Marvel vs Fox: la guerra entra nel vivo

1391 0

marvel-v-fox

L’inizio…

C’era un tempo dove i supereroi ed i tizi con la calzamaglia si potevano vedere solo nei fumetti. Poi qualcuno si avventurato nei cartoni animati (come dimenticare L’Uomo Ragno durante Super Gulp???), ma le regole del gioco rimasero invariate. Poi sono iniziati i film, quelli seri, quelli da X-Men 1 e Spiderman 1, e allora nuovo pubblico, nuove regole.

La Sony si prende i diritti Marvel di Spiderman e la Fox i diritti Marvel dei mutanti X (lasciamo da parte la Warner Bros con i diritti DC di Superman e Batman perché l’uomo pipistrello era già arrivato da qualche anno….)

Un bel giorno la Disney pensa bene di acquistare la Marvel e allora qualche dirigente della casa del topo inizia a pensare: “Noi della Disney siamo potenti, abbiamo i soldi e sappiamo fare i film… siamo potenti e abbiamo i soldi” e SBAM: Marvel Studios.

A questo punto abbiamo la Marvel, che è creatrice di tutti i suoi supereroi… ovviamente, a non poter inserire nel proprio disegno del Marvel Cinematic Univers (MCU) personaggini del calibro di Spiderman, Wolverine, Magneto, Xavier ecc. ecc. ecc.

Fino qui niente di male, i diritti erano antecedenti ai primi film targati Marvel (Disney) Studios, ma un bel giorno, viene annunciato che in Avengers 2 Age of Ultron verranno inseriti Quicksilver e Scarlet Witch…. Qualcuno alla Fox ha fatto 2 + 2 ed ha iniziato a scartabellare i contratti dei diritti “No aspetta un minuto, Quicksilver e Scarlet sono mutanti… MUTANTI…. M U T A N T I… sono figli di Magneto…. Ehi i diritti dei Mutanti sono nostri! Anche se noi non abbiamo mai utilizzato Quicksilver nei film precedenti e anche se nei film precedenti Magneto non ha MAI parlato dei sui figli, noi non vogliamo che alla Marvel usino personaggi creati da loro, ma che per un cavillo legale i diritti sono in concessione a noi, e ce ne sbattiamo del bene dei fan!”

Israele_testa_missile

 

La Guerra…

E così inizia la guerra tra Marvel, Sony e Fox, ma ben presto la Sony capisce che contro la Disney non si può vincere, e deciderà di uscire dal conflitto.

In ordine cronologico succede:

  • La Fox decide di inserire in X-Men: Giorni di un futuro passato, la presenza di Quicksilver, proprio dopo che la Marvel annuncia di aver inserito il velocista argenteo all’interno di Avengers 2. Lo scripti di X-Men era già concluso, ma la Fox obbliga ugualmente ad inserire un Quicksilver ambiguo all’interno del film, nemmeno hanno fatto in tempo a disegnargli un costume, limitandosi a far indossare al personaggio una giacca e degli occhialini da piscina. Infatti lo script prevedeva fin dall’inizio di utilizzare il Fenomeno per la scelta di far uscire Magneto dalla prigione, ma invece è stato stravolto.
  • Dopo qualche mese la Fox decide di mettere in cantiere, un bel reboot dei Fantastici Quattro, alquanto discutibile, dove si vede un Reed Richards che sembra un adolescente, la Torcia Umana di colore, e un Dottor Destino…. hacker!
  • La Marvel esprime tutta la sua ammirazione alla scelta del cast dei Fantastici Quattro inserendo in una vignetta di The Punisher #12, una scena dove scoppia un teatro e 4 persone vengono uccise. Le 4 persone assomigliano in modo inequivocabile al cast dei Fantastici 4… ma fin qua ancora poche vittime. Se non ci credete qui di seguito trovate la tavola:

