Bethesda

Bethesda: la mecca per gli sviluppatori di videogiochi

1145 0

Bethesda studios: solo computer? Non proprio!

 

Diciamo fin da subito le cose come stanno. Ci sono software house che sviluppano videogiochi per lavoro, e ci può stare.

 

Ma ci sono software house che sviluppano videogiochi per lavoro e con passione, che sono nel tunnel da decenni e non intendono uscirne. Una di queste è Bethesda.

 

In questo video vediamo un’intervista di Game Informer, una nota rivista di videogames, a Todd Howard, videogame designer della casa di Skyrim e Fallout. L’intervista ha luogo negli studi dell’azienda e, signori, più che una società, Bethesda sembra un rifugio per nerd di Master Level without return!

Come è possibile vedere, l’enorme edificio è composto da un teatro, una sala retrogame con cabinati e computer con Windows 95 e non solo! Troviamo un museo con decine di opere, statue e altri elementi provenienti dai loro giochi, come l’enorme statua del paladino della confraternita d’acciaio, una riproduzione perfetta del fucile laser di Fallout 3 e una lunga collezione di giochi ancora scatolati come Terminator per PC!

 

Insomma, se il vostro sogno è diventare un programmatore di videogiochi, adesso avete la vostra Mecca!

 

 

VIDEO DEGLI STUDI MAGICI DI BETHESDA

[embedyt] http://www.youtube.com/watch?v=D8UmVUXpfEE[/embedyt]

 

 

bnbncvnncvncn

5228.todd600.jpg-610x0

Bethesda

Daniel Mars

Daniel Mars

Tanti anni sui videogiochi lo hanno convinto che non esiste niente di più importante del GAMEPLAY quando si parla di Gaming. Nonostante illustri capolavori moderni come Fallout 3 o il primo Dead Space, resta ancorato al passato con giochi come Earthworm Jim, Killer Istinct e Megaman X. E' anche fissato con gli X-Men, Donnie Darko e il Monopoly.