La Italian Game Developers Summit 2016 è una figata pazzesca

978 0

 

AESVI vuole fare sul serio con l’edizione 2016 di IGDS

Molti pensano che l’Italia sia arrivata troppo tardi per potersi ritagliare del rispetto nel settore videoludico. Io affermo invece che è sempre il tempo giusto per tuffarsi all’interno di questo splendido settore e nonostante sia davvero difficile riuscire a convincere i videogiocatori globali, il Bel Paese sta man mano portando a galla l’idea che il senso artistico della popolazione italiana è anche utile al fine di creare meravigliosi videogiochi.

Lo sanno bene AESVI, organizzatrice dell’Italian Game Developers Summit, ovvero quell’incontro solitamente annuale in cui si tirano le somme di quello che è lo scenario videoludico italiano in ambito professionale con condimento di Workshop, attività di scouting e tanti, tanti interessantissimi talk. Per il 2016 AESVI ha deciso di intitolare il Summit con “Back to the Future“, scegliendo come tema principale il viaggio alle origini dell’industria videoludica italiana dal passato al futuro, in un percorso itinerante ove anche John e Brenda Romero, leggendari Game Designer, ve ne prenderanno parte.

Il tutto si svolgerà presso il fantastico Museo della Scienza e della Tecnica di Milano.

igds_hp_banner2(1)
L’IGDS di quest’anno sembra davvero una gran figata

L’evento verrà strutturato in due giorni. Tutto partirà Mercoledì 12 ottobre prossimo con ben quattro appuntamenti: IGDS History ove si narreranno le origini dell’industria videoludica italiana con la partecipazione delle personalità che hanno contribuito per prime allo sviluppo dell’intero settore in italia, IGDS Selection ove verranno presentati nove dei titoli italiani che hanno fatto più discutere di sè nell’ultimo anno, IGDS ITAround che tratterà della figura professionale italiana all’estero sempre in ambito videoludico e IGDS Pink, un interessantissimo talk con Brenda Romero in cui si discuterà della figura femminile nel settore, andando ad analizzare problemi e possibilità.

Direi che come primo giorno non è davvero niente male.

AESVI-1
Inizialmente pochi ci credevano, ma ora AESVI è una vera potenza e soprattutto fondamentale per l’industria italiana

 

Il secondo giorno in realtà non è da meno e più votato ai Workshop, ovvero ai laboratori produttivi.  Si inizia Giovedì 13 Ottobre con il IGDS Workshop, che vedrà la partecipazione di Ben Andec, Business & Product Developer di Sony Interactive Entertainment Europe e  Ciro Continisio, Technical Evangelist di Unity Technologies, due personalità che faranno felici tutti coloro che voglio davvero fare sul serio.

Successivamente vi sarà IGDS Focus in cui si discuterà di un argomento sensibile, affascinante e sempre in bilico: la realtà virtuale. Si discuterà assieme a Mauro Fanelli (MixedBag), Francesco Ferrazzino (Proxy42.Inc), Flavio Parenti (Untold Games),  Giacomo Lucchini (Stormborn Studio) e Fabio Mosca (Digital Mantis), tutti uniti dalla volontà di sperimentare con la tecnologia Vr e creare qualcosa di davvero unico e positivo.

Il tutto terminerà con IGDS Graduate, che premierà la miglior tesi di laurea dedicata al mondo del videoludo in stretta collaborazione con la Cineteca di Bologna, con la Cattedra di Semiotica dei Nuovi Media e con il patrocinio del Dipartimento di Filosofia e Comunicazione dell’Università di Bologna e di AESVI. Se potessi tornare indietro nel tempo credo che mi candiderei immediatamente (sicuro di vincere ovviamente).

Subito dopo John Romero discuterà di Una vita nei videogiochi: passato, presente e futuro dell’industria, in cui narrerà quello che è stato per lui lavorare nel mondo videoludico, come lo trova tutt’ora e soprattutto come potrebbe essere nel prossimo futuro. Sicuramente le parole di un tipo come Romero possono essere davvero rivelative e non vedo l’ora di scoprire che cosa ha da dire al riguardo.

 

IGDS
Alla IGDS 2016 si fa sul serio

 

Alla IGDS 2016 si avrà anche l’opportunità di fare Business e tentare di entrare a far parte dell’industria videoludica come sviluppatore. Si possono infatti concordare appuntamenti con alcuni degli esponenti più importanti dell’industria italiana, link qui di seguito:

          Per partecipare a IGDS bisogna registrarsi qui. La partecipazione è gratuita, fino a esaurimento posti disponibili.

·         Per partecipare al talk di John Romero bisogna registrarsi qui. La partecipazione è gratuita, fino a esaurimento posti disponibili.

·         Per partecipare al talk di Brenda Romero bisogna registrarsi qui. La partecipazione è gratuita, fino a esaurimento posti disponibili.

·         Per richiedere un incontro con Sony Interactive Entertainment Europe e 505 Games è necessario scrivere un’e-mail a igds@aesvi.it, entro mercoledì 5 ottobre 2016, specificando quale publisher si desidera incontrare, allegando una presentazione in inglese di massimo 15 slide contenente le seguenti informazionicompany profile, team/experience, key project (genre, platform, stage of development), what you are looking for.

·         Per richiedere un incontro con i mentor è necessario scrivere un’email a igds@aesvi.it, entro mercoledì 5 ottobre 2016, specificando quale mentor si desidera incontrare, indicando le domande/tematiche da sottoporre al mentor.

·         Per inviare una candidatura per le posizioni di lavoro aperte presso gli studi di sviluppo è necessario scrivere un’email a igds@aesvi.it, entro mercoledì 5 ottobre 2016, specificando quale azienda si desidera incontrare, inviando il proprio CV e portfolio dove richiesto.

Spero che le informazioni possano essere a voi utili, nel caso ci becchiamo alla IGDS 2016: quest’anno sarà fenomenale, proprio come la successiva Milan Gamesweek. Non perdetevi questi appuntamenti: ogni videogiocatore dovrebbe prenderne parte.

Marco Masotina

Marco Masotina

Tosto come un Krogan, gli piace essere graffiante e provocante per scoprire cosa il lettore pensa dei suoi strani pensieri da filosofo videoludico. Adora i lupi, gli eventi atmosferici estremi, il romanticismo e Napoleone.