I cinque samurai – Samurai Troopers

8804 0


I cinque samurai (Yoroiden Samurai Torūpā, lett. “La leggenda delle armature Samurai Trooper”) è un anime televisivo giapponese prodotto dalla Sunrise e dalla Nagoya Television composto da 39 episodi trasmessi in Giappone dal 30 aprile del 1988 al 4 marzo del 1989. In Italia l’anime venne trasmesso per la prima volta nell’aprile 1990 su Italia 7.
Sono stati anche prodotti tre OAV ispirati alla serie: Gaiden (1989), Kikōtei Densetsu (1989-1990) e Message (1991). Inoltre, la produzione comprende anche un manga, numerosi romanzi e audio drama basati tutti sull’anime.

Trama:
Il tutto ha inizio 1000 anni fa, quando dalla parte malvagia di un essere umano, nacquero il mondo del male ed il suo signore, una creatura demoniaca con vaghe fattezze umane, l’imperatore Arago. Nell’epoca del Giappone feudale, Arago scese sulla terra, portando distruzione e morte, finché non fu fermato dal misterioso Ariel. Costui, armato di un bastone magico, uccise il corpo del nemico, ma ben presto scoprì che l’armatura di Arago emanava una pericolosa energia negativa. Usando i suoi poteri, decise allora di scomporla, e da essa creò nove corazze, ciascuna a rappresentare uno dei valori umani, come saggezza, giustizia, fiducia e così via. Dopo questi avvenimenti, di Arago ed Ariel non si seppe più nulla per molto tempo, ma in qualche modo l’imperatore del male, il cui spirito, sopravvissuto alla battaglia, era tornato nel mondo del male, riuscì ad impadronirsi di quattro delle nove armature. Usando i suoi poteri, Arago viaggiò nel tempo e raccolse quattro guerrieri formidabili: Demon, Rasta, Krana e Kratos. I quattro, soggiogati e sedotti dal male, decisero di seguire Arago, che donò a ciascuno di loro una delle quattro armature e li nominò suoi demoni. Oltre ad un valore, ogni armatura rappresenta anche un elemento, ed infatti a Demon, il demone supremo, andò l’armatura del male, a Rasta l’armatura delle illusioni, a Krana l’armatura dei veleni ed a Kratos l’armatura dell’oscurità. Le altre cinque armature però restarono alle forze del bene, finché, ai giorni nostri, non furono trovate da 5 ragazzi che, secondo le leggende, avrebbero protetto l’umanità dal ritorno di Arago. I ragazzi sono Ryo, con l’armatura del fuoco, Sami, con l’armatura della luce, Kimo, con quella del cielo, Simo, con quella dell’acqua e Shido, con quella della terra. A parte i flashback, la serie vera e propria si apre con l’apparizione di Ryo, accompagnato dalla fedele tigre bianca Fiamma Bianca. Proprio la presenza della tigre permette ad una giovane ragazza, Ambra, di riconoscere Ryo come uno degli eroi che affronterà Arago. Ben presto infatti il potere dell’imperatore del male ritorna a manifestarsi, causando la sparizione di tutti gli abitanti della città in cui la serie è ambientata (probabilmente Tokyo). L’obiettivo di Arago è riunire le nove armature, in modo da far riapparire il suo corpo, ed a questo scopo sfrutta i quattro demoni, ignari del fatto che anche loro dovranno essere sacrificati per riportare in vita Arago. I 5 samurai, il cui gruppo impiegherà un po’ di tempo ad amalgamarsi del tutto, affrontano in varie battaglie i soldati dell’esercito di Arago ed i quattro demoni. Al fianco dei 5 eroi, vi sono Ambra, Fiamma Bianca, il piccolo Danny e lo stesso Ariel, tornato per combattere Arago ancora una volta. Fra alterne vicende, in cui l’amicizia fra i samurai si rafforza notevolmente, il momento più importante è l’incontro tra Demon ed Ariel, in seguito al quale il demone inizia a dubitare della sua fedeltà ad Arago. Intanto le battaglie fra samurai e demoni continuano, Sami contro Kratos, Simo contro Krana, Shido contro Rasta, e la lotta volge a favore dei paladini del bene, almeno finché Ariel non si sacrifica per permettere ai cinque ragazzi di raggiungere il palazzo di Arago, sospeso nel cielo sopra Tokyo. Grazie al sacrificio di Ariel, i samurai raggiungono effettivamente Arago, ma tutti eccetto Ryo vengono sconfitti ed assorbiti dall’imperatore del male. Stessa sorte tocca a Kratos, Rasta, Krana e Demon, che pure prima di cedere capisce di trovarsi dalla parte sbagliata e lotta al fianco dei samurai. Grazie al potere di otto armature, il corpo di Arago risorge, ma proprio quando la fine sembra certa, i poteri di Sami, Simo, Shido e Kimo si uniscono a quello di Ryo, sul cui corpo compare una misteriosa armatura bianca, grazie alla quale il samurai sconfigge il nemico e salva i compagni. Alla sconfitta di Arago seguono altre brevi avventure, in cui tra l’altro Ryo si procura una nuova spada (la Spada del Fervore) da usare con l’armatura bianca, e capisce che questa corazza è generata dall’unione dei poteri dei cinque samurai. Ben presto però Arago ritorna a minacciare la terra, con al suo fianco Rasta, Kratos, Krana, gli spiriti malefici guidati da Oroki, e la bella Lady Kayura…

