mancalamaro

PJN presenta ManCalamaro Una piccola e giovane realtà italiana che si affaccia al mondo dei giochi da tavolo, concede un'intervista a PJN

3669 0

ManCalamaro è una casa editrice che viene fondata nel giugno 2017, affacciandosi al settore dei giochi da tavolo con un catalogo composto da 20 titoli, per la maggior parte inediti per il mercato italiano. Il risultato è un catalogo dedicato al settore family con alcune proposte più evolute, capaci di incuriosire, attrarre e conquistare anche un pubblico più esperto. Le scelte editoriali nascono dall’ analisi continua del mercato e da un’attività di scouting sul campo: fiere di settore, associazioni ludiche, prototipazione e, ovviamente, molto gioco!

ManCalamaro dispone di una rete distributiva estremamente capillare in tutte le regioni italiane. Parallelamente al normal trade e all’ offerta dei negozi specializzati, grande attenzione è rivolta alle community e ai negozi online.

ManCalamaro è frutto della passione per il gioco dei suoi fondatori e ha l’obiettivo di affermarsi come punto di riferimento nel settore dei giochi da tavolo.

A: Buongiorno e grazie per quest’intervista!

Simone: Buongiorno Anna, sono io a ringraziarvi dell’interesse

 

A: Come è nata l’idea di fondare una casa editrice che trattasse giochi da tavolo?

S: L’iniziativa è partita da Giovanni Segala, il direttore del comparto giocattoli di Proludis, azienda veronese che distribuisce in italia più di venti marchi internazionali. La sua intenzione era quella di inserire nel catalogo anche una sezione di giochi da tavolo. Per portare avanti questo progetto ha coinvolto il sottoscritto ed insieme abbiamo iniziato a ragionare su come creare il brand e che tipo di taglio dargli. Ci siamo concentrati essenzialmente sul mondo del gioco per famiglie, lasciando spiragli per provare a parlare anche al mercato più specializzato. Sicuramente nessuno si sarebbe aspettato di partire così forte, tanto meno noi, ma quando si è presentata l’occasione di lavorare in partnership con IELLO il progetto ha richiesto subito un grosso sforzo sia a livello di impegno, sia a livello economico.

 

A: A quale gioco siete più legati affettivamente parlando?

S: Per quanto mi riguarda il primo amore è stato Kanagawa, ma a livello di staff  ha suscitato grande entusiasmo la possibilità di lavorare ad alcuni gioielli come King of Tokyo e Diamant.

 

A: Modena Play è ormai alle porte e una domanda è d’obbligo: quali sono le novità che presenterete?

S: Presenteremo diversi titoli: uno su tutti il nuovo attesissimo titolo di Richard Garfield, ovvero Bunny Kingdom, affiancato da un bel titolo per famiglie di Blackrock Games che si chiama Doggy Bag. Non mancheranno anche alcuni nuovi titoli in formato pocket: Schotten Totten di Knizia, La Casa sull’Albero e Sticky ChamaleonParallelamente presenteremo anche una linea per bambini che si chiama LOKI, tre titoli in cui credo moltissimo, anche in virtù della prima sperimentazione fatta nel mio negozio, dove sono stati super apprezzati. I titoli sono FARMINI, TROLL&DRAGON e SOS DINO.

 

A: Progetti futuri?

S: Progetti ne abbiamo tanti, sicuramente lavoreremo in vista di Lucca su due o tre titoli nuovi, tra cui RAIDS, 8BitBox e DOWNFORCE, una riedizione dello splendido gioco di corse e scommesse di Wolfgang Kramer, mentre in giugno uscirà un titolo per noi molto atteso, ovvero Fairy Tile.

 

Ricordiamo che ManCalamaro sarà presente al Modena Play 2018 il 06-07-08 Aprile presso il Padiglione B- B10, non mancate!

 

Fraffy

Fraffy

Appassionata di serie tv, videogiochi e boardgames