Xbox vuole Cross Platform con Ps4 e NX

808 0

Può sembrare stupido o forse fantascientifico, sta di fatto che Microsoft ha confermato la volontà di voler unificare il multiplayer di diverse console per permettere ai possessori di Xbox One di giocare contro avversari di Playstation 4 e Nintendo NX. A rivelarlo è la stessa M$, dopo che gli sviluppatori di Rocket League, il simpatico gioco calcistico a base di macchinine e fisica approssimativa sviluppato da Psyonix Studios, hanno annunciato tramite un Tweet l’arrivo del multiplayer Cross-Platform per Xbox One.

 

In realtà, il Cross-Platform era una feautures già implementata nel piccolo giochino sportivo. Di fatti i giocatori Pc, poteva scontrarsi con i giocatori Playstation 4 all’ultimo goal, senza problemi di sorta. L’arrivo però di Xbox One nella rete multiplayer del titolo, crea però un retroscena inedito per il mondo videoludico. E’ infatti il primo tentativo concreto di far comunicare differenti piattaforme per permettere ai possessori dello stesso gioco di giocare in multiplayer, eliminando le barriere ludiche imposte dalla scelta di acquisto del sistema di gioco preferito. In tal senso, Chris Charla, esponente di ID@XBOX, ha risposto ad alcuni quesiti sul social network cinguettoso, affermando che la possibilità di poter collegare il multiplayer di differenti sistemi non è limitato ai soli giochi indipendenti, ma che ogni sviluppatore può decidere le sorti del multiplayer del proprio titolo:


Uno scenario in cui i videogiochi di terze parti permettono di condividere la rete multiplayer con più sistemi è una scelta allettante. Alla fine, è anche il modo più logico poiche le aziende esterne alla casa madre della console non sono affiliate con la stessa ed effettivamente possono fare quello che vogliono con la propria licenza. Certamente riuscire a convincere tutti gli sviluppatori potrebbe risultare una sfida e sembra che i soli sviluppatori indipendenti siano come al solito interessati all’innovazione. Ma non è detto che in breve tempo il problema di non poter giocare coi propri amici poiché possessori di sistemi differenti possa scomparire del tutto. O almeno per i videogiochi multipiattaforma.

Marco Masotina

Marco Masotina

Tosto come un Krogan, gli piace essere graffiante e provocante per scoprire cosa il lettore pensa dei suoi strani pensieri da filosofo videoludico. Adora i lupi, gli eventi atmosferici estremi, il romanticismo e Napoleone.