Se volete sapere come andrà a finire… GUARDATEVELO!!!

I Samurai:
_Ryo del fuoco/Sanada Ryō è il leader dei Samurai e principale personaggio dell’opera. È una persona impavida, che non si tira mai indietro negli scontri ed è sempre pronto a rischiare la vita per i suoi amici e per i più deboli. Tuttavia, Ryo ha il grande difetto di agire spesso in maniera tutt’altro che razionale, buttandosi in combattimento senza capire le conseguenze (infatti è chiamato “testa calda” dai compagni). La famiglia di Ryo discende da un clan di ninja/Shinobi, ma pochissimo si sa circa la loro storia.


Ryo indossa l’armatura del Fuoco. Le sue armi sono due spade katane, e il suo colpo speciale consiste nell’unirle e sprigionare una prorompente vampata di fuoco contro i suoi nemici. Ryo, inoltre, è l’unico samurai in grado di indossare l’armatura dell’imperatore Brilliant (chiamata anche “Armatura Bianca”, “Armatura della Coesione” o “Armatura dell’imperatore splendente” negli OVA), provvista di poteri devastanti, generata dall’unione delle cinque armature. Una volta indossata, Ryo dispone anche delle Spade del Fervore, con le quali scaturisce un potere del fuoco simile alla sua armatura originaria, ma decisamente più forte e distruttivo.

Attributo: Giustizia/Benevolenza

Colpi con l’Armatura del Fuoco:
Fiamme Gemelle: Ryo concentra l’energia del fuoco e crea una scia di colore e fuoco che distrugge e brucia qualunque cosa si trovi sulla sua traiettoria

Colpi con l’Armatura Bianca:
Pugno di Vampa
Fendente di Fiamme Gemelle
Fendente del Lampo Brillante

Armatura del Fuoco (Vampa): L’armatura di Ryo, di color rosso, trae il proprio potere dal fuoco.
Armatura dell’Imperatore Brilliant (Imperatore Splendente)
Armi
È dotato di due katane gemelle chiamate Spade del Fuoco (Spade della Vampa), che Ryo usa in combattimento. Quando Ryo indossa l’armatura bianca vengono sostituite dalle Spade del Fervore (Spade del Potente Ardore) che, a differenza delle altre, non vengono unite quando Ryo usa il Potere del Fuoco.

_Sami della luce/Date Seiji è il samurai più cauto e riflessivo tra tutti ed ha la facoltà di prevedere un attacco da parte dei nemici. Certe volte, è proprio la sua eccessiva riflessione che lo porta ad agire in ritardo e cadere in trappola. È il secondo samurai che viene risvegliato ed è probabilmente anche il secondo che combatte di più, visto che fiancheggia in molte occasioni Ryo contro le truppe del male. Sami è l’esatto opposto di Kratos, il demone dell’oscurità, e per questo i due si scontrano in più eventi. L’armatura di Sami è quella della Luce e la sua arma è una spada lunga, ove concentra l’energia della luce nella lama e la scaglia contro l’avversario. Sami è un amante del kendo (sport che pratica anche) e di formula 1.

