Kpop

Kpop Dance Contest Romics 2017: interviste ai vincitori

2404 0

Terza edizione della competizione in terra romana


L’8 aprile 2017, durante la famosa manifestazione Romics a Roma, si è svolta la terza edizione (nella regione Lazio) del Kpop Dance Contest organizzato da KCI (Kpop Contest Italia).
La competizione prevede che gruppi e solisti si cimentino nel riprodurre le loro coreografie preferite nella loro interezza, nonché i costumi.
A giudicare i ragazzi, in questa competizione amatoriale, sono ballerini professionisti del panorama italiano, per la parte “tecnica” e un/una cosplayer, per la parte “costumistica/sartoriale”.

In poco tempo il padiglione si riempie e nello stesso breve tempo si fa ora di iniziare la competizione.
I ragazzi sono pronti a esibirsi e vicino al palco si fanno forza l’un l’altro mentre Silvia (uno dei volti dietro KCI e Kaido Italia) da inizio allo Show.

I numeri in gara sono 14 e ad essere premiati sono:

Secondo miglior gruppo: WHYMIX – Boombayah – BlackPink
Primo miglior gruppo: Born Eater – NCT 127
Miglior Solista: Alessandro – Taemin – Danger
Miglior Cosplay: Last Mi Ladies – Monsta X

Bando alle ciance e cominciamo subito con le WHYMIX!

E’ stata la vostra prima esperienza a un Dance Contest Kpop?
Come gruppo si, ma precedentemente due di noi parteciparono singolarmente alle edizioni milanesi.

Avete trionfato come Secondo Miglior Gruppo tra i presenti, ve lo aspettavate?
A dirla tutta avevamo perso speranze guardando alcuni veramente bravi nella competizione. Quando ‘WHYMIX’ era apparso sullo schermo era stato veramente una sorpresa incredibile. È stato un traguardo raggiunto con passione e impegno di tutte noi.

Avete portato Boombayah delle BlackPink, come avete scelto questa coreografia? E’ stato difficile mettervi d’accordo?
Già dal momento del loro debutto ci hanno attirato molto l’attenzione, sia per le canzoni che per le coreografie. Abbiamo scelto Boombayah per il suo ritmo molto energetico e che a sua volta si addice al nostro stile. Non è stato affatto difficile metterci d’accordo, siccome lavoriamo sempre con sintonia e anche perché le BlackPink sono un gruppo che piace a tutte.

E’ stato difficile preparare questa performance? Quali sono state le parti più complesse della coreografia Kpop?
Abbiamo lavorato tanto per rendere al migliore questa coreografia, è stata abbastanza impegnativa ma l’importante è che andata a buon fine. Non ci sono state parti particolarmente complesse nonché trovare lo stile giusto del ruolo in cui si interpretava.

Anche l’outfit non scherza. Raccontateci un po’ del vostro cosplay.
L’outfit l’abbiamo fatto fare su misura dalla Cina, per riprodurre al meglio dal quello originale, poi abbiamo abbinato accessori e cose varie. Siamo molto soddisfatte.

Chi vi ha colpito di più fra i partecipanti di questo Kpop Contest?
Quelli che ci hanno colpito di più sono stati i vincitori (Born Eater e Alessandro Colore), e le due coreografie di Sayonara Hitori. Sono stati veramente molto bravi!

Un paio di aneddoti su di voi. Da dove venite? Come avete scelto il nome gruppo?
Abbiamo tutte origini cinesi, ma siamo nate quasi tutte in Europa. All’inizio per dare il nome è stata abbastanza un’impresa, abbiamo intanto iniziato a provare a mettere insieme tutte le iniziali dei nostri cognomi, e sorprendentemente ci siamo accorte che è uscito come ci descrive meglio: WHYMIX, quattro ragazze che mischiano i propri stili diversi.

Avete una pagina Facebook o un sito web dove è possibile seguirvi?
Non abbiamo mai pensato di aprire una pagina Facebook o un sito web. Però per chi vuole può contattarci sui nostri profili!

Progetti futuri?
Alcune di noi dovranno partire all’estero per studio quindi non ci incontreremo più così spesso, ma finché siamo tutte insieme cercheremo di partecipare ad ogni occasione di esibizione o contest.

Domanda più importante: Vi siete divertite?
Assolutamente si, è stata un’emozione unica e che non scorderemo mai.