Fantastic-Four-Punisher-cast-death

  • La Sony decide di concedere ai Marvel Studios l’utilizzo del personaggio di Spiderman (di cui detiene ancora i diritti) in maniera quasi illimitata, dando la possibilità di inserirlo nel prossimo Capitan America Civil War, in altri film, e di fare un solo-film a lui dedicato che uscirà nel 2017
  • Qui inizia la vera guerra della Marvel, vedendo che la Fox non lascia nessuno spiraglio di trattativa, e come se non bastasse, vieta di usare il termine “Mutante”, la controllata Disney decide di rovinare del tutto il Franchising in mano alla Fox, e se non altro di screditarlo e quindi far perdere bei milioncini alla casa che porta il nome di una volpe (ma che a quanto pare tanto furba non è…)
  • La Marvel cambia tutto il suo merchandise togliendo dove possibile ogni riferimento ai personaggi degli X-Men e dei Fantastici Quattro (vedi alcune t-shirt dell’evento Secret Wars dell’85, ridisegnati appositamente sostituendo i personaggi degli X-Men e dei Fantastici Quattro)
  • Chiude la testata dei Fantastici Quattro, ok non andava bene, ma era la più longeva…
  • Dichiara che dopo Secret War gli X-Men e i mutanti tutti se ne andranno dalla Terra ed avranno un mondo tutto loro. Mossa che sembra indolore, ma che significa che gli X-Men interagiranno sempre meno con Avengers, Spiderman e tutte le altre testate della Marvel allontanando sempre di più i mutanti dalla grande massa. Dichiara anche apertamente che i mutanti avranno sempre meno spazio nel mondo comics Marvel e che anzi prenderanno molto più importanza gli Inumani (che guarda caso avranno un film tutto loro e già sono comparsi nella seconda stagione di Agent of S.H.I.E.L.D.)
  • Poi la beffa finale: la Marvel dichiara in modo ufficiale che Quicksilver e Scarlet non sono più mutanti, perché non sono figli biologici di Magneto, ma bensì adottati. Infatti in Avengers & X-Men: Axis #7 è stato svelato che Magneto non è il padre dei gemelli. Poi in Uncanny Avengers #4 è stato rivelato che i veri genitori sono Django e Marya Maximoff. L’Alto Evoluzionario aveva preso i figli dei Maximoff per fare degli esperimenti genetici, e poi glieli aveva ridati facendogli credere che i piccoli fossero dei mutanti. Quindi da adesso in poi Pietro e Wanda non sono più mutanti!
  • XM Studius Premium è un’azienda che crea statue e diorama in licenza per la Marvel. Ha dichiarato che la realizzazione del diorama incentrato su una Sentinella, Rogue, Colosso e Nightcrawler, anche se quasi pronta per andare in produzione, non vedrà mai la luce. Ufficialmente l’azienda ha comunicato che gli è stato vietato di produrre materiale sugli X-Men e che solo la statuetta di Fenice è confermata in quanto è già pronta per la vendita. Ha aggiunto che non potranno nemmeno produrre materiale dei Fantastici Quattro, specificando che il problema è lo stesso.

Concludo dicendo che la Disney vince sempre, non perde mai, non perché è bella e buona e fa Paperino, ma piuttosto perché è una delle 20 aziende con più capitalizzazione in borsa.

Come se non bastasse penso che la Fox stia adottando una politica suicida, ma in fin dei conti a lei non importa se i prossimi film degli X-Men e dei Fantastici Quattro saranno brutti, importa solo che facciano soldi.

Ma sarà così in eterno? Ni. Fino a quando gli studios continueranno a produrre film sui propri personaggi. Per esempio se la Fox smetterà di fare film dedicati agli X-Men, perderà i diritti di sfruttamento nel giro di un paio di anni e questi torneranno alla Marvel. Ecco perché ha messo su un reboot degli F4 così velocemente… Questo significa che per noi fan non vedremo probabilmente per tanti anni i personaggi tornare a ‘casa’. Non vedremmo mai una pellicola su AvX o su Secret Wars. L’unica possibilità sono:

  1. Che la Fox faccia come la Sony e accetti di collaborare con i Marvel Studios
  2. Che i diritti in mano alla Fox non valgano più niente e quindi smetta di fare film sui suoi personaggi, facendoli tornare a casa.

Quindi, perché no, potrebbe proprio essere questa la strategia della Marvel: togliere alla massa i personaggi che sono in mano alla Fox per poi rilanciarli in futuro quando ne avrà il pieno controllo. Voi cosa ne pensate?

Una piccola precisazione: i diritti dei videogiochi e dei cartoni animati sono già tutti in mano alla Marvel.

3150523-avx1coverbig-600

Iarin Fabbri

Iarin Fabbri

Spadin (alias Iarin Fabbri) è uno dei fondatori di Project Nerd. E' socio fondatore di Webbare.it che è l'azienda che si occupa di tutto lo sviluppo software e montaggi video e grafica per Project Nerd. Spadin è esperto di retrogaming e comics, più che esperto, possiamo definirlo memoria storica, e si tiene informato sulle serie tv e i cine-comics