Attributo: Sensibilità/Cortesia

Colpi:
Fendente di Saetta: Sami concentra l’energia della luce nella lama della sua spada, quindi la scaglia contro l’avversario.

Armatura della Luce/Ninbo:
L’armatura di Sami, di color verde smeraldo, trae il proprio potere dalla luce.
Armi:
È dotato di una potente spada Tachi chiamata Spada Nimbo (Kōrinken). La spada è dotata del potere di ridare la vista a chi l’ha persa.

_Simo del mare/Mōri Shin rappresenta la parte più pacifica del quintetto e fa di tutto per evitare di combattere. Ciò non significa che sia un vigliacco, perché è in grado di ricorrere al combattimento se è necessario. Come Sami, anche lui pensa molto prima di muoversi, cercando di tenere a bada i componenti più frettolosi (Ryo e Shido). Simo indossa l’armatura dell’acqua ed è armato di un lungo tridente. Il suo punto di forza è il combattimento nelle acque, ove è quasi imbattibile, ma sulla terra ferma le sue abilità si riducono di molto.

Attributo: Fiducia

Colpi:
Super Corrente Distruttiva: Simo fa partire dal suo tridente un’enorme vortice d’acqua, che travolge e porta via i nemici.

Armatura dell’Acqua (Torrente):
L’armatura del mare è di colore azzurro e trae il suo potere dall’acqua. Simo la scoprì grazie ad un manoscritto, che rivelava l’esistenza di un’armatura nascosta nel fondo di un torrente dove gli uomini della sua famiglia si sfidavano in gare di nuoto per dimostrare la loro forza.
Armi:
È dotato di una lancia a tre punte simile a un tridente chiamata Lancia Nijo che Simo usa per il suo attacco.

_Shido della terra/Shū Rei Fuan è il samurai più forte fisicamente ma anche il più impulsivo. Si presta facilmente al combattimento e si butta negli scontri senza indugi. A causa di ciò finisce molto spesso nei guai. Tuttavia, Shido è un tipo molto simpatico e si esibisce spesso in gag divertenti. Gli piace molto mangiare e diventa infantile quando ha fame. Shido ha origini cinesi (a differenza degli altri samurai che sono tutti giapponesi) e vive in una famiglia numerosa. La sua armatura rappresenta la terra ed è armato di un Naginata convertibile in un Sansetsukon. Il suo potere viene scaturito sbattendo l’arma per terra, generando una violenta scossa che distrugge tutto ciò che si trova nei dintorni.

Attributo: Determinazione/Giustizia

Colpi:
Distruzione della Roccia di Ferro: Shido sbatte il proprio bastone per terra, scaraventando via con violenza tutto ciò che gli sta attorno.

Armatura della Terra (Diamante):
L’armatura di Shido, di colore arancione, trae il proprio potere dalla terra.È la più forte tra le armature. Shido la trovò quando risvegliò per la prima volta il suo attributo, la giustizia: i suoi fratelli, quando aveva 13 anni, avevano combinato un disastro durante una vacanza dai nonni e per difenderli Shido si assunse tutte le colpe.
Armi:
È dotato di un Sansetsukon chiamato Bastone del Pellegrino (Bastone di Diamante), le cui sezioni possono poi essere fusi in un unico pezzo, andando a formare un Naginata.

_Kimo del cielo/Hashiba Tōma è il più saggio tra i suoi compagni. Anche se Ryo è il leader, Kimo è senza dubbio la mente dei cinque samurai. Agisce sempre in maniera ragionata ma allo stesso tempo con determinazione, qualità che i suoi amici non hanno. Le sue passioni sono giocare al computer e a scacchi. . La sua armatura rappresenta il cielo e può generare una bolla che lo protegge dagli attacchi nemici. La sua arma è lo Yumi, un arco agganciabile alla faretra in grado di scagliare una quantità illimitata di frecce. Il potere di Kimo consiste nel concentrare un grande potenziale di energia nella sua freccia per poi scagliarla contro i nemici.

