Apple WWDC 2015: tutte le novità

636 0

Apple-WWDC-2015-Wallpaper-Splash-1024x768

 

Oggi alle 18.00 ora italiana Apple ha tenuto la prima delle sue due conferenze principali sul futuro dei propri prodotti. Come di consueto, il WWDC di Giugno a San Francisco al Moscone Center è dedicato ai i sistemi operativi dei iDevice, dedicandosi principalmente su OS 10.11 e iOS 9, ma senza dimenticare WatchOS e la nuova feature Apple Music. Ma andiamo con ordine:

 

 

MAC OS X 10.11 El Capitan

 

650x245xos_x_elcapitan-650x245.jpg.pagespeed.ic.PxiLSFVyFY

 

La conferenza si apre con il brano musicale Uptown Funk di Mark Ronson e Bruno Mars e con Tim Cook che sale sul palco.Saltando i momenti di intrattenimento (video, ripercorrere passi storici etc), scopriamo che la nuova versione di OS X si chiamerà El Capitan e subito presentano le nuove funzioni, cominciando con diverse migliorie su Spotify e una maggiore velocità per Mission Control.

Novità anche per Metal, il linguaggio grafico che da iOS passa a OS X garantendo alte prestazioni anche li. Aumentata anche la velocità di Adobe After Effects fino a 8 volte più veloce. Metal riceverà aggiornamenti anche per quanto riguarda la creazione di videogiochi.

Insomma, la vera novità sono proprio le prestazioni sull’intero sistema specie per quanto riguarda la velocità delle varie operazioni, come minor tempo per l’apertura delle App e lo switch tra di see, due volte più veloce la visualizzazione delle mail e addirittura 4 vole più veloce per l’apertura dei file PDF in Anteprima.

Subito dopo, Apple mostra diverse App su OS X e la funzione di Split Screen su iPad.

 

In conclusione, El Capitan migliorerà l’esperienza d’uso e le prestazioni del Mac. Sarà disponibile fin da stasera, mentre la beta pubblica arriverà a Luglio a disposizione di chiunque. La release ufficiale avverrà in Autunno.

 

 

iOS 9

 

IMG_0002-450x800

Apple passa da El Capitan a iOS 9 con Craig Federighi sul palco, il quale comincia introducendo iOS 9 per le sue peculiarità, ovvero l’intelligenza e Siri.

Al momento la precisione con cui Siri risponde alle nostre richieste è del 40%. Con iOS 9 la percentuale salirà di molto, a tal punto che sarà pronta a rispondere a domande più elaborate del tipo: “Ricordami di aprire le capotte quando entro in macchina” oppure “Mostrami una foto della Toscana di sei anni fa”. Ma anche “Apri quella pagina Web quando metto piede in casa”.

Ma l’intelligenza di Siri non finisce qui. Diventerà infatti “proattiva” grazie a Proactive. Per esempio, una volta infilate le cuffie, partiranno in automatico le canzoni preferite delle nostre playlist. Siri potrà anche risalire a un numero sconosciuto tramite e-mail, per esempio, fornendo nome e cognome.

Siri suggerirà i contatti maggiormente utilizzati oppure le App più aperte in diversi momenti della giornata. Potrà anche supportare la funzione di ricerca attraverso tantissimi nuovi formati.

Federighi racconta che la mattina, appena sveglio, fà meditazione. In quel momento, iOS 9 aprirà autonomamente la relativa App usata per meditare. Un ulteriore esempio riguardo l’intelligenza che Siri acquiserà con iOS 9.

 

Cambiando argomento, Spotlight sarà in grado di realizzare conversioni. Mentre sul fronte della Privacy, Apple garantisce che tutte le informazioni che passeranno tramite Siri rimarranno sul dispositivo e non verranno inviate sui server Apple, quindi nessuna condivisione di informazioni riservate con società terze.

 

NB: Insomma, ciò che Google non fà (nota personale).

 

 

Apple Pay

 

Sul palco trova spazio anche Apple Pay accompagnato dalla nuova app Wallet che prenderà il posto di Passbook.

