Fallout 4 Game of the Year e gli altri giochi premiati

1258 0

Game of the Year 2015 e altri premi

 

Una delle notizie più interessanti per gli appassionati di videogames è l’assegnazione dei premi. Anche quest’anno, in seguito alle nominations per i D. I. C. E. Awards, la Academy of Interactive Arts & Sciences ha espresso i suoi giudizi.

Ecco le premiazioni e, come avevamo previsto, Fallout 4 è stato proclamato come Game of the Year!

 

Qui gli altri premi:

 

 

Action Game of the Year: Star Wars Battlefront
Fighting Game of the Year: Mortal Kombat X
Family Game of the Year: Super Mario Maker
Mobile Game of the Year: Fallout Shelter
Outstanding Character: Lara Vroft – Rise of the Tomb Raider
Lifetime Achievement Award: Satoru Iwata
Oustanding Original Music: Ori and the Blind Forest
Outstanding Sound Design: Star Wars Battlefront
Outstanding Story: The Witcher 3: Wild Hunt
Outstanding Technical Achievement: The Witcher 3: Wild Hunt
Outstanding Animation: Ori and the Blind Forest
Outstanding Art Direction: Ori and the Blind Forest
RPG/MMORPG Game of the Year: Fallout 4
Strategy Game of the Year: Heroes of the Storm
Hall of Fame Award: Hideo Kojima
Sports Game of the Year: Rocket League
Racing Game of the Year: Forza Motorsport 6
Outstanding Online Gameplay: Rocket league
Handheld Game of the Year: Helldivers
Technical Impact Award: Microsoft Visual Basic
Adventure Game of the Year: Metal Gear Solid V: The Phantom Pain
Sprite Award: Rocket League
Outstanding Achievement in Game Design: The Witcher 3: Wild Hunt
Oustanding Achievement in Game Direction: Fallout 4
Game of the Year: Fallout 4

 

 

 

OPINIONI PERSONALI

Nonostante Metal Gear Solid V The Phantom Pain e The Witcher III rappresentassero uno zoccolo duro, Fallout 4 ha ottenuto il titolo più ambito. Meritatissimi, a mio modesto parere, le assegnazioni alla buon’anima di Satoru Iwata per aver creduto in una strada alternativa nel settore videoludico (e doveroso visto il suo passato), così come il premio per la mente geniale di Hideo Kojima e l’artistico e ottimamente realizzato Ori and the blind forest. Felicissimo per Heroes of the Storm, il MOBA di casa Blizzard che ha rivoluzionato il genere proponendo obiettivi e impostando il concept di gioco su questo piuttosto che sul farm per un terzo di una partita.

Un pò meno d’accordo invece su Star Wars. Impeccabile graficamente, per carità, ma un pò scarno di modalità ed effettive “nuove” feature.

 

Abbiamo assistito a un anno ricco di gran bei giochi e non è stato difficile prevedere le assegnazioni dei premi (ma neanche le nomination, se dobbiamo dirla tutta!). Abbiamo assistito a giochi eccezionalmente curati come The Witcher III e a giochi che hanno letteralmente diviso in due gli appassionati come Metal Gear Solid V The Phantom Pain. Poi il titolo più atteso da anni, Fallout 4 che con la sua mega presentazione sul palco dell’E3 ha dimostrato fin da subito di voler conquistare, ancora una volta, il cuore dei suoi fan, proponendo tante novità e una app per smartphone e tablet da accompagnare all’esperienza di gioco e, soprattutto, giocabile senza il supporto di connessione a internet.

 

In ogni caso, cari nerdacci, siete d’accordo?

 

The Witcher III Wild Hunt
The Witcher III Wild Hunt
Fallout 4
Fallout 4
Game of the Year
Metal Gear Solid V The Phantom Pain
Daniel Mars

Daniel Mars

Tanti anni sui videogiochi lo hanno convinto che non esiste niente di più importante del GAMEPLAY quando si parla di Gaming. Nonostante illustri capolavori moderni come Fallout 3 o il primo Dead Space, resta ancorato al passato con giochi come Earthworm Jim, Killer Istinct e Megaman X. E' anche fissato con gli X-Men, Donnie Darko e il Monopoly.