Giappone: in aumento i lavoratori di origine straniera

1504 0

Lo afferma una ricerca governativa: i lavoratori di origine straniera in Giappone arrivano a quota un milione

GiapponeIl ministro Giapponese ha confermato: ad Ottobre 2016 erano ben 1.08 milioni gli stranieri residenti e impiegati in aziende giapponesi, con un incremento di quasi il 20% rispetto all’anno precedente.
Le nazionalità più presenti sono quella cinese, vietnamita e filippina. Parlando invece di settori, secondo le statistiche gli stranieri sono maggior mente impiegati nel settore manifatturiero, seguito da quello dei servizi. Molti di loro hanno origini nipponiche oppure sono sposati con compagni giapponesi: di questi fanno parte circa il 38%. Gli studenti invece sono circa il 22% del totale.
Secondo il ministro, le aziende assumono più impiegati stranieri per compensare la carenza di manodopera e ciò avviene sia per il lavoro specializzato sia per quello di tipo part-time.

Valeria Fantini

Classe ’89 con un passato da gamer incallita, ex-cosplayer, si laurea in Lingue, Culture e Istituzioni Giuridiche dell’Asia Orientale, curriculum Giappone. Dopo una esperienza di vita di alcuni mesi in terra nipponica, rientra in Italia e apre la sua scuola di lingue. A partire dal 2015 lavora e collabora con enti fieristici e associazioni come interprete o come organizzatrice di aree tematiche sul Giappone.