Dagashi kashi ( tuttavia dolcetti)

2673 0

Dagashi kashi: mō hitotsu no natsuyasumi ( lett. “un’altra vacanza estiva ma con i dolcetti”)

Quale ragazzo non sogna di gestire un negozio di caramelle, pieno di leccornie e squisitezze varie? Non certo Shikada Kokonotsu che, nonostante il padre gestisca un negozio di dagashi (caramelle economiche) in una piccola area rurale , non intende proseguire l’attività di famiglia per diventare un mangaka (scrittore di manga) . Ma non sempre accade ciò che vorremmo, la sua decisione viene messa infatti a dura prova con l’arrivo di una ragazza bella quanto strana, Shidare Hotaru, figlia del proprietario di un’azienda di caramelle che intende costruire il più grande negozio di dagashi e che, vorrebbe che fosse proprio il padre di Kokonotsu a gestirlo. Sembra infatti che l’uomo sia ben rinomato, così la ragazza gli propone di integrarlo nella grande compagnia del padre. Lui è disposto ad accettare, ad una condizione: dovrà convincere il figlio Kokonotsu a continuare la gestione del negozio. Hotaru capisce immediatamente che la cosa non sarà facile, ma accetta la sfida. Ci riuscirà?

So cosa state pensando: perché mai dovremmo guardare un’anime del genere? Niente combattimento, niente fantasy, niente avventura, niente storia d’amore passionale, niente horror, solo dei ragazzi e dei dolcetti ed è proprio qui che sbagliate. Nonostante la trama sembri fiacca nasconde invece una grande storia comica, sentimentale e tipicamente giapponese. In che senso tipicamente giapponese? Per gli amanti del Giappone, chi di noi dopotutto non lo è, a fine episodio Hotaru presenta dolci tipici giapponesi mostrati durante l’episodio, da leccarsi i baffi. L’anime infatti si può dire che presenti il Giappone e le sue usanze, i suoi dolcetti e i suoi festival. A differenza di molti anime che sono ambientati in un Giappone alternativo, di carattere fantasioso e sovrannaturale, qui troviamo il Giappone così come lo consociamo. Parte istruttiva a parte, l’anime fa davvero morire dal ridere, vi assicuro che riuscirà a strapparvi almeno un sorriso soprattutto Hotaru. Penso infatti che debba darvi più dettagli su Hotaru, la bella quanto matta ragazza che, di punto in bianco ,comincia a perseguitare Kokonotsu cercando di convincerlo ad occuparsi del negozio. Avreste mai pensato che dei dolcetti potessero essere interessanti ? E qui entra in gioco Dagashi kashi: mō hitotsu no natsuyasumi ( lett. “un’altra vacanza estiva ma con i dolcetti”) , la ragazza infatti è una malata di dagashi, per loro esistono solo e soltanto i dagashi, quasi fossero una droga, il carattere comico a volte sta proprio nel fatto di come faccia sembrare losco il mangiarli. La ragazza sa praticamente tutto sui dagashi e cercherà di far comprendere al ragazzo di quanto possano essere interessanti i dolcetti, di come si ci possa giocare, farsi una cultura, di come crei legami speciali e profondi, di fargli comprendere la pura e semplice, ma al tempo stesso complessa, bellezza dei dolcetti.