Playstation Experience: Sony ricomincia dal 2007 e sbanca tutto

1591 0

La Playstation Experience appena conclusasi è stato un evento eccezionale. Sony Computer Entertainment ci ha fatto attendere ben sei mesi da quell’E3 2016 piuttosto inconcludente, scegliendo oggi 3 dicembre 2016 per divulgare il suo materiale più caldo. Probabilmente è stata la scelta giusta: tutti noi siamo stati riscaldati dalle parole di Sony le quali ci hanno coccolato in questo fine autunno tanto freddo e tanto malinconico.

La partnership con Activision sta dando finalmente i suoi frutti. Firmando un contratto di ben dieci anni, Sony ha praticamente patteggiato con il diavolo, obbligata a promuovere su Playstation videogiochi quali Call of Duty e Destiny entrambi qualitativamente molto discutibili. A quanto pare gli accordi hanno però fruttato qualcosa, soprattutto per quanto concerne la licenza di Crash Bandicoot. Il leggendario eroe dell’ex titolo Naughty Dog, oltre ad essere comparso su Uncharted 4, è stato utilizzato per alcuni livelli dedicati nell’ultimo Skylanders, stage tra le altre cose niente male.

Sta di fatto che al Playstation Experience è stata annunciata la “Crash Bandicoot: Insane Trilogy“, la raccolta dei primi tre e bellissimi capitoli di Crash Bandicoot non solo in alta definizione, ma con un motore grafico moderno e al passo coi tempi. Un vero sogno ad occhi aperti, guardate qua:

Meraviglioso, vero? Inutile dire che io sono davvero entusiasta di questa scelta. Io approvo i remake e disapprovo le remastered (soprattutto se insensate come CoD 4 Remastered) e nonostante noi di PjN avevamo previsto una Activision pronta a fornire una raccolta HD dei primi tre Crash Bandicoot, con sorpresa ha presentato assieme a Sony dei veri e propri Remake. Stupefacente.

La Insane Trilogy non è stato l’unico botto della conferenza. Era già stata presentata durante l’E3, ma poco al tempo era stato divulgato. Sta di fatto che è stato annunciato anche Knack 2, il quale è a tutti gli effetti il seguito spirituale della proprietà intellettuale di Naughty Dog. Non mi sarei mai aspettato un suo annuncio, soprattutto perché Knack, nonostante sia un ottimo platformer, fu davvero ignorato dalla comunità di Playstation 4. Vuoi perché nel 2013 i platformer non erano più ben visti, vuoi perché tutti erano indemoniati per Killzone Shadowfall, Knack vendette poco complice una critica che lo demolì (ingiustamente). Questo secondo capitolo mi fa capire quanto Sony sia volenterosa di proseguire un business fondato su IP alternative e di qualità, scelta che condivido.

Atteso e previsto è stato Ni No Kuni 2. La versione Ps4 del videogioco diretto dall’estro dello Studio Ghibli (quello di Miyazaki per intenderci) e sviluppato da Level-5 era già stato promosso da alcuni leak di informazioni che ne confermarono l’esistenza e il suo vicino completamento. Nel corso della PS Experience il titolo si è mostrato in gran forma e soprattutto in linea con quanto di già visto su Playstation 3. Ricordiamo che la prima incarnazione di Ni No Kuni è avvenuta su Nintendo DS nel corso del 2010 riportando in auge i giochi di ruolo a stampo nipponico.

Non sono mancati nuovi trailer per esclusive Plasytation già annunciate, tra cui Horizon: Zero Down e Gran Turismo Sport. Se Horizon ha mostrato ancor di più i suoi muscoli amalgamati da un gameplay che sembra promettere faville, Gran Turismo Sport sembra ancora un progetto acerbo e soprattutto un prodotto che sembra voler vivere di rendita. Entrambi gireranno anche su Playstation 4 PRO, ma le migliorie andranno a interessare soprattutto la fluidità dei titoli quindi nulla di preoccupante: gireranno perfettamente anche su Playstation 4 Slim & Fat.

Qui sotto il trailer di Horizon: Zero Down

E’ stata inoltre annunciata una raccolta di Wipeout, l’anziana esclusiva Playstation che finalmente si rifarà viva dopo la brutta esperienza avuta su Playstation 3 (ora i tempi sono più maturi), mentre uno Spin-Off di Uncharted andrà ad espandere direttamente l’esperienza di Uncharted 4 con Uncharted: The Lost Legacy, il quale sembra essere una esperienza molto più stealth e ragionata del “fratello maggiore“. In entrambi casi davvero un ottimo lavoro.

Ultimo e non meno importante vi è stato l’annuncio di The Last of Us 2. Le parole che esprimerò di seguito risulteranno impopolari, ma è quello che penso. The Last of Us è l’esempio perfetto di come un prodotto dalla grafica ben pompata e dalla storyline semplice e lievemente emotiva può vendere tantissimo se promossa da campagne di marketing davvero imponenti. A me il primo TLOU non mi è piaciuto: level design appena sufficiente, trama molto citofonata con emozioni molto forzate e gameplay ripetitivo fino alla nausea. Possedeva però un ottimo livello tecnico, feautures che sembra esser stata ripresa anche in questo nuovo capitolo.

Spero che Naughty Dog abbia risolto tutto quello che secondo me non funzionava nel primo TLOU. E’ vero: a moltissimi è piaciuto, ma ricordo che tutti coloro che lo hanno elogiato sono gli stessi che affermano che Skyrim sia il miglior The Elder Scrolls. In ogni caso ecco il trailer, comunque davvero spaccamasciella:

Altro da aggiungere? Sinceramente Sony si è davvero superata con questo Playstation Experience e tra le altre cose l’evento di oggi sottolinea come l’E3 non sia più terreno fertile per questo tipo di annunci. Come dimostrato da SCEA, è molto meglio creare un evento dedicato e più specifico piuttosto che rischiare di sputare annunci che possano in qualche modo accodarsi a titoli di terze parti senza trovare la visibilità meritata.

Lode a Sony quindi e anche se non ha presentato nessuna nuova IP, a me va benissimo così.

Insomma: vedo questo Playstation Experience come un modo per dire: “Ehi, il mercato ora è pronto a fare di nuovo sul serio quindi ricominciamo dove ci eravamo fermati“.

Inoltre, Parappa, Locoroco e Patapon arriveranno su Ps4 con una megaraccolta tutta in HD.

Evvai!

 

Marco Masotina

Marco Masotina

Tosto come un Krogan, gli piace essere graffiante e provocante per scoprire cosa il lettore pensa dei suoi strani pensieri da filosofo videoludico. Adora i lupi, gli eventi atmosferici estremi, il romanticismo e Napoleone.