Full Throttle Remastered

Full Throttle Remastered – Recensione

2232 0

Full Throttle Remastered è la scusa che stavamo aspettando per rimettere mano ad uno dei capolavori degli anni ’90!

Versione testata: PC

Full Throttle Remastered, come suggerisce il titolo, è la rimasterizzazione del leggendario capolavoro LucasArts uscito nel lontano 1995, ad opera di Tim Schafer, disponibile su Steam dal 18 Aprile 2017 al prezzo di 14,99€.

STORIA

Full Throttle Remastered

In un futuro post-apocalittico, dove le risorse petrolifere sembrano ormai esaurite, tutti i veicoli a motore sono stati presto sostituiti dagli hovercraft, ma non tutti si sono arresi a questo cambiamento forzato.

Tra questi c’è Ben Throttle, a capo di una banda di motociclisti conosciuta come Polecats e Malcolm Corley, presidente della Corley Motors, l’ultima fabbrica di motociclette di tutti gli Stati Uniti, che si dirige assieme ad Adrian Ripburger, il vicepresidente ad un’assemblea con gli azionisti per decidere il futuro della sua azienda e indirettamente dei veicoli a motore.

Ben distrugge gli ornamenti della lussuosa limousine su cui viaggiano Malcolm e Adrian che li inseguono sino al bar dove i Polceats si fermano per rifocillarsi, ma se Adrian è piuttosto infuriato è Malcolm, nonostante l’età a divertirsi e ricordare i bei tempi da motociclista con Ben.

Da qui in poi la trama si farà ben più fitta e lascio a voi il piacere di scoprirla pezzo dopo pezzo, vi basti sapere che da tradizione LucasArts la trama si evolve con originalità e si chiude senza lasciare questioni aperte, soddisfacendo anche i più esigenti.

Full Throttle è tra le avventure grafiche più belle che possiate mai giocare e il merito va ad maestro dell’industria quale è Tim Schafer, che qualcuno ricorderà per i due leggendari capitoli di Monkey Island, Maniac Mansion e Grim Fandango.

Quindi sì, è uno che ci sa fare con le avventure grafiche e i videogiochi in generale.

Il personaggio di Ben, è unico nell’intera storia del medium, essendo perfettamente a metà tra parodia e idolatria dell’uomo di frontiera americano. Ben è un po’ John Wayne e un po’ Jack Burton, sempre pronto a fare casino ma a farlo a modo suo.

La sua sviscerata passione per i motori a due ruote lo trasforma in un sopravvissuto del secolo scorso, un rigurgito di una società che ormai sta tramontando e sceglie la sicurezza e comodità degli hovercraft al rischio e all’avventura che i motori a due ruote hanno sempre donato all’uomo.

Una grande storia che sono sicuro saprà rapirvi e divertirvi come poche essendo scritta e ideata da una delle menti più preziose che l’industria dei videogiochi potesse mai avere.

GAMEPLAY

Full Throttle Remastered

La rimasterizzazione per nostra fortuna si applica unicamente al comparto grafico e sonoro, mentre il gameplay è quello di sempre, la cara vecchia avventura grafica scheggia-denti e spremi-meningi come piaceva a noi ragazzi cresciuti nei decadenti anni ’90, periodo però glorioso per i videogiochi e i fumetti.

Quindi preparatevi ad enigmi che metteranno a dura prova il vostro pensiero laterale e creativo, già niente pesante e lineare razionalità.

Qua dovrete essere creativi, perché come in ogni avventura grafica che si rispetti, il giocatore interagendo con i personaggi viene messo al corrente del suo obiettivo e interagendo con l’ambiente comprende quali siano i migliori strumenti per ottenere ciò che cerca.

Ma è proprio il modo di ottenere tali strumenti e piegarli ai propri fini il bello delle avventure grafiche della LucasArts, e indirettamente di tutte le altre avventure grafiche, anche quelle Telltale Games che devono molto a questo magnifico studio chiuso poco dopo l’acquisizione della Disney.

GRAFICA E SONORO

Full Throttle Remastered

Inutile dire che Full Throttle Remastered è una conversione fatta con i controfiocchi, perché non lede in alcun modo l’originale ma al contrario lo migliora in ogni singolo aspetto.

60 FPS costanti, alte risoluzioni, doppiaggio in italiano e colonna sonora finalmente riproposta in un formato audio decente rendendo giustizia ad uno degli elementi più importanti nel successo di questo piccolo cult.

Lo stile deve molto a Mad Max e al genere spaghetti-western, ma anche ai suoi due padri il cinema di Ford e Kurosawa.

Ancora oggi Full Throttle si distingue per questo suo sapiente mix di western e fantascienza plasmato da una colonna sonora Rock che lo hanno trasformato in un vero e proprio videogioco di culto che tutti, almeno una volta nella vita, dovrebbero giocare!

  • 9/10
    Storia - 9/10
  • 9/10
    Gameplay - 9/10
  • 9/10
    Grafica e Sonoro - 9/10
9/10

Riassunto

PRO

– Gameplay unico e sempre meraviglioso
– Storia eccelsa e frizzante
– Stile a palate
– Sonoro alle stelle e rimasterizzazione fedele all’originale

Riccardo Maggi

Un giullare alla corte di Internet...