Ecco perchè a me Suicide Squad è piaciuto!

2455 0

LA MIA RECENSIONE POSITIVA SUL FILM “SUICIDE SQUAD”

Ecco un altro film che sia i fan che la critica hanno stroncato e che invece io ho apprezzato molto: Suicide Squad.
La campagna mediatica per questo film è stata imponente e molto furba perché ha saputo dove andare a parare per attirare gli spettatori. Per alcuni aspetti la campagna pubblicitaria è stata ingannevole e per altre no. Per quasi un anno ci hanno bombardato con le immagini di Jared Leto nelle vesti di Joker creando lo scompiglio sui social. C’era chi lo amava e chi lo odiava ma tutti erano certi che avrebbe ricoperto un ruolo centrale nel film. E purtroppo gli appassionati DC ha fatto una previsione sbagliata perché il Joker ha una parte molto piccola e compare per un totale di 20 minuti nella pellicola e quasi esclusivamente nei flashback.
La parte della campagna pubblicitaria veritiera è stata quella su Harley Quinn. La sua immagine era ovunque e anche per lei i social, soprattutto i maschietti, sono impazziti. Ma in questo caso, a parere mio, Harley non ha deluso le aspettative.

Prima di spiegarvi perché questo film mi è piaciuto vi faccio una piccola premessa che vi chiarirà meglio il mio punto di vista. Come già avevo scritto nella recensione di X-Men Apocalypse che trovate qui, io considero i cinecomics una sorta di universo parallelo rispetto ai fumetti, e di conseguenza trovo sia uno spreco di tempo continuare a dire che il fumetto è diverso, perdendosi così il bello del film. La mia recensione è quindi inerente solo a quello che riguarda l’universo cinematografico e delle serie tv.

AmandaWallerss3Fatta questa premessa, posso dirvi che questo film io l’ho trovato veramente efficace e interessante. Il film è esplosivo e quasi psichedelico. Se andate al cinema aspettandovi un film dove ci sono i super cattivi che inseguono un altro super cattivo avete sbagliato film perché qui i super cattivi non sono poi così cattivi e il vero villain è Amanda Waller della ARGUS. Interpretata dalla candidata all’Oscar Viola Davis, Amanda ha il controllo totale della squadra senza avere alcun super potere. Capiamo come il ricatto sia l’arma più pericolosa quando si ha qualcosa da perdere. La Davis fa un interpretazione ineccepibile e rende perfettamente ogni aspetto del personaggio. 

Suicide Squad è un viaggio nell’anima nera dei villain che scopriamo essere tutt’altro che oscura. La loro anima è un esplosione di colore e impeto come lo è lo stesso film. Vediamo le tante sfaccettature nelle vite complesse nelle storie drammatiche che hanno portato ogni membro ad essere quello che lo ha reso un elemento malvagio.

Il personaggio che più ha colpito sia me che il grande pubblico è stato deadshot-suicide-squad-posterDeathshot, interpretato con grande bravura da Will Smith. L’attore ci ha mostrato il lato umano e sentimentale del cecchino che non sbaglia mai un colpo. L’amore per sua figlia lo guida nelle sue azione e lo rende capace di gesti di vero cuore. Il suo rapporto di lealtà con i compagni, e soprattutto con Harley Quinn ci fa capire come ci sia un codice d’onore anche tra i criminali più pericolosi. La squadra rimane unita soprattutto per la capacità di Deathshot di fare da collante e di essere un leader. 

 

 

Ma passiamo alla squinternata e tanto amata ragazza di Joker: Harley Quinn. Margot Robbie ha reso questa Harley pazza, sexy, infantile e pericolosa usando la sua carica sessuale e aggressiva. L’attrice è riuscita a dare un’apparenza di mancanza di controllo del suo corpo per rendere il personaggio ancora più folle. Le sue espressioni e le sue battute sono degne di nota. La vediamo combattere con tanta foga e violenza e dopo poco fare qualcosa di assolutamente infantile e assurdo. Lei è la regina indiscussa del film e :

“E Dio aiuti chiunque manchi di rispetto alla regina”


maxresdefault (2)

Un’altra caratterizzazione molto interessante è stata quella di Diablo. La sua è una storia triste esattamente come è grande il suo potere distruttivo. Nel suo caso il potere del Diavolo gli ha rovinato la vita e fa il possibile per limitare i danni cercando di non perdere il controllo. La sua forma finale, un demone del fuoco, l’ho trovata molto scenografica e d’effetto. 
Suicide-Squad-Trailer-El-Diablo-Fire-xlarge-large_trans++Rp36Ti1MFCYr8PMuS2fHb17hoDUspm84EYl8tHPMRlk
E ora alzi la mano chi non ha adorato Killer Croc! Poche battute ma totalmente azzeccate lo rendono uno dei personaggi più dovertenti della storia! E poi, lui è bellissimo! Sarebbe stato interessante vedere qualcosa in più del suo passato e di come ha convissuto con la sua mutazione. Speriamo che, se uscirà una versione estesa, queste scene vengano inserite dato che durante le riprese sono state girate.
Adewale-Akinnuoye-Agbaje-as-Killer-Croc

