Figures Bootlegs alle fiere? Ecco come evitarne l’acquisto.

2594 0

 

Figures Bootlegs alle fiere? Ecco come evitarne l’acquisto.

 

A quanti noi frequentatori delle fiere del fumetto e appassionati di action figures, è capitato almeno una volta di acquistare un modellino  falso  perché attratti da un prezzo più conveniente?

A me è capitato diverse volte, per questo in questi anni ho adottato alcune tecniche  che mi son state gentilmente riferite da miei carissimi amici e collezionisti del settore molto più esperti di me e per questo sono qui a darvi delle dritte utilissime anche a voi lettori di Projectnerd.it.

Il collezionismo delle figure lo potremmo definire un interesse di nicchia, perché non a tutte le persone sono attratte da  questo genere di “mondo”  e oltre ad avere un certo prezzo (se originali) sono anche abbastanza difficili da reperire.

Quando si va a delle convention di tipo nerd, è molto probabile  che troverete centinaia di stand che vendono questo tipo di prodotti particolari, ma attenzione!

Non tutti gli standisti presenti alle  fiere, rivendono merchandising ufficiale dei vari anime/manga.

Anzi in base alla mia esperienza ce n’è solo una minima parte.

C’è da dire che una figure falsa prende il nome di Bootleg e si differenzia da quella originale per vari motivi, che cercherò di spiegare di seguito.

Eccovi ora una serie di dritte per non rimanere fregati nei vostri acquisti:

  1. Quando siete in fiera e ad uno stand vedete esposto un modellino che vi interessa, chiedete prima di tutto allo standista se ve lo può far vedere e toccare con le vostre stesse mani. A volte le luci all’interno degli espositori fanno sembrare i bootlegs degli originali.
  2. Il prezzo. Qui in Italia purtroppo il costo delle figures diventa estremamente alto. Alle fiere infatti è possibile trovare più che altro  figure di tipo prize(economiche) il cui prezzo oscilla dalle 20/40 euro anche in base alla dimensione. E’ un prezzo altissimo per le prize se pensiamo ai prezzi standard giapponesi delle medesime. Ma se si aggira comunque tra i 20/40 euro, è comunque possibile che il modellino sia originale perché é anche il prezzo standard delle nostre fiere del fumetto per quanto riguarda le action figure originali,  al di sotto dei 20 euro invece è meglio evitarne l’acquisto.
  3.  Se una figure è originale e autentica si capisce da diversi motivi: prima di tutto il box, se ve la consegnano una volta che deciderete di acquistarla con il box allora ci sono molte probabilità che sia originale e quindi anche per questo motivo il valore della figure sarà più alto, oppure se è priva di box dovrebbero (in teoria)  consegnarvi una check list che ne conferma l’originalità o un certificato. Purtroppo esistono anche i fake dei box, se lo sono si capisce soprattutto dai colori, nei  box fake le immagini stampate non sono molto dettagliate e si intravvedono i pixel dell’immagine, se è anche  priva di marchio o altre licenze allora è sicuramente falsa anche la confezione.
  4. Secondo aspetto da notare con particolare attenzione è il tipo di pvc che è stato utilizzato per realizzare il modellino. Spesso in quelli autentici il pvc è totalmente opaco, inoltre la colorazione  è realizzata nei minimi particolari, senza evidenti problemi di pittura (come invece succede per i bootlegs) e anche le varie sfumature sono molto ben fatte, mentre nei bootlegs le  variazioni tra un colore e l’altro sono  nette. Il pvc utilizzato per i bootlegs invece è  lucido e la  plastica ha un odore molto sgradevole, mentre le originali se hanno parti lucide sono solo in alcune zone.
  5. Anche al tatto la texture del pvc  di un originale e di un bootleg è diverso: nel primo al  contatto con le nostre mani è piacevole e sembra quasi avere una texture vellutata e liscia. Nei secondi la plastica  utilizzata oltre a essere  lucida a prima vista e spesso anche appiccicosa al tatto  ,  si aggiunge a questi aspetti anche  lo sgradevole odore di plastica di bassa qualità che emanano.
  6. Fate attenzione anche ai piedistalli. In quelle autentiche spesso sono molto decorati con a volte anche il nome del personaggio stampato, se invece è totalmente trasparente o con forme pressoché strane, probabilmente abbiamo davanti a noi un bootleg.
  7. Il Copyright. quando controllate la vostra figure, ricordate sempre di osservare anche la parte sottostante del piedistallo, la sua originalità è confermata anche dal copyright. Compare con la classica C all’interno di un cerchio, l’abbreviazione del nome della casa produttrice o possiamo anche  trovare il logo  dell’anime/manga da cui è tratta e l’anno di produzione.
  8. Per capire se una figure è un bootleg si può notare nelle posizione sbagliate dei capelli, dai colori che a volte sono molto diversi dagli original, dallo sculp del viso e del corpo , stampe strane sui vestiti che negli originali non ci sono. Per farvi vedere un esempio qui sotto vi metto un immagine di una figure Nendroid di Miku Hatsune dei Vocaloid. Notate delle differenze? All’inizio possono sembrare molto simili,fake-and-real-miku-hatsune-nendoroid-1024x677

ma quella a sinistra è un bootleg, da cosa si capisce? In questo caso si capisce che quella di sinistra è un bootleg partendo in particolare dal viso, il colore dell’incarnato è un rosa molto diverso dalla Miku sulla destra che è originale, per niente naturale, se osserviamo bene  sulle guance porta  talmente tanto blush che quasi quasi fa invidia a Heidi (cosa che invece quella a destra ha solo un piccolo accenno). Anche come sono stampati gli occhi, com’è stata scolpita la bocca e il suo colore rendono la figure sulla sinistra un bootleg a tutti gli effetti.E com’è il pvc per la Miku sulla sinistra? Lucido ai massimi livelli.

 

9. Altro consiglio che posso darvi se avete qualche figure in particolare che volete acquistare, salvatevi un’immagine dell’autentica sul vostro telefonino, così se la trovate in fiere potete confrontarle.

10.  Per gli acquisti online evitate siti come Ebay o Aliexpress ma affidatevi a siti o pagine Facebook specializzate nell’importazione di figures o altri gadgets originali.

 

Spero che con questo articolo sia stata utile in particolare per chi si sta avvicinando a questo tipo di collezionismo.

E ricordatevi: tenete sempre gli occhi ben aperti quando fate i vostri acquisti!

raisethemoon