Playerunknown’s Battleground farà vendere tante Xbox One? No.

1027 0

Mi sembrava strano che Pachter stesse dicendo troppe cose giuste in un periodo limitato di tempo. Dopo aver affermato parole molto sensate (e quindi preoccupanti), riguardo al futuro del marchio Playstation e dell’imminente lancio di Xbox One X, Pachter si è lasciato andare riguardo all’arrivo di Playerunknown’s Battleground nello Store videoludico di Microsoft, affermando come la presenza del medesimo software garantirà vendite più alte dell’hardware americano. Di seguito le sue parole:

Non dobbiamo però dimenticare l’esclusiva di PlayerUnknown’s Battlegrounds per Xbox One, questo si che potrà spostare gli equilibri. Non so bene quanto costerà, immagino 30 o 40 dollari, ma è un gioco che potrebbe vendere più di tante produzioni giapponesi per PS4 ed è esclusiva Xbox, probabilmente fino all’anno prossimo. E’ un gioco incredibile che riuscirà a far vendere tante Xbox, non vedo l’ora che esca su console.” – Michael Pachter, in vesti del Pachter che abbiamo imparato a conoscere

michael-pachter-strikes-again1
Queste sono le dichiarazioni del Patcher che amiamo!

Playerunknown’s Battleground non sarà un “power seller” come Pachter afferma. I motivi sono vari e facilmente ricavabili da quella che è l’esperienza con quel gioco su Personal Computer (più precisamente su Steam), piattaforma su cui attualmente è piuttosto giocato. PlayerUknown’s Battleground è già divenuto celebre per essere un videogioco estremamente buggato, sbilanciato e soprattutto senza difese nei confronti dei crackers che, puntualmente, si divertono a sviluppare nuovi cheat da utilizzare online.

Per quello che mi riguarda, Playeruknown’s Battleground è un gioco brutto il cui successo è dovuto solo e unicamente alla promozione completata con successo con quelle prostitute di Youtubers, cosa che ha permesso a Bluehole (gli sviluppatori), di raggiungere milioni di giocatori in attesa di ricalcare le gesta dei loro idoli idioti.

maxresdefault-jpgatroce

Perché è un gioco brutto? Perché è appunto frustrante, impreciso, sbilanciato. Nessuno sano di mente giocherebbe mai a qualcosa di così poco stimolante e divertente, a meno che tu sia un adolescente senza difese emotive che si è lasciato andare al canto degli Youtubers. Dopotutto il pubblico di Playerunknown’s Battleground è composto da pre-adolescenti (10-14 anni), cosa che mi fa capire quanto i genitori controllino i computer dei loro figli più amati. C’è però un’altra annosa questione che va a gravare sulla “bruttezza” del gioco, il motore grafico. L’Unreal Engine 4 utilizzato da Bluehole è terribile. E’ ottimizzato quanto un calcio nei testicoli dato da un soldato della marina militare senza gambe e se nemmeno sulle macchine più potenti riesce a girare al meglio, figuriamoci su di una Xbox One.

PlayerUknown’s Battleground mi ricorda un altro gioco con una storia di sviluppo simile: ARK. Quel titolo, già decisamente brutto su Pc, è approdato in malo modo su Xbox One tant’è che è stato letteralmente abbandonato. Non che su Pc sia stato da meno: quando gli youtuber hanno smesso di fare video su Ark concentrandosi su PlayerUknown’s Battleground, il titolo di sopravvivenza con dinosauri si è inabissato nelle classifiche Steam.

E probabilmente accadrà anche per Playerunknown’s Battleground non appena uscirà un altro gioco che andrà di moda tra gli Youtubers di tutto il mondo. Ma su Pc. Perché su Xbox One, quando alcuni osserveranno che il gioco è stato programmato col sedere e divulgeranno in rete queste informazioni, probabilmente nessuno lo acquisterà sulla console di Microsoft ma anzi: i più masochisti, probabilmente e ironicamente, lo acquisteranno su Pc, facendo quindi calare il fatturato della divisione Xbox di Microsoft.

E per un’altra volta si avvererà il contrario di quello che Patcher ha predetto. Come è