Grosso guaio a Chinatown

Grosso guaio a Chinatown: possibile remake

1832 0

Già da tempo si vociferava sul produrre un remake di Grosso guaio a Chinatown, film cult degli anni ’80. La 20th Century Fox ha da tempo già condiviso i suoi piani per il progetto ma cosa ne penseranno coloro che hanno lavorato al progetto originale?

In vista il remake di Grosso guaio a Chinatown

La pellicola Grosso guaio a Chiantown ha già compiuto 30 anni e vede Kurt Russell nei panni di Jack Burton tutto sotto la direzione di John Carpenter. Questo nell’originale.

Il remake vede Dwayne Johnson, conosciuto come The Rock, nei panni del ruolo che fu di Russel, è ancora un mistero chi sarà alla regia ma Zack Stentz e Ashley Miller stanno scrivendo la sceneggiatura.

A molti affezionati e appassionati del film l’idea di un remake di questo film cult anni ’80 può far storcere il naso ma Dwane Johnson assicura due cose:che vuole Kurt Russell e John Carpenter nel remake e che se non dovesse funzionare lascerà il progetto. Abbastanza rispettoso da parte considerando la sua dichiarazione:

Ho amato leggere le reazioni da parte dei fan, che erano così radicali è allo stesso modo lo è la mia risposta: Sappiate che mi approccio al progetto con nient’altro che amore e rispetto per l’originale, ed è per questo che vogliamo coinvolgere John Carpenter. Ho amato l’originale quando ero più giovane e mi è piaciuto molto il protagonista e tutti i personaggi. Quello che abbiamo fatto è portare a bordo il giusto gruppo di persone, gli scrittori giusti che hanno amato il film e vogliano rendergli omaggio e vogliamo portare a bordo John Carpenter in qualche modo…se lo facessimo allora avremmo fatto centro e si spera che sia qualcosa di buono. Vediamo come va, che cosa possiamo tirarne fuori e partiamo da li, e se mentre scriviamo la cosa comincia a puzzare ringraziamo tutti per i loro sforzi e accettiamo il fatto che la cosa non si poteva proprio fare.Dwayne Johnson, The Rock

Sappiamo già che The Rock e Kurt Russel hanno condiviso lo schermo in Fast & Furious 7 e parrebbe che i due non hanno avuto occasione di parlare del progetto:

Credo che sia arrivato il momento. Ehi, lo sai, niente è sacro. Perché no? Fatelo e buona fortuna…Non so quali siano le loro ragioni per rifare il film, ma spero che siano le ragioni giuste e spero che lo facciano bene e buona fortuna. Che dire? Non lo so, non ho pensieri diversi da questi. Tenete duro, buona fortuna, questa è la vostra occasione. Ho sempre pensato fosse interessante quello che si appresta a fare. Non so cosa Dwayne Johnson intenda fare e non so cosa stiano facendo. Quando vedo un remake penso sempre ‘Ok…Ci deve essere un motivo’. Quindi con Grosso guaio a Chinatown la sensibilità di quel film era molto diversa, nessun film era stato fatto così. C’era un sacco di umorismo e lo stile di quel film era nuovo per l’epoca e fu molto copiato in seguito, così a suo modo ‘Grosso guaio’ è sicuramente un film di culto.Kurt Russell

The Rock in questo momento è impegnato nella realizzazione di Jumanji 2 e sappiamo che che dovrà lavorare nel remake di Baywatch, quindi molto probabilmente che se tutto andrà a buon fine il remake di Grosso guaio non vedrà la luce dal 2017 in poi.

Per quanto riguarda John Carpenter sembra che non abbia la minima idea come stia procedendo il progetto e se verrà ufficialmente coinvolto. Molto probabilmente parteciperà come produttore ma tutto ciò sono solo ipotesi. Quello che è certo è che Carpenter definisce questo progetto una pazzia, in un certo senso:

Potrebbe essere una pazzia…Potrebbe essere grande! Non lo so. Nessuno mi ha detto di niente. Nessuno mi dice niente. [Ride] No. Nessuno ha parlato con me di questo. Non ho sentito niente! Non è fantastico?John Carpenter

Il volere di Dwayne Johnson è quello di vedere Carpenter alla regia di questo progetto, il regista ha fatto intendere che tutto è possibile e dipende anche dal badget che gli viene offerto.
Per il momento è ancora presto per poter gridare allo scandalo o per gioire, dipende da come la pensate, però Dwayne “The Rock” sta giocando tutte le carte possibili per portare il progetto in porto e farlo trionfare.

Andrea Castello

Andrea Castello

Forse il mio primo ricordo d'infanzia è giocare a PacMan per ore, il mio secondo ricordo sono le ore perse ad aspettare che il mio Commodore 64 caricasse un gioco, il terzo ricordo sono le ore consumate a vedere le VHS con i film registrati la sera prima fino a smagnetizzare il nastro. Sono appassionato di Arte, Musica e Video Games, recentemente entrato nel tunnel delle Serie Tv. Blogger, Scrittore e Sognatore recidivo.