to hell

Satana invita Lobo a “danzare” nel suo regno di fuoco e fiamme. Chi cadrà per primo?

Scott Ian riscrive il celeberrimo viaggio dantesco per un personaggio surreale, politicamente scorretto ed esagerato come Lobo.

Da notare quindi alcune soluzioni narrative più azzeccate: la nave di Caronte, chiamato amichevolmente Charon (in inglese Sciaron), è il Titanic. Alcuni credono che sia Gene Simmons (quello dei Kiss con la lingua lunga), si cita Frank Frazetta e la nave ha un pulsante di auto-affondamento.

Il resto ve lo riservo ma spero abbiate capito a che livello di follia ci troviamo di fronte. Il soggetto e la sceneggiatura viaggiano dunque di pari passo mantenendosi al di sopra della sufficienza, grazie anche all’auto-ironia e sarcasmo del personaggio e degli autori.

DISEGNI

lobo highway to hell

Sam Kieth è come sempre un grande artista e svolge il suo lavoro con grande perizia tecnica e fumettistica. Il suo stile potrà piacere o meno ma sa cos’è un fumetto e come amplificare il tono della storia con i disegni.

Ci ritroviamo così delle tavole con una griglia assolutamente anarchica ed esplosiva con vignette verticali, diagonali, a doppia pagina e una combinazione delle precedenti con disegni che variano di situazione in situazione (e inquadrature altrettanto diverse).

Nelle scene comiche e violente lo stile si asciuga diventando più minimalista e stilizzato, mentre lo stile esagerato e ipertrofico di Kieth esplode con le battute ad effetto o altri momenti estremamente intensi.

Riccardo Maggi

Un giullare alla corte di Internet...

Lascia un commento