PS4 Pro

PS4 Pro recensione for Dummies

1556 2

Navigando un po’ sulla rete, ho trovato svariate recensione della PS4 Pro, la nuova bimba di Sony, ma il 95% di esse partono direttamente con “ah la potenza dei 4.2 TFlops!” io che faccio il tecnico per lavoro mi posso anche appassionare per simili recensioni in cui si parla sempre e solo in gergo tecnico, ma poi mi son ricordato di come molti miei clienti vanno in crisi al semplice:

“clicca il tasto destro del mouse”.

Quindi ho pensato, anche se a me o comunque a chi parla “tecnichese” tutte queste informazioni, numeri e velocità fanno piacere e fanno capire la bontà di una console, penso al povero padre di famiglia o nonno, che alle assidue richieste del pargolo di turno (visto anche il Natale alle porte) sceglie di informarsi online per capire cosa regalare…. e si imbatte in queste recensioni… già lo immagino che lancia il pc o smartphone in preda a bestemmie che farebbero arrossire un veneto purosangue.

PS4 Pro

Partiamo dall’estetica, i più cattivi l’hanno definita come una PS4 standard con un piano in più, in realtà ci sono delle differenze estetiche che a mio parere la fanno apparire più bella della precedente, a partire dal logo cromato nella parte superiore della scocca e il led, che invece dalla parte superiore nella versione standard, è passato nella parte frontale.
Altra miglioria, secondo me, i tasti accensione ed espulsione disco, che nella versione iniziale erano praticamente invisibili (sia nella scocca nera che in quella bianca), vi giuro che il primo giorno ci ho messo almeno 5 minuti a capire dove fossero, francamente troppo piccoli e anonimi.
Altra leggerissima differenza estetica è la presenza sul controller di una trasparenza sulla parte touch che viene retroilluminata dal led frontale.

PS4 Pro

La velocità di avvio e caricamento dei giochi è migliorata, ma siamo nell’ordine di pochi secondi di differenza, si nota maggiormente questa velocità quando dalla modalità riposo (modalità di risparmio energetico che consente di caricare le joypads e permettere comunque alla PS4 di scaricare contenuti dal PSN) si passa alla modalità di utilizzo che a differenza della standard, nella versione PRO è quasi immediata.

Gli sbocchi per la ventilazione del processore son stati migliorati, questo porta un maggior ricircolo d’aria e quindi un migliore raffreddamento, di conseguenza si ha un utilizzo minore della ventola interna quindi una minore rumorosità (consiglio di lasciare libero il retro della console visto che è l’uscita principale dell’aria e ha bisogno di spazio per defluire correttamente e non provocare un “effetto serra” che surriscalderebbe la console).

La parte naturalmente più importante è la giocabilità, o meglio, la domanda che nasce spontanea è

Vedo la differenza con la vecchia PS4?

Rispondere non è facile, un occhio non allenato su una TV Full HD potrebbe non notare la differenza, perché su questo tipo di monitor la differenza maggiore è la fluidità del gioco i cosi detti FPS (frame per secondo) aumentano rispetto alla versione standard nella maggior parte dei giochi (maggiore è il numero degli FPS, più il gioco scorre fluido).

Naturalmente questo discorso esclude leggermente i giochi online, non per mancanza di fluidità ma perché in questo tipo di giochi è molto importante anche la componente ADSL, giusto per capirci, anche se avete la PS4 Pro ma avete una 7 Mega (come il sottoscritto) il gioco online ne risentirà, ma è anche vero che se la PS4 Pro viene supportata da una linea decente o buona, anche nei giochi online avrete un netto miglioramento delle prestazioni.

PS4 Pro

Le vere differenze si vedono quando la PS4 Pro è collegata ad un monitor 4K (e il gioco ha avuto l’aggiornamento per il 4K) la neo nata di Sony da il meglio di sé quando le risoluzioni aumentano e può sfruttare le migliorie avute rispetto alla sua precedente versione, ma da il massimo anche quando viene collegata al Playstation VR (anche se purtroppo il visore sony non sta avendo il meritato successo come potete leggere in questo articolo) per un esperienza in Realtà Virtuale davvero entusiasmante (anche se limitata dai giochi compatibili al momento).

Unica pecca, almeno momentanea della PS4 Pro, è la mancanza di Bundle, infatti tutt’ora non sono presenti in vendita confezioni contenenti giochi abbinati alla console, invece sono presenti varie versioni della Slim e Standard.

Quindi per chi di voi sia in questo momento indeciso sull’acquisto della PS4 tra Pro, Slim e Standard consiglio di effettuare il seguente ragionamento:
Se si è in possesso o si volesse acquistare una TV 4K la soluzione migliore è naturalmente la PS4 Pro che (tramite il cavo HDMI 2.0 in dotazione) ci permetterà di fruttare al meglio suddetta TV. Se invece non si ha intenzione in tempi brevi di cambiare la TV o non si è interessati a questo tipo di tecnologia e si volesse risparmiare qualche euro, Standard e Slim fanno al caso vostro.

Per gli amanti delle Specifiche Tecniche

Processore
Processore personalizzato a singolo chip
CPU: x86-64 AMD “Jaguar”, 8 cores
GPU: 4.20 TFLOPS, AMD Radeon based graphics engine

Memoria
GDDR5 8GB

Storage
1TB

Dimensioni Esterne
295×55×327 mm

Peso
3,3 Kg

BD/ DVD drive
BD × 6 CAV
DVD × 8 CAV

Input OutPut
Super-Speed USB (USB 3.1 Gen.1) port × 3
AUX port × 1

Networking
Ethernet(10BASE-T, 100BASE-TX, 1000BASE-T)×1
IEEE 802.11 a/b/g/n/ac
Bluetooth v4.0

Alimentazione
AC 100V, 50/60Hz
Consumo
Max. 310W

Temperatura di Utilizzo
5ºC – 35ºC

Uscita Video
uscita HDMI (supporta 4K/HDR)
porta Digitale (ottica)

 

 

Ignazio Piras

Ignazio Piras

Da che ha ricordi... ricorda di essere un NERD

There are 2 comments

Comments are closed.