Attributo: Saggezza

Colpi:
Onda del Vuoto: con il suo arco Kimo può scagliare un’infinità di frecce energetiche, dall’enorme potenzialità distruttiva.

Armatura del Cielo (Etere):
L’armatura di Kimo, di colore blu intenso, trae il proprio potere dal cielo, dove è stata creata da Ariel. In caso di necessità questa armatura può formare attorno a sé una bolla protettiva che galleggia nell’aria, oltre a respingere gli eventuali attacchi. L’armatura del cielo viene trasmessa di generazione in generazione nella famiglia di Kimo, ma in passato è stata perduta, così la storia dell’armatura, almeno come la conosce il padre di Kimo, non è altro che una leggenda. Comunque Kimo l’ha ricevuta durante una vacanza quando frequentava il secondo anno di medie.
Armi:
L’arma di questa armatura è l’arco Arco del Volo Completo, agganciabile alla faretra che può scagliare una quantità illimitata di frecce energetiche.

Undergear/Protoarmatura
Le Protoarmature (o undergear) sono delle corazze leggere che i samurai indossano prima di trasformarsi. Hanno la capacità di aumentare la velocità, l’agilità e la resistenza ai colpi di chi le indossa. Le armature vere e proprie, una volta evocate, si materializzano direttamente sull’undergear. Le protoarmature dei Samurai sono tutte bicolori, unendo il bianco al colore simbolo di ciascuno, mentre i 4 Generali demoni hanno le undergear monocromatiche, in due sfumature. I Samurai per richiamare le undergear usano delle sfere luminose con il simbolo delle loro virtù chiamate “kokoro no tama” cioè palla/sfera del cuore.

Gli alleati dei Samurai:

_Hariel/Kaosu è un monaco millenario e guida spirituale dei cinque samurai, che salvò il mondo anni prima dalla minaccia del perfido Arago. Distrusse la sua armatura per forgiarne altre nove che avrebbero dovuto difendere la Terra da un suo prossimo attacco. Ariel è sempre corso in aiuto dei samurai ed i suoi sermoni hanno sempre giovato alla loro maturità. Fu lui a portare Demon sulla via della redenzione. Ariel muore per mano di Arago, nell’intento di far entrare i Samurai nel regno del male ma il suo spirito rimarrà sempre vivo e farà loro da guida, grazie anche al suo bastone magico che Demon erediterà.

_Fiamma(o Zanna) Bianca/Byakuen  è una tigre fedele alleata dei cinque samurai e, ancor prima, fiancheggiava Ariel contro Arago. Interviene sempre in aiuto dei samurai, anche nei momenti più difficili. Dopo essersi scontrata con Fiamma Nera/Kokuenoh (la tigre di Lord Cruel), indosserà anche lei una corazza bianca quando Ryo indossa l’armatura dell’imperatore Brilliant.

_Ambra Yang/Nasti Yagyu  è una studentessa universitaria amica dei samurai che, grazie al suo intuito e alla sua cultura, saprà aiutarli in molte occasioni. Ambra è molto intelligente ed è in grado di risolvere numerosi enigmi che si presenteranno durante la storia.

_Danny/Jun Yamano  viene salvato da Ambra e dai samurai dopo che i suoi genitori sono stati catturati dai soldati di Arago nella prima puntata e successivamente i ragazzi si prenderanno cura di lui. Danny cerca nel possibile di aiutare i Samurai ma a causa della sua testardaggine si caccia molte volte nei pasticci, mettendo spesso in difficoltà i samurai. Con il passare del tempo, si mostrerà un valido aiuto grazie al “Gioiello della vita” che lui indossa e che salverà, in più eventi, lui e i suoi amici. Danny è molto affezionato a Kimo e spesso escono insieme ad osservare il cielo stellato.

I Demoni del male:

_Arago/Harago è l’imperatore supremo del male e antagonista principale dei Samurai. Altro non è che uno spirito nato dall’odio e dai sentimenti negativi degli esseri umani, poi insediatosi in una potente armatura. Decise di voler conquistare la terra ma Ariel lo rimandò nell’abisso da cui proveniva. Ariel per contrastare il suo ritorno, prese l’armatura e la divise in altre nove armature, ognuna rappresentante una virtù umana. Arago fece la sua ricomparsa dopo mille anni, e stavolta accompagnato dai Quattro Demoni, di nuovo pronto a conquistare il mondo e cercando di confondere l’anima dei samurai.

