Milan Gamesweek 2016: intervista a Stelex Software

1052 0

L’unico studio indipendente straniero presente al Milan Gamesweek 2016 erano proprio loro, la bellissima coppia svizzera di Stelex Software che avevamo anticipatamente conosciuto al Retrofuturo Festival dello scorso febbraio. Al festival milanese avevamo potuto tastare con mano due realtà differenti: Eselmir e i Cinque Doni Magici, avventura grafica sviluppata mediante canoni del passato e basata sulla serie di romanzi di Sebastiano B. Brocchi e Feel me, Hear me, altra avventura grafica gestita in questo caso con un punto di vista più moderno e attuale grazie all’utilizzo del potente Unreal Engine 4 e di un gameplay del tutto simile alle avventure grafiche esplorative da noi di PjN molto apprezzate.

7875f4_caffa0e5f97e757311bf091bdbbc18ae

Proprio con quest’ultimo videogioco Stelex Games si è presentata al Milan Gamesweek 2016, con una build giocabile che ci ha permesso di comprendere come essenzialmente sarà il risultato finale. Il titolo è infatti tutto un programma: il giocatore sarà chiamato a esplorare gli spazi di una grande casa che tanto ricorda quella già osservata in “Layers of Fear”, alla ricerca di oggetti che possano aiutare il protagonista a ricordare il motivo per cui si trova proprio in quel punto. Stelex non ci ha fornito ulteriori dettagli sulla trama, ma ci ha rivelato che il tutto sarà condito dalla presenza di un fantasma vagante che accompagnerà il suggestivo cammino del giocatore e da un utilizzo sapiente di luci e ombre possibili grazie alle nuove feautures della quarta versione del motore grafico sviluppato da Epic Games.

620x330xfeelmehearme-620x330-png-pagespeed-ic-5cq4zxthw8
Già il titolo mi mette ansia: non vedo l’ora di giocarlo!

La build provata in Gamesweek doveva essere corredata anche di visore Vr, purtroppo in sede non funzionante a causa di problemi legati all’infrastruttura della fiera stessa, ma Stelex Software ci ha ricordato che Feel me, Hear Me supporterà nativamente la tecnologia Vr di Oculus e il doppiaggio multilingua, tra cui l’Italiano, il Tedesco e in particolare il Giapponese, cultura che secondo gli sviluppatori Svizzeri apprezza opere simili a quella da loro creata.

Gli abbiamo posto alcune succulente domande durante l’intervista fatta in Milan Gamesweek 2016 e non abbiamo potuto che chiedere info riguardo anche a Eselmir e spremere fino al possibile per saperne di più su Feel Me, Hear me. Trovate tutto nel video qui sotto.

 

Di seguito il trailer di Feel Me, Hear Me:

 

Marco Masotina

Marco Masotina

Tosto come un Krogan, gli piace essere graffiante e provocante per scoprire cosa il lettore pensa dei suoi strani pensieri da filosofo videoludico. Adora i lupi, gli eventi atmosferici estremi, il romanticismo e Napoleone.