Asrock Extreme 4 Z270 – Recensione

2234 0

Continua l’appuntamento con l’hardware per veri Pc Gamer con Project Hunter, la videorubrica dedicata ai giocatori che proprio non vogliono scendere a compromessi. Questa settimana abbiamo recensito la nuovissima Asrock Extreme 4 Z270, una scheda madre nata per soddisfare i nuovi processori Kaby Lake di Intel garantendo prestazioni di alto livello. Per una esperienza migliore consiglio di guardare il video proposto proprio qui in alto prima del paragrafo.

asrock-header

 

Che cos’è ASRock? Gli appassionati di Pc Gaming la conoscono molto bene, ma solo i più sprovveduti la definiscono come la “sottomarca” di Asus. In realtà non è che sia molto diverso. Asrock nacque nel 2002 come Spin-Off di Asus, la quale decise di creare il marchio Asrock per controbattere la forte avanzata di Foxconn nel mercato OEM, quello dei pre-assemblati che si trovano nei centri commerciali.

Inaspettatamente Asrock, la quale possiede la quasi totale autonomia da Asus, si rivelò molto più interessante del previsto tant’è che non ci volle molto tempo prima che la società taiwanese venisse riconosciuta a livello mondiale grazie al suo ottimo rapporto qualità-prezzo. Non è un caso che Asus abbia quasi del tutto spostato la sua forza lavoro per la creazione di schede madri da Asrock, concentrandosi quindi su schede grafiche e accessori da gaming (tra cui tastiere, mouse e Headset).

La serie “Extreme” di Asrock è sicuramente la categoria di prodotto di maggior successo dell’azienda, sia per vendite che per critica. Tuttavia non bisogna scordare che Asrock non produce prodotti di fascia Enthusiast, ma buoni prodotti di fascia media che a tratti arrivano a toccare la fascia alta senza particolari difficoltà. Per esempio, nel caso della passata Extreme 4 Z170, rispetto alle schede madri di fascia alta ed enthusiast, la soluzione di Asrock penava in fase di overclock e per alcuni dettagli altanelanti.

Ma bando le ciance, ecco cosa propone Asrock con la sua versione con chipset Z270.

asrock-z270-extreme-4-images-5-1

 

ESTETICA

Forse è la cosa che importa di meno in una scheda madre gaming, ma l’Asrock Extreme 4 gode di un design davvero suggestivo. La colorazione è nera con striature e geometrie bianche che conferiscono un’aria tecnologica ed elegante all’intera scheda. Non solo: dettagli come le linee PCI-Express rinforzate sono davvero gradite per la fascia di prezzo della scheda, ma sono assenti gli unitili, ma scenografici rinforzi per le ram. Da segnalare inoltre la presenza di un sistema di illuminazione denominato AURA RGB che permette alla scheda di illuminarsi anche al buio. Ideale per il modding.

Da notare la vistosa e coreografica plastica bianca a marchio Intel volta a coprire le porte I/O sul retro della scheda.

z270-extreme4l1

CONNETTIVITA’

Come tradizione per le schede madri ATX, anche la proposta di Asorock propone una miriade di soluzioni on-board. Per quanto riguarda il fattore di forma della scheda ci troviamo davanti a una ATX classica delle dimensioni di 30.5×24.4cm, alimentata ovviamente da un connettore a 24 pin per l’alimentazione generale e un connettore 8-pin per l’alimentazione del socket LGA1151 (lo stesso dei processori Skylake).

Sempre molto graditi da vedere, attorno alla CPU si possono trovare i “quadratini” corrispondenti alle fasi di alimentazione del processore, in questo caso 10+2 le quali garantiscono una alimentazione di qualità e soprattutto stabile anche in fase di overclocking supportati da condensatori polimerici, Nichicon in platino a 12K e valvole in lega che garantiscono lunga vita alla componente elettrica della scheda.

Sulla scheda troviamo due slot per le memorie M.2, tre linee PCI Express x16 e 3 PCI Express x1 (entrambi 3.0), ben otto connettori SATA 3 a 6.0 Gb/s nel caso vogliate stipare più dati che una server farm di google, ben cinque connettori a 4 pin per il controllo delle ventole per far decollare il vostro computer, un connettore Thunderbolt e infine un connettore a 4-PIN per la funzione AURA RGB LED.

Per quanto riguarda le RAM si trovano quattro alloggiamenti i quali supportano le frequenze XMP2, quindi fino a un massimo teorico di 3866MHZ per una capienza massima di 64 GB con supporto Dual-Channel.

Come diciamo nel video: connettori a volontà!

z270-extreme4l4

I/O

Per quanto riguarda il pannello Input/Output l’Asrock Extreme 4 Z270 è equipaggiata di tutto punto grazie a ben quattro porte USB 3.0, due porte USB 3.1, una Type-A e una Type-C, una porta PS/2 che sinceramente ci ha sorpreso per la sua esistenza, una porta D-Sub (o VGA per i vecchi amici), una porta HDMI e DVI-D, LAN RJ-45 ed entrate Jack 3.5mm per i vari speaker audio supportati da una discreta scheda dedicata integrata chiamata Purity Sound 4 con codec audio ALC1220 realtek, discretamente adatti per impianti hi-fi.

z270-extreme4l5

COME VA IN GAMING?

L’Asrock Extreme 4 Z270 è una scheda che si comporta davvero bene in fase di gaming. Non si può pretendere il massimo a livello di overclock, ma grazie alle prodezze dei recenti Kaby Lake è possibile raggiungere alti giri di clock anche con dissipatori ad aria. Per quanto riguarda la stabilità in gioco non abbiamo rilevato problemi di norma, con componenti sempre reattive e un flusso di dati che in nessuno caso ha costituito un collo di bottiglia tra chipset ed hardware dedicato. Buone anche temperature e gestione consumi, questi ultimi in linea con le prestazioni di schede madri di fascia superiore.

 

IN THE CONCLUSION

La scheda madre di riferimento per il 2017 di Asrock risulta essere un prodotto di qualità e soprattutto ben pensato. Il suo fattore di forma ATX gli permette di offrire una gran quantità di connettori i quali faranno la felicità di coloro che vogliono sfruttare tutte le moderne tecnologie disponibili sul mercato.

La scheda si è comportata molto bene in fase di gaming, garantendo stabilità e prestazioni, tuttavia suggeriamo di non esagerare con l’overclocking, sebbene questa Extreme 4 Z270 sia stata creata con un occhio di riguardo rispetto alle capacità inaspettate dei processori Kaby Lake.

Insomma, se il vostro budget si attesta attorno ai 200-210 euro, la soluzione di Asorck risulta essere sicuramente tra le preferite poiché con una discreta somma (importante per molti), potrete ambire a una scheda madre di fascia superiore al prezzo di un hardware di categoria inferiore. Coi giusti compromessi.

Projectnerd.it consiglia l’acquisto di Asrock Extreme 4 Z270 nel negozio online di PcHunter.it

 

asrock-z270-extreme-4-images-11-1200x640

 

 

Marco Masotina

Marco Masotina

Tosto come un Krogan, gli piace essere graffiante e provocante per scoprire cosa il lettore pensa dei suoi strani pensieri da filosofo videoludico. Adora i lupi, gli eventi atmosferici estremi, il romanticismo e Napoleone.