_Demon/Shuten Doji è il demone che ricopre il ruolo di leader e proprio per questo è molto invidiato dai suoi colleghi. Anni fa, era a capo di una tribù di guerrieri ed era dedito al saccheggio e all’oppressione di altri popoli. Per Arago non fu un problema assoldarlo nelle sue file vista la sua bramosia di vittoria e divenne ben presto un demone. È il primo dei quattro che si scontra con i samurai, uscendone però sconfitto. Perciò vuole combattere a tutti i costi contro di loro e specialmente con Ryo che lo ha umiliato. Così facendo disobbedisce spesso agli ordini del suo imperatore, causando la sua perdita di fiducia e la rabbia degli altri demoni. Inizialmente crudele e spietato, Demon inizia a redimersi dopo l’incontro con Ariel, il quale lo allontana dal mondo del male facendogli scoprire la vera virtù della sua armatura, quella della lealtà. Dopo la morte di Ariel, Demon prende il suo posto, continuando a seguire i suoi insegnamenti e ad aiutare i samurai nelle situazioni più brutte, anche a costo della vita. La sua armatura possiede il potere del male e la sua arma è un Kusarigama, falcetto attaccato ad una lunga catena, chiamato Falce Diabolica . Quando sprigiona il suo potere con l’attacco Lampo del Fulmine Cremisi, la sua arma si moltiplica in numerose catene che immobilizzano gli avversari.

_Krana/Naaza è il secondo demone inviato per combattere contro i samurai e si scontra per la prima volta con Ryo che, con l’aiuto di Sami, riuscirà a metterlo in fuga. In passato era un pescatore che venne rapito da un gruppo di pirati, diventando un loro schiavo e lavorando come mozzo. Con il passare del tempo, divenne anche lui un pirata e riuscì a capovolgere la situazione diventando lui il capo, diventando sempre più cattivo. Capendo che la sua posizione infastidiva gli altri pirati che volevano ucciderlo, Krana accettò di diventare un soldato di Arago, ricevendo poteri straordinari. Krana possiede l’armatura del veleno, provvista di sei katane chiamate Dente di Serpente imbevute di veleno. Krana è dotato di diversi attacchi, per esempio impugnando due spade crea altre quattro braccia illusorie facendo credere all’avversario di avere sei braccia con altrettante spade, un altro attacco, chiamato Spada Zanna di Serpe – Grande Serpe a Sei Pezzi consiste nel lanciare tutte e sei le sue spade per riuscire a colpire il nemico almeno una volta, infine unendo le sue armi il demone forma una specie di frusta di energia che scaglia contro il suo avversario.

_Kratos/Anubisu è il demone dell’oscurità, il più fedele al suo imperatore Arago e il più crudele tra i quattro. Kratos è quello che ha maggior astio con Demon, infatti i due si insultano spesso. Un tempo, egli era un impavido samurai al servizio di un signore feudale. Dopo aver subito una dura sconfitta da parte di guerrieri che saccheggiarono il suo villaggio, Kratos scappò, infrangendo il Seppuku, codice d’onore dei samurai che consiste nel suicidarsi dopo aver perso una battaglia per non sentirsi umiliato per tutta la vita. Kratos tornò dal suo signore e questi per punirlo lo sfregiò (ciò spiega il motivo della cicatrice che presenta in volto) e lo esiliò sui monti. Non digerendo questa punizione, il futuro demone formò un drappello e si rivoltò contro il suo padrone ma fallì amaramente e venne condannato a morte. Arago lo salvò promettendogli in cambio poteri soprannaturali e Kratos accettò. L’armatura in suo possesso è dell’oscurità ed è armato di una spada lunga chiamata Spada Lupo Nero e di un artiglio posto sulla sua mano sinistra. Kratos può, con l’attacco Taglio degli Schizzi di Oscurità, sprigionato dalla sua spada che emana potenti fasci di oscurità che annientano tutto ciò che si trova davanti. Il demone è anche in grado di controllare il tempo atmosferico a suo piacimento.