Apple Pay ingloberà anche tessere punti, sconti etc e arriverà in UK già da Luglio e consentirà di pagare persino metro e autobus tramite iPhone! Apple Pay inotre collaborerà con Pinterest.

Apple dichiara che Apple Pay è un successo ed è in continua in espansione, con oltre un milione di location che supportano questa feature soltanto in America. A questo punto sale sul palgo il vice Presidente di Apple Pay, Jennifer Bailey.

 

 

Ancora iOS 9 e le nuove App

 

Craig Federichi torna sul palco, introducendo Notes per iOS che consentirà di aggiungere appunti anche disegnando. Notes potrà lavorare con Safari e altre app aggiungendo link, immagini e contenuti direttamente in Notes tramite l’apposito pulsando di condivisione, aggiornando istantaneamente iCloud.

Sul fronte Mappe, troviamo l’aggiunta dei mezzi pubblici e stazioni per centinaia di città, segnalando addirittura quali commercianti supportano Apple Pay.

Un’altra App sarà News, un’app utile e sempre aggiornata per le notizie, come spiegato da Susan Prescott, vice Presidente della App. News memorizzerà la tipologia di notizie legge e dei siti seguiti, proponendo le informazioni più indicate in base ai nostri gusti.

 

 

Cambiando tematica, Federighi mostra le nuove funzioni della tastiera di iOS 9. Ora sarà possibile fare Copia, Incolla, aggiungere immagini etc. La tastiera diventerà un trackpad multi touch.

A questo punto Federighi mostra la funzione Split Screen, mostrando il Multitasking su iOS 9 su iPad e di come sarà possibile lavorare su due app contemporaneamente, oppure lavorare su un documento con una finestra (che potrà essere spostata a piacimento) contenente un video in esecuzione. Quest’ultima funzione si chiamerà Split View e sarà disponibile, al momento, soltanto su iPad Air 2.

 

 

Modalità a Basso Consumo (FINALMENTE!! ndr)

 

Una gradita novità arriva sul fronte dei consumi energetici, vera croce per i possessori di iPhone precedenti al 6. Federighi parla della nuova Modalità a Basso Consumo che garantirà fino a 3 ore di longevità in più. Inoltre dichiara che hanno lavorato su un’ottimizzazione della batteria e dei suoi consumi su iPad, garantendo un’ora di autonomia in più.

 

 

Conclusioni su iOS 9

 

Apple-TV-When-will-Apple-launch-its-new-Beats-Music-276808

Homekit consentirà di controllare tutti i nostri dispotivi da qualsiasi posizione nel mondo.

Con iOS 9, finalmente CarPlay funzionerà senza cavo.

Il linguaggio di programmazione delle app su iOS, ovvero Swift, raggiungerà la versione 2.0 e conterrà una lunga serie di nuove funzioni dedicate agli sviluppatori. Swift sarà disponibile anche per Linux. La Beta sarà disponibile gratuitamente e da Luglio.

Il nuovo iOS 9 sarà disponibile per tutti i dispositivi che hanno ricevuto iOS 8 (compresi iPhone 4s e iPad 2)

 

 

 

I numeri dell’App Store

 

apple-wwdc-2015_1569.0.0

A questo punto sale sul palco Tim Cook con un pò di statistiche alla mano riguardo l’App Store, dichiarando che il 98% delle multinazionali più grandi hanno un’app su iOS, che una persona in media ha scaricato 119 app, che ogni secondo vengono scaricate circa 800 app e che nel complesso sono state scaricate oltre 100 miliardi di app.

 

Tim ringrazia gli sviluppatori per il lavoro svolto.

 

 

 

 

 

 

 

Apple Watch e il suo sistema operativo watchOS

 

 

 205359982-a9afeb52-7619-4b86-a8ea-57e68b574b9c

Apple ha mostrato la successiva versione di watchOS e le sue funzionalità:

TimeTravel consentirà di verificare gli eventi nel tempo girando la Corona Digitale per fare funzionalità, come verificare se il tempo sarà buono oppure se l’aereo che aspettiamo sarà in ritardo.

