Tolomeo

Recensione Tolomeo Riuscirete a studiare i Pianeti del sistema solare prima dei vostri avversari?

3 0

Tolomeo è il nuovo gioco da tavolo targato Dal Tenda uscito a Lucca Comics and Games 2017. Nato da un’idea di Diego Allegrini, questo Family Game vi porterà tra le stelle nel tentativo di studiare più pianeti possibili.

I giocatori, nei panni di astronomi provetti, devono dimostrare la loro abilità nello studio delle costellazioni, prevedendo il moto dei pianeti. Ma state attenti perché secondo il modello tolemaico i pianeti ruotavano con diversa velocità intorno alla Terra, insieme al Sole e alla Luna all’epoca considerati pianeti. Chi vuole ambire alla vittoria, prendendo esempio da Tolomeo, dovrà anche saper individuare le configurazioni astrali, sfruttare gli effetti della cometa e soprattutto utilizzare con astuzia il potere e l’influenza di ciascun pianeta.

Caratteristiche:

  • Giocatori: 2-5
  • Durata Partita: 30/60 minuti
  • Età: 8+

Contenuto:

  • 5 set di pedine (10 per giocatore)
  • 1 dado d4
  • 5 plance giocatore (bifacciali lato A o B)
  • 65 Carte Costellazione (divise in 4 colori, ogni carta raffigura una delle 12 costellazioni dello zodiaco)
  • 23 Carte Evento Astronomico (raffigurano i tre pianeti che si muoveranno in senso orario a fine round)
  • 7 Carte Pianeta
  • 1 Carta Cometa
  • 9 Carte Punti Bonus
  • 1 Carta Primo Giocatore
  • 6 Carte Posizione Iniziale (comprende una bianca personalizzabile)
  • 1 Carta Eclissi (mini espansione)
  • 1 plancia dodecagonale quadro astrale (con raffigurate le 12 costellazione dello zodiaco divise in 4 colori)

Regole Base:

Posizioniamo la Plancia Quadro Astrale al centro del tavolo con al centro il dado D4 sul valore 4, distribuiamo ai giocatori una plancia giocatore scegliendo quale lato usare (tutti i giocatori useranno lo stesso lato), 1 set di pedine e 5 carte costellazione. Le restanti carte formeranno il mazzo di pesca, le prime sei carte verranno messe scoperte sul tavolo. Scegliamo in modo casuale il primo giocatore che verrà identificato dall’apposita carta, al suo fianco metteremo il mazzo evento astronomico con la prima carta scoperta, visibile a tutti.

Scegliamo casualmente una carta posizione iniziale e disponiamo i pianeti intorno alla plancia secondo quanto riportato nella carta, la cometa sarà sulla costellazione diametralmente opposta a quella della Luna.

Scegliamo (in base al numero giocatori) le carte bonus e le mettiamo sul tavolo vicino alla plancia.

Tolomeo

Ora che il set-up è pronto possiamo iniziare.

Lo scopo del gioco è studiare più pianeti possibili, come possiamo studiare i pianeti? I pianeti “insistono” sulle costellazioni, quindi per poter studiare il pianeta dobbiamo prima studiare le costellazioni, per fare ciò dobbiamo, al nostro turno, o scartare una carta costellazione che abbia lo stesso nome di quella che vogliamo studiare (a patto che sia presente un pianeta su di essa) o 2 carte dello stesso colore di quella costellazione o 3 carte di un altro colore (3 gialle, 3 rosse e cosi via). Fatto questo posizioneremo una nostra pedina su quella costellazione, quando avremo tre pedine sulla stessa costellazione potremo studiare il pianeta. Una volta studiato, riprenderemo le nostre 3 pedine, 1 andrà a segnare l’avvenuto studio del pianeta sulla nostra plancia, le altre 2 torneranno nella riserva.

Capito lo scopo del gioco ed il come attuarlo, passiamo alla composizione dei round, ogni round è composto da 4 turni, scanditi dal dado D4, ad ogni turno, ogni giocatore a partire dal primo, può eseguire una delle seguenti azioni

  • Pescare una carta costellazione (tra quelle in terra o direttamente dal mazzo)
  • Utilizzare la cometa (scartando una carta costellazione su cui si trova la cometa o una carta Tolomeo, attiviamo la cometa che ci permette di muovere una nostra pedina fino a due costellazioni in senso orario o antiorario, o di scartare le 6 carte costellazione scoperte e sostituirle con 6 nuove ed effettuare una pescata.
  • Osservare una costellazione (come già spiegato in precedenza)

Una volta che tutti i giocatori hanno compiuto le proprie azioni, si scala di uno il valore del dado D4 ed è di nuovo il turno del primo giocatore, quando il dado è sul valore 1 a fine turno lo si riposiziona sul valore 4, il round è finito e i pianeti indicati nella carta evento astronomico vengono mossi in senso orario di una costellazione, mentre la cometa si sposta di una costellazione in senso antiorario.

Quando un giocatore studia un pianeta effettua immediatamente l’effetto provocato dallo studio di quel pianeta (cambia a seconda di quale lato della plancia si utilizza).

La partita finisce quando un giocatore studia tutti i pianeti o quando tutte le carte evento astronomico sono state scartate.

Tolomeo

Conclusioni:

Attendevo con ansia di avere tra la mie mani Tolomeo, dopo averne sentito parlare benissimo dopo la presentazione al Lucca Comics e devo ammettere che non ha deluso le mie aspettative, le meccaniche particolari son davvero ben studiate e la partita è sempre in bilico, una scelta sbagliata o una distrazione possono portarvi facilmente alla sconfitta. Una delle pochissime pecche (se non l’unica) è la spiegazione delle regole nel manuale, l’ho trovata un po’ dispersiva e l’ho dovuta leggere più volte per capirla appieno. Credo sia più facile da spiegare una volta giocato che leggerlo sul manuale.

Mi sento di consigliarlo a chi ha già una buona esperienza nei boardgames, ma credo che inserendo anche dei neofiti in una partita non avranno tantissime difficoltà ad apprenderne le meccaniche e le strategie.

 

Ignazio Piras

Ignazio Piras

Da che ho ricordi... ricordo di essere un NERD

Lascia un commento