Kpop

BTS: il significato di Spring Day, cos’è Omelas?

16791 0

Cosa si nasconde dietro questo music video apparentemente confuso e senza senso?


Chi ormai non conosce i BTS, gruppo molto amato di casa Big Hit Ent.?
Tra le loro ultime canzoni c’è “Spring Day“, estratta dall’album “WINGS”.
Veniamo subito ai fatti.

Ricordo che questi sono pensieri e congetture mie. Cui sono giunta visionando materiale originale e attraverso diverse ricerche. Nulla è sicuro al 100%.

Nuovamente ci troviamo a fronteggiare un’opera letteraria.
Se siete interessai ai music video tratti da libri potrete trovare interessante questo articolo a riguardo (CLICCANDO QUI).
The Ones Who Walk Away from Omelas“, è un racconto fantascientifico del 1973, scritto da Ursula K. Le Guin.

Questo brevissimo racconto di sole otto pagine narra la storia della città utopistica di Omelas.
Tutti sono felici a Omelas, nessuno è triste, nessuno litiga, nessuno prova cattivi sentimenti.
Tutto ciò a discapito di un bambino rinchiuso in uno sgabuzzino sotto la città.
Nessuno deve rivolgergli sentimenti di empatia o amore o la felicità di Omelas giungerà al termine.

Kpop
BTS – Spring Day

Tutti gli abitanti sanno e hanno visto il bambino, ma molti scappano dalla città non potendolo sopportare.

Il music video, così come il racconto inizia in un giorno di neve, per poi andare verso la primavera.
Subito dopo si hanno le immagini di un treno, mezzo di trasporto che potrebbe simboleggiare il viaggio, verso la comprensione e il successivo abbandono di Omelas.

Sul treno troviamo sia Jungkook sia Rap Monster.
Quest’ultimo, uscirà dalla cabina trovandosi di fronte a quello che sembra un hotel di nome, indovinate un po’, Omelas.
Il tutto è illuminato e nella fredda notte invernale trasmette quel senso di accoglienza.
Sulle travi è appeso un neon che reca la scritta “NO VACANCY”. Potrebbe ricondurre a un significato non letterale, ovvero che nessuno va in vacanza e tutti rimangono li.
Infatti, Rap Monster, proseguirà finendo a una festa in suo onore con tutti gli altri ragazzi.

Prima di raggiungere il party però, passerà nuovamente all’interno del treno, incrociando Jungkook.
Questo potrebbe significare un tentennamento da parte sua, che ricorda la felicità che gli ha regalato quel posto.

Successivamente è possibile vedere tutti i ragazzi salire una scala, tranne Jin.
Questo potrebbe significare che il ragazzo, sia l’unico che ancora non deve crescere, che ha già superato il passato, a differenza degli altri.

Jungkook si trova alle spalle con una vecchia altalena, su cui svetta la scritta “You Never Walk Alone”, titolo di quest’album.
Successivamente si alternano scene dei ragazzi e primi piani del solo Jungkook.
Questi potrebbero essere alcuni dei suoi ricordi felici a Omelas.

Nella scena della lavanderia a gettoni, il tema della carta da parati, potrebbe non essere casuale.
Quando l’autrice descrive la meta di chi si allontana dalla città utopistica, scrive:

“Da solo, ognuno di loro si dirige a ovest o a nord, verso le montagne.”

La scena, successiva, apparentemente anch’essa senza senso, porta invece un significato simbolico profondo.
La pila di vestiti certamente simboleggia il passato, insomma, i vestiti che non si riesce più a indossare perché è passato del tempo, così come i ricordi.

Certo è che invece la scena di J-Hope sul tetto del treno, così come l’aeroplano di carta che tiene in mano, simboleggiano la libertà.
Raggiunti i 10 anni circa, l’autrice spiega che a tutti viene fatto vedere il bambino isolato.
Questa scena potrebbe significare il passaggio alla consapevolezza e un primo sprazzo di ribellione nei confronti di questa regola.

Al successivo arrivo all’hotel questa voltalo si troverà tutto spento e la scritta “NO VACANCY” si mostra per quello che è.
Non c’è rimasto più nessuno a Omelas. La felicità della città utopistica è persa.

Tutti i ragazzi perciò cercano di lasciare la città, incroceranno il treno su cui Jungkook è già seduto e capiranno che prendere quel treno è la scelta giusta e si troveranno così tutti assieme in viaggio.

Ora sorgeranno le domande e le affermazioni che in quest’articolo non hanno trovato risposta:
-Perché V tenta il suicidio a inizio video?
-Le scarpe che Jimin tiene costantemente con sé cosa significano?
-Non ho capito niente.

Bene, tranquilli, c’è una spiegazione a tutto ciò, ma non vi si può rispondere solo con Spring Day.
In realtà, gran parte degli ultimi brani dei BTS sono concatenati e contengono elementi comuni e ricorrenti tra lyric, music video e immagini.
Perciò rimanete sintonizzati per una meaning che va oltre il singolo music video.

Francesca Bandini

Francesca Bandini

Totalmente avvolta nella sua bolla fatta di letteratura (principalmente fantasy, urban fantasy e distopico), ballo, recitazione, post produzione, cinematografia e fotografia. Cosplayer dal 2008. Dedita al violino come il celebre Sherlock Holmes, innamorata della chitarra come Jimi Hendrix (senza darle fuoco). Entra nel mondo del K-Pop senza passare dal via e fra i suoi gruppi preferiti del genere svettano Super Junior e AOA. Tanti anni prima sposa il genere J-Rock, dove i GazettE resteranno sempre sovrani nella sua playlist.