E’ ora il momento del Primo Miglior Gruppo, i BORN EATER.
Sentite, a voi non lo chiedo nemmeno più se avete partecipato ad altri contest, faccio già tre salti avanti.
Avete scelto di portare gli NCT. Com’è avvenuta la scelta di questa coreografia?
Come tutte le volte che esce una canzone degli NCT ci facciamo prendere dal momento ma una volta iniziata ce ne pentiamo parecchio

Vi siete aggiudicati il primo posto fra i gruppi, ve lo aspettavate?
Non ci aspettavamo di vincere ma eravamo consapevoli del fatto di aver provato parecchio e bene per l’esibizione (anche se, nonostante tutto, abbiamo fatto davvero tantissimi errori).

E’ stato difficile preparare questa performance? Quali sono state le parti più complesse della coreografia?
E’ stato difficile pulire i passi tutti e 9 insieme e cercare di farli il più uguale possibile fra di noi.

Cambiamo aria ma, rimaniamo in tema.
Tra i partecipanti, chi vi è rimasto più impresso?
Alessandro colore, le ragazze degli x-dream e il gruppo che ha portato i monsta x (scusate ma non ricordo il nome).

Avete degli spoiler in ambito Kpop per noi? Anche piccoli? Progetti futuri?
Abbiamo intenzione di fare nuove cover da pubblicare sul nostro canale e partecipare a nuovi contest/eventi.

Parlateci un po’ dei vostri outfit.
Per questo contest abbiamo deciso, al contrario delle altre esibizioni fatte, di non prestare troppa attenzione agli outfit originali e ispirarci soltanto al loro stile

Per conoscervi meglio:
Da dove venite? Come avete scelto il nome gruppo?
La nostra base è a Milano ma veniamo tutti da paesi/città diverse. Il nome del gruppo è stato facile da scegliere in quanto oltre alla passione per il ballo abbiamo in comune quella per il cibo!

Avete una pagina Facebook o un sito web dove è possibile seguirvi? Noi non vogliamo perderci nulla!
Si, abbiamo una pagina fb e un canale youtube. Entrambi sotto il nome di “born eater crew” .

Domanda più importante: Vi siete divertiti?
Nonostante l’ansia generale prima di salire sul palco, si! È un’esperienza che rifaremmo mille e mille volte ancora!

E dopo i gruppi arriva il solista, ALESSANDRO!
So che hai partecipato a tantissimi altri contest per cui faccio un passo oltre e parto con la domandona.
Hai vinto come solista, ti aspettavi questo trionfo?
Allora, non me lo aspettavo per diversi motivi…La stanchezza e la mia insicurezza sicuramente non mi hanno aiutato durante l’esibizione, però devo dire che sono davvero felice di essere piaciuto ai giudici!

Come hai deciso di portare Danger di Taemin? C’è un motivo particolare dietro?
Non credo ci sia un motivo particolare…Stavo cercando una coreografia che rispecchiasse il mio modo di ballare…E “Danger” mi è sembrata la più adatta rispetta a tante altre…

E’ stato difficile preparare questa performance? Quali sono state, secondo te, le parti più difficili da eseguire?
La coreografia è stata un trauma…L’ho finita di prepararla la mattina stessa del contest…Non so dire se c’è stata una parte più difficile rispetto a un’altra.

Ora, change!
Chi fra i partecipanti ti è rimasto più impresso?
Fra i solisti assolutamente Giulia e Sakura! Mentre fra i gruppi i BornEater!

Adesso mi faccio un po’ i fatti tuoi.
Chi è Alessandro? Insomma, come sei entrato nel mondo del Kpop e dei Dance Contest?
Alessandro è un uomo…Hahaha A parte gli scherzi, ho conosciuto sia il Kpop che i Dance Contest grazie a mia cugina! Devo molto a lei!

Il cosplay non è mai da sottovalutare. Parlaci un po’ del tuo outfit.
Allora, in questo contest ho cercato di assomigliare il più possibile a Taemin, e sono orgoglioso del risultato. Una mia amica (la Didi) mi ha aiutato moltissimo a fare la giacca, è partita da zero e l’ha fatto proprio bene! Poi ho modificato alcune cose (come la cravatta e le scarpe), per il resto sono riuscito a comprare tutto quello che mi serviva.

Continuo sulla stessa strada, hai qualche spoiler per noi? Progetti futuri? Prossime partecipazioni?
Sicuramente ho intenzione di partecipare ai vari contest a Milano…Un piccolo spoiler? Diciamo che al prossimo contest di Kaido cercherò di partecipare da solista portando qualcosa fuori dai miei schemi…

Nessuno vuole perdersi nulla, per cui hai una pagina Facebook o un sito web dove è possibile seguirti?
Yes! Ho aperto da poco una pagina Facebook (https://www.facebook.com/Colorain-244785532654181/) e ho anche un canale YouTube dove prossimamente pubblicherò molte cover (https://www.youtube.com/channel/UC8OyG96sVrcuHfK-6pPrupA)!