Un personaggio al quale non hanno dato spessore è Capitan Boomerang, la cui apparizione nel film, a parere mio, è interessante solo per la breve presenza di Flash. Per il resto l’ho trovato poco utile alla causa e veramente poco caratterizzato. Dopo Divergent rivediamo Jay Courtney in un ruolo da cattivo che gli è assolutamente congeniale. L’attore secondo me con la sua fisicità e la sua aria sprezzante è perfetto nei ruoli aggressivi e spacconi. 

cladibawyaafjij

Per quello che riguarda invece gli altri personaggi femminili ho trovato meravigliosa l’Incantatrice ma poco affascinante Katana.

suicide-squad-poster-enchantress
A livello di effetti speciali, quelli realizzati per l’Incantatrice sono quasi ipnotici, soprattutto nella sua ultima forma. Bella nelle movenze ed efficace nella recitazione, l’incantatrice incarna alla perfezione la strega millenaria che ricorda quasi una dea dell’Antico Egitto. Il suo rapporto con Flag, il capo della Suicide Squad, è una storia d’amore difficile, appunto per il potere oscuro che fa diventare l’archeologa June Moone appunto la temibile strega dagli immensi poteri.

13458762_1739912779622689_3821310466071580602_o


Katana invece l’ho trovata di grande interesse nei combattimenti, peccato che non sappiamo quasi nulla di lei e del suo passato. Qualche accenno al suo tormento viene liquidato in un paio di frasi, sprecando la possibilità di renderla epica. La combattente che affianca Rick Flag per controllare la Task Force è determinata, severa e sanguinaria.


suicide-squad-character-posters-0-1
Ma veniamo al grande assente del film: Joker. I fan si aspettavano in film in cui l’acerrimo nemico di Batman sarebbe stato il centro di tutto e avrebbe fatto sua la scena. Invece il suo ruolo è marginale, recita qualche flashback e poche scene. La recitazione di Jared Leto l’ho trovata molto buona anche se avrei voluto vedere il suo ghigno sempre stampato sul suo viso. Lo stesso Jared Leto, che ha portato alla luce questo Joker moderno ed estremo, si è lamentato per l’esiguità della sua parte. Ha inoltreaffermato che lui ha girato più di ottanta minuti di scene che però sono state impietosamente tagliate.
suicide-squad-escuadron-suicida-joker-harley-quinn-margot-ro_wznd
Quello che invece mi è piaciuto molto del Joker di Jared Leto è stata la sua scelta di look. E’ il tipo di Joker adatto a questa versione di Harley Quinn. E per gli amanti delle versioni più classiche ho trovato la coppia strepitosa quando si vede la scena in cui lui indossa il classico frack bianco e nero e Harley il suo iconico costume da Giullare nero e rosso. Il loro amore è intenso, soprattutto per lei, e malato. Mentre i sentimenti per il Joker sconvolgono Harley, lui rimane un sadico che ha un’ossessione particolare per lei. Le loro scene, nonostante siano poche sono intese e passionali, piene di colore e intrise di violenza.

I due punti forti del film, che si sono fusi perfettamente sono i colori e la musica. Il film è un mix di colori esplosivo che la fotografia molto interessante ha esaltato alla perfezione.
L’altro aspetto vincente sono state le azzeccatissime scelte musicali. Nel film si passa da “Sympathy for the Devil” dei Rolling Stone a “Without me” di Eminem passando da “Bohemian Rapsody” dei Queen e “Seven Nation Army” degli White Stripes. L’idea di mischiare il Rock allo stile Gangsta è stato un rischio ma ne è valsa la pena, dato che ha composto un Soundtrack davvero notevole. Qui trovate la lista completa delle canzoni per capire a pieno quanto la fusione musicale sia geniale. 

Senza farvi spoliler, la scena dopo i titoli di coda ho trovato che non abbia aggiunto nulla a quello che già sappiamo sul futuro della Justice League. Ci ha ricordato semplicemente quanto Ben Affleck sia il perfetto Bruce Wayne e quanto sia irremovibile quando è determinato ad ottenere ciò che vuole.

Voi come avete trovato il film? Cosa vi ha convinto e cosa vi ha deluso?

Qui trovate le mie valutazioni! Le vostre quali sarebbero?

A voi la parola e spero, con la mia recensione di avervi fatto vedere il film sotto un diverso punto di vista.

Stefania Fabbiano

Stefania Fabbiano

Stefania, in arte Euphie, è una fangirl. Ma di quelle buone, che ragiona sulle cose che ama e usa la razionalità per giudicare. Ama la lettura, in cinema, le serie tv e pochi anime selezionati. Fa cosplay dal 2010 e mette cuore e passione in tutto quello che fa. Su Project nerd si occuperà di articoli di approfondimento per la sezione Movies/TV.