Arriveranno modalità classiche come Sveglia, Comunicazioni per contattare rapidamente un contatto presente in rubrica e la possibilità di interagire con le Mail. Non solo, ma arriverà anche il supporto a FaceTime Audio HD.

 

Riguardo il Fitness, le app funzioneranno nativamente, ovvero senza l’iPhone. Sarà possibile comunicare con Siri per impostare un tragitto o chiedere il numero di km da fare per perdere x calorie, per esempio.

Naturalmente watchOS 2 supporterà Wallet, le Mappe e sarà in grado di reperire le informazioni necessaria direttamente da internet senza passare da iPhone.

Apple Watch potrà riprodurre musica dal proprio altoparlante e accedere a HealthKit e al sensore di salute. Si potrà anche creare un quadrante utilizzando una foto a piacere, semplicemente selezionando la foto, facendo un Force Touch su di essa e seleziona Imposta come Quadrante.

 

WatchOS 2 arriverà in autunno.

 

 

Il momento “One More Thing…”

 

f1433789168

Immancabile la frase citata dall’iGenius Steve Jobs, ecco il momento “One more thing…” di quest’anno. E’ Apple Music!

 

 

Sale sul palco Jony Ive, la pluripremiata mente artistica dietro il design dei prodotti Apple, per raccontare un aneddoto del defunto mentore: “Un giorno Steve Jobs mi mostrò iTunes Store e mi chiese se potevamo costruire un ecosistema migliore e più grande di tante app che si occupano di Social, Streaming e video musicali? E la risposta fu Apple Music”

 

84f58eb98b9ed4a44fd30b9eabcc0b2ec731af1c_largeApple Music è l’insieme di tre cose: un luogo dove ascoltare musica, una stazione radio sempre attiva e un ecosistema che consentirà agli utenti di connettersi direttamente con gli artisti senza passare da Facebook. Apple Music sarà una stazione radio mondiale che trasmette da tre città nel mondo. Questo perchè, secondo Apple, le playlist necessitano di un tocco umano e quindi dovrebbero essere curate da professionisti della musica. Ed ecco spiegato il ruolo degli esperti di musica che creeranno playlist in base ai nostri gusti. Mai più algoritmi, solo appassionati che consigliano ad altri appassionati.

 

A questo punto sale sul palco Drake che racconta di come la tecnologia abbia cambiato la sua vita, parlando di Connect, la connessione Artista- Utenti su Apple Music. Mostra anche il suo giubbino vintage con il logo della Apple (absolute gorgeous direbbe qualcuno, ndr) 😉

Naturalmente anche Apple Music collaborerà con Siri. Sarà possibile dire a Siri di riprodurre una canzone a scelta, e partirà subito il brano musicale, in streaming da iTunes. Potremo fare anche richieste più elaborate, del tipo “Riproduci la hit parade del 1982” oppure “Riproduci la colonna sonora di quel film”. (una figata assurda! ndr)

Apple Music sarà gestito da Eddie Cue e costerà 9,99$ al mese. Sarà disponibile non solo per iOS ma anche per Android.

 

Note personali:

E qui termina questa lunghissima conferenza ricca di novità e progetti per il futuro di casa Apple. Anche in quest’occasione, se posso dire la mia, Apple si è dimostrata come un punto di riferimento per i mercati, mostrando l’alto numero di lavori in cui è coinvolta senza dimenticare la passione che c’è dietro l’idea di “pensare in maniera differente“.

Daniel Mars

Daniel Mars

Tanti anni sui videogiochi lo hanno convinto che non esiste niente di più importante del GAMEPLAY quando si parla di Gaming. Nonostante illustri capolavori moderni come Fallout 3 o il primo Dead Space, resta ancorato al passato con giochi come Earthworm Jim, Killer Istinct e Megaman X. E' anche fissato con gli X-Men, Donnie Darko e il Monopoly.