_Rasta/Rajura è il demone più astuto e probabilmente anche il più temibile. Le sue peculiarità sono quelle di tendere trappole e di ingannare gli avversari (infatti è il demone dell’illusione). Il suo bersaglio preferito è Shido, essendo il sempliciotto dei cinque samurai e più facile da trarre in inganno. Anni addietro, era l’assistente di un mago che si trasferì nel palazzo di un signore feudale per servirlo. Un giorno riuscì a salvare il suo padrone mettendo in fuga dei congiurati che volevano ucciderlo, ma rimase ferito ad un occhio e per questo porta sempre una benda su di esso. Un giorno il signore si ammalò e Rasta lo uccise vigliaccamente per salire al potere. Il governo di Rasta portò caos e malcontento popolare. Così, egli pensò che un giorno avrebbe anche lui rischiato di essere ammazzato e dopo l’offerta di Arago di diventare un demone, Rasta accettò ed entrò nelle sue file. La sua armatura possiede un’arma formata da sei Naginata combinate chiamata Naginata Sei Zampe e un Nunchaku. Il suo potere consiste nell’allungare le “zampe” della sua arma, in modo che inseguano l’avversario con la tecnica Persecuzione delle Sei Spade oppure imprigionarlo, creando delle ragnatele, con la tecnica Lancio della Ragnatela. Oltre a questo, Rasta crea tranelli di vario tipo che mettono in serie difficoltà i cinque samurai.

_Lady Kayura/Kayura è una donna guerriero che compare a metà dell’opera. Tanto bella quanto pericolosa, Lady Kayura è fortissima, di gran lunga superiore ai demoni e a qualunque combattente al servizio di Arago, tant’è che crea numerosi problemi ai samurai (in particolare a Ryo e Kimo). La sua freddezza e la sua spiccata dote di combattimento la rendono il soldato prediletto dell’imperatore del male, suscitando gelosie e malcontenti tra i demoni. Con il tempo, si scoprirà che anche lei, come i demoni, è stata assoggettata da Arago per renderla uno strumento del male.

_Ecatos è un essere malvagio che compare dopo la prima battaglia dei samurai contro Arago, per prendersi l’armatura bianca che Ryo può indossare.
Lord Cruel – Un abile spadaccino del regno del male, accompagnato dalla fedele tigre Fiamma Nera. In precedenza venne sconfitto da Arago perché questi credeva che Lord Cruel volesse spodestarlo dal trono di re del male. In realtà come Ecatos, il suo vero obiettivo è impossessarsi dell’armatura bianca ma Ryo riuscirà a sconfiggerlo. Dopo la sua morte, Ryo può utilizzare la potente “spada del fervore” quando indossa l’armatura bianca.
_Oroki è il capo degli “Spiriti della Terra”, entità malvagie come gli “Spiriti del Male” e alleate con Arago, con l’obiettivo di confondere l’animo degli esseri umani. È lui che svela all’imperatore del male e i suoi demoni le origini dell’armatura dell’imperatore Brilliant e le sue incredibili potenzialità. Oroki è anche un abile stratega ed è in grado di tendere trappole insidiose ai samurai, perciò Arago si fida molto di lui.
_Il demone del Sole Nero ha come missione il mettere alla prova il potere dell’armatura bianca. Il demone del Sole Nero è molto forte e riesce a mettere in crisi i cinque samurai, ma alla fine viene annientato dal leader del gruppo, dopo aver indossato l’armatura bianca con l’ausilio dei suoi amici.
_I guerrieri del Male sono soldati al servizio di Arago. Sebbene il primo guerriero del male sceso sulla terra si dimostrò abbastanza forte, non rappresentano una grande minaccia in quanto i samurai riescono a sbaragliarli senza problemi. Come Arago, non sono esseri umani ma degli spiriti racchiusi in un’armatura e quando vengono uccisi la loro anima si volatilizza.

Alan Rossi

Alan Rossi

Esperto di anime, è l'enciclopedia vivente di vecchi anime e di Tokusatsu!