Domanda più importante: ti sei divertito?
Mi sono divertito TANTISSIMO! L’atmosfera era stupenda e le persone erano grandiose!

Anche il cosplay vuole la sua parte con le LAST MI LADIES!
E’ stata la vostra prima esperienza a un Dance Contest Kpop?
Come “Last mi Ladies” è la nostra terza partecipazione al Dance Contest Kpop di Roma anche se abbiamo aggiunto nuovi membri per i quali invece era la prima volta.

Siete state scelte per il premio Miglior Cosplay, ve lo aspettavate?
Beh aspettarcelo no, però ci speravamo visto che ci abbiamo speso tempo, impegno e denaro. Dopo tutto il lavoro eravamo fiere si presentare un cosplay che ci soddisfacesse e ricevere il premio ci ha rese davvero molto felici!

Avete portato i Monsta X, come avete scelto questa coreografia? E’ stato difficile mettervi d’accordo (visto anche l’alto numero di membri del gruppo)?
In verità è stata scelta prima la coreografia e poi i membri! Poiché è una canzone che piace a tutte noi, i nuovi membri hanno volontariamente scelto di partecipare hahaha.
E’ stato difficile preparare questa performance? Quali sono state le parti più complesse della coreografia?
È stato veramente molto difficile, siamo tutte molto impegnate con lo studio ed il lavoro. Trovare il tempo per provare, in particolar modo, è stato difficile. In più essendo per alcune la prima volta, è stato più impegnativo imparare la coreografia ma alla fine siamo riuscite a portare qualcosa di cui siamo orgogliose. Le parti più difficili della coreografia sono state sicuramente quelle riguardanti tempi, canoni e posizioni.

Giustamente non può mancare questa domanda.
Raccontateci un po’ del vostro cosplay.
Per fare il cosplay ci siamo impegnate tantissimo. Abbiamo cercato di farlo il più simile possibile con il materiale a disposizione. Certe cose infatti abbiamo potuto comprarle, altre invece come microfoni finti, cinghie e alcune magliette abbiamo dovuto realizzarle da sole! Lo stesso vale per le parrucche.

Chi vi ha colpito di più fra i partecipanti?
Essendo la nostra terza volta, quest’anno abbiamo notato un livello chiaramente più alto rispetto agli altri anni! In particolare facciamo i complimenti ai due gruppi che hanno portato le Black Pink, al ragazzo che ha ballato il pezzo di Taemin e al gruppo che ha fatto gli nct 127, veramente bravi!!!

Un paio di aneddoti su di voi. Da dove venite? Come avete scelto il nome gruppo?
Noi siamo tutte di Roma e dintorni ed il nome bisogna dire che ci rappresenta appieno! Infatti il nome per intero sarebbe “Last minute ladies” visto che ci riduciamo a fare tutto all’ultimo minuto.

Avete una pagina Facebook o un sito web dov’è possibile seguirvi?
Abbiamo una pagina Facebook che si chiama “Last Mi Ladies” e presto apriremo un canale YouTube

Progetti futuri?
Beh abbiamo intenzione di partecipare a più contest possibili, impegnandoci per fare del nostro meglio e magari per vincere hahaha. In più stiamo programmando varie Cover da postare sul futuro canale YouTube.

Domanda più importante: Vi siete divertite?
Certo! Quest’anno ci sentiamo di dire anche più degli altri anni! Abbiamo fatto nuove amicizie e ci siamo fatte conoscere un po di più. Grazie ad alcune persone come le p.u.m.a. e i Born eater siamo riuscite ad alleggerire la tensione e a passare questa esperienza in modo più tranquillo e piacevole.

Grazie a tutti i ragazzi che hanno accettato questa intervista.

Francesca Bandini

Francesca Bandini

Totalmente avvolta nella sua bolla fatta di letteratura (principalmente fantasy, urban fantasy e distopico), ballo, recitazione, post produzione, cinematografia e fotografia. Cosplayer dal 2008. Dedita al violino come il celebre Sherlock Holmes, innamorata della chitarra come Jimi Hendrix (senza darle fuoco). Entra nel mondo del K-Pop senza passare dal via e fra i suoi gruppi preferiti del genere svettano Super Junior e AOA. Tanti anni prima sposa il genere J-Rock, dove i GazettE resteranno sempre sovrani nella sua playlist.