Mini NES: un altro mini prodotto dai maxi guadagni

1257 0

Si potrà anche essere profondamente in disaccordo con la recente strategia di marketing adottata da Nintendo, ma di certo non è possibile dire che non continua a stupire: da una parte vige il più totale silenzio riguardo NX e i veri pezzi da novanta, che a parte qualche eccezione sembrano far fatica ad arrivare. Dall’altra continua a lavorare a ripetizione su piccole produzioni particolari, quali Amiibo o app su smartphone oppure ancora ipotetici controller per smart-devices, che in un modo o nell’altro riescono comunque a far salire alle stelle le azioni della multinazionale giapponese e mantengono soddisfatti gli investitori.

Infatti, ecco che Nintendo ne fa un’altra delle sue e senza alcun preavviso annuncia Nintendo Classic Mini: Nintendo Entertainment System, una peculiare versione miniaturizzata dell’originale storico leader degli anni ’80, il NES. L’uscita della “nuova” console è attesa per l’11 Novembre, completa di cavo HDMI con cui collegarla a televisori in alta definizione, cavo USB per la ricarica e, fattore più interessante, con 30 dei titoli NES classici di maggior successo già installati. Ma ancora niente caricatore incluso (avrebbero potuto sprecarsi). Sarà anche possibile acquistare un secondo controller per il Player 2, utilizzabile per le modalità in due giocatori oppure da collegare al telecomando Wii per giocare i titoli su Virtual Console. Purtroppo la console non possiede la possibilità di connettersi ad internet né il supporto per le cartucce fisiche, dunque la line-up iniziale rimarrà tale e quale senza essere espandibile. Il prezzo per ora è fissato sui 60$.

Qui la lista completa dei titoli installati:
Balloon Fight
BUBBLE BOBBLE
Castlevania
Castlevania II: Simon’s Quest
Donkey Kong
Donkey Kong Jr.
DOUBLE DRAGON II: THE REVENGE
Dr. Mario
Excitebike
FINAL FANTASY
Galaga
GHOSTS ‘N GOBLINS
GRADIUS
Ice Climber
Kid Icarus
Kirby’s Adventure
Mario Bros.
MEGA MAN 2
Metroid
NINJA GAIDEN
PAC-MAN
Punch-Out!! Featuring Mr. Dream
StarTropics
SUPER C
Super Mario Bros.
Super Mario Bros. 2
Super Mario Bros. 3
TECMO BOWL
The Legend of Zelda
Zelda II: The Adventure of Link

In tutta onestà è molto difficile non rimanere affascinati da un piccolo NES in miniatura, da avere in casa anche solo per tenerlo vicino al NES originale, quasi come se fossero papà e figlio. Tuttavia il valore di questa console risiede a parer mio unicamente nella dimensione collezionistica, e nient’altro. Sessanta dollari è tutto sommato un prezzo onesto per dell’oggettistica di questo tipo, considerando che si tratta di un prodotto ufficiale, ma affermare da parte di Nintendo che questa scatolina è stata pensata per offrire una grande esperienza per il videogiocatore equivale ad un’enorme e palese bugia. Molto più semplicemente, come si è soliti fare nella casa di Kyoto, i capoccia che gestiscono gli affari hanno preferito lucrare sulla nostalgia dei propri fan, vendendo una piccola scheda emulatrice dentro un box di plastica.

La verità è che Nintendo sa bene di stare inserendosi in un mercato solido come quello degli emulatori, dove è possibile reperire aggeggi in grado di emulare un’infinità di giochi e console in più, con il supporto open-source e soprattutto ad un prezzo inferiore. Certo, in questo caso i confini della legislazione in vigore sono sempre molto labili, se però l’azienda giapponese si fosse degnata di fornire alla console l’accesso al proprio Eshop avrebbe almeno reso meno “a vicolo cieco” l’acquisto, e avrebbe avuto occasione di un ulteriore guadagno.

Per quanto riguarda me, se mai comprerò questo nuovo piccolo NES (ahimè, molto probabile), farò bene in modo di non aprirlo nemmeno.

Jake Joke

Eclettico e poliedrico, ama fare esperienza di ogni sezione dello scibile umano, specie quando si tratta di videogiochi, dove non disdegna alcun genere. Librofilo, appassionato di Filosofia e abituato a fare pindariche elucubrazioni che spesso non portano da nessuna parte. Sogna di sposare Ken Levine.