Pioggia di Indie al Milan Games Week

1055 0

Come ben spaete Project Nerd si è recata a Milano per visitare il Milan Games Week, fiera videoludica milanese che dal 2011 fa sognare tantissimi appassionati. Organizzata in stretta collaborazione con AESVI, la fiera ha quest’anno ospitato un gran numero di sviluppatori indipentendi italiani che grazie a un comodo e voluminoso stand che ha permesso ai grandiosi sviluppatori italiani di essere davvero visibili e disponibili al pubblico.

ossocubo
Ossocubo ( e non “ossobuco” come dicono molti). La loro avventura grafica è pazzesca, stile e cultura da tutti i pori. E sapete una cosa? E’ divertentissima!

 Innanzitutto vi devo dire che vi daremo informazioni approfondite su tutti i videogiochi indipendenti che siamo riusciti a provare. In prima persona non sono riuscito a raggiungere tutti gli studios, ma informandomi con colleghi e amici ho scoperto che ogni singolo titolo indipendente portato quest’anno in fiera, merita applausi. Tale è la loro considerazione, io vado oltre: l’applauso è troppo poco, qui ci vuole una vera e propria Standing Ovation.

picaresque
Picaresque Studio: se fossi una donzella, chiederei la mano di questi due ragazzoni solo per la loro capacità di rapirmi in allegri discorsi videoludici. Grandiosi!

Al Milan Games Week abbiamo voluto dedicare parte delle interviste alla realtà indipendente italiana in quanto crediamo considerevolmente nello sviluppo di software italiano e nel corso dell’evento milanese abbiamo ricevuto ottimi segnali da questo settore sempre più in crescita. Sto al momento creando un articolo contenitore che conterrà informazioni su tutti i giochi indipendenti della fiera pertanto il rimando è quello di leggere i prossimi articoli: vi stupirete delle creazioni dei nostri sviluppatori connazionali.

Marco Masotina

Marco Masotina

Tosto come un Krogan, gli piace essere graffiante e provocante per scoprire cosa il lettore pensa dei suoi strani pensieri da filosofo videoludico. Adora i lupi, gli eventi atmosferici estremi, il romanticismo e Napoleone.