Patcher vuole Scorpio a 399$: ci crediamo?

1111 2

Il computer camuffato da Xbox (dai, Phil, mettiamoci il cuore in pace), potrebbe essere proposto a un prezzo davvero invitante secondo Micheal Patcher. L’analista americano celebre per azzeccare al contrario le previsioni di mercato in ambito ludico, ha recentemente divulgato la sua opinione in merito al prezzo di mercato consigliato di Xbox Scorpio, il quale secondo lui non dovrebbe superare i 399$.

Non è difficile comprendere la base della sua analisi: Scorpio ha il dovere di risollevare le sorti del marchio Xbox, ponendo l’hardware verde  non più come seconda scelta, bensì come un’ offerta premium dal prezzo ragionevole. Secondo Phil Spencer, Xbox One ha per troppo tempo accusati i segni di quelli che erano i graffi derivati dalla potenza di Playstation 4. E’ infatti innegabile che molti di coloro che hanno acquistato una Playstation nella sua quarta generazione l’abbiano fatto per il semplice motivo che Ps4 risulta sulla carta più potente di Xbox One. E anche perché inizialmente Xbox One veniva proposta a un prezzo superiore di ben 100 dollari rispetto a quello della console nipponica.

xbox_one_preorder_zavvi
Chi mai avrebbe acquistato una console meno potente a un prezzo di 100 dollari maggiore rispetto alla concorrenza? Nessuno, ovviamente

E’ difficile far cambiare idea a milioni di persone. L’essere umano è un animale sociale e si fida molto delle opinioni altrui (anche se non sembra), soprattutto se queste opinioni sono vicine alle idee promosse dalla maggioranza. Oggigiorno è comune leggere opinioni estremamente negative nei confronti di Xbox One  e sinceramente credo sia anche giusto punire in qualche modo Microsoft per il suo piano diabolico di abolire i giochi usati e di intendere la console come un accessorio per televisori. Sta di fatto che la maggioranza dei videogiocatori non ha una idea positiva sull’hardware Microsoft.

Tuttavia penso che Phil Spencer ci sappia fare e i suoi risultati si sono tradotti in titoli quali Sunset Overdrive, Halo 5, Forza Horizon 3, Gears of War 4 e Quantum Break. A questo punto non si può dire che Xbox One sia semplicemente un videoregistratore, ma le sue scarse vendite stanno convincendo alcuni sviluppatori di terze parti ad abbandonare la console, o questo è quello che sembra. Il caso di Platinum Games ha sicuramente fatto scalpore e la cancellazione di Scalebound ha colpito un po’ tutti quei videogiocatori che vedevano nell’IP dello studios giapponese una sorta di rinascita per la console. Tuttavia Platinum sembra si sia per lo più dedicata allo sviluppo di Nier: Automata  per Playstation 4, lasciando in disparte quanto  creato in collaborazione con Microsoft. Dopotutto, perché investire del denaro su una console che ha venduto un terzo della sua rivale?

scalebound81

Comprendendo che il gap tra Ps4 e Xbox One è tutta una questione di reputazione, Phil Spencer ha pensato bene di creare la console più potente mai creata in modo tale che più nessuno possa acquistare una Ps4 perché “più potente di Xbox One“. La nuova console potrebbe equipaggiare una GPU di derivazione VEGA e un processore AMD Ryzen che tanto sta facendo paura ai vertici alti di Intel. Se così fosse ci troveremmo davanti a una macchina dalla potenza inarrivabile e nel caso Patcher avesse ragione, anche dal prezzo imbattibile.

Se nel 2017 un videogiocatore qualsiasi potrà acquistare una Xbox Scorpio a un prezzo di 399 dollari, vorrebbe dire che un videogiocatore qualsiasi potrebbe accedere alla moderna potenza di un Pc da gaming di fascia alta a un prezzo così concorrenziale da non poter essere in alcun modo criticato. Spetta solo a Microsoft fare la mossa giusta e trovare il giusto compromesso tra potenza e prezzo. Sta di fatto che se Phil Spencer riuscisse davvero a giocare bene le sue carte, l’ottava generazione di console diventerebbe sicuramente la più combattuta e frenetica di sempre.

Sempre che Micheal Patcher non ci azzecchi al contrario.

scorpio-2
Secondo alcuni (tra cui me stesso), Xbox Scorpio sarà una console di nona generazione
Marco Masotina

Marco Masotina

Tosto come un Krogan, gli piace essere graffiante e provocante per scoprire cosa il lettore pensa dei suoi strani pensieri da filosofo videoludico. Adora i lupi, gli eventi atmosferici estremi, il romanticismo e Napoleone.

There are 2 comments

  1. Vincentius Polis |

    Premessa

    Ipotizzando delle GPU Vega:
    1080p Ultra x8 120fps;
    1440p Ultra x2 90fps;
    4k High 50fps;

    e delle CPU RyZen:
    4Core, 6 Core, 8Core, 10Core

    Mi domando dove si porrà la nuova macchina di MS e cosa possa offrire una console da 400€?
    Cioè, AMD e MS dovranno pur guadagnarci da queste vendite, o no?
    Ad AMD cosa gli importa di ProjectScorpio se può vendere i propri hardware da sola?

    E qui, mi nasce il sospetto… MS vuole portare il 4k, ma la console non dovrà costare troppo (non più di 600€ se vuole entrare nel mercato, ne meno di 400€ se non vuole cannibalizzare il proprio mercato Xbox)

    E allora…

    Il Project Scorpio sarà, forse, un nuovo trampolino di lancio per MS e di essa ne usciranno più versioni:
    4Core, 1080p (console and multimedia) 400€;

    6Core 1440p (console and desktop) 1200€;

    8Core 4k (workstation) 2100€;

    Eeeee si, chi ha mai detto che il “new” XBO sia 1 sola “console”?

    Tanto è assodato che sarà un PC, e allora perchè non ricoprire tutte le fasce di mercato?

    Cosa ne pensi?

    1. Agos

      Penso che Scorpio sarà un ultimo esperimento. Come descritto nell’articolo, è molto semplice arrivare a pensare che Microsoft intenderà le sue future piattaforme gaming non più basandosi sull’hardware, bensì osservando Windows 10 come la piattaforma su cui giocare (indipendentemente dalla potenza di calcolo). Credo che Phil Spencer voglia semplicemente lasciare alla storia l’idea per cui la console più potente di ottava generazione fu Xbox One (nella versione Scorpio), e non Ps4. Quasi un capriccio insomma.
      Il lato sperimentale della configurazione è secondo me insito nella natura del progetto. È infatti probabile che Scorpio possa diventare un progetto modulare (Phil ne aveva parlato nel 2015), andando quindi a occupare più fasce di mercato con prezzi e potenze diverse.
      Quello che penso io è che Microsoft, nel caso Scorpio faccia successo, rivelerà la sua palese natura di computer camuffato da console. In caso contrario, si fionderá sullo sviluppo software.
      Per quanto riguarda gli accordi per CPU e GPU, è probabile che AMD e Ms stiano lavorando per Chip personalizzati di potenza inferiore alle versioni referente. Non sarebbe male vedere una APU con architettura Ryzen e GPU Vega.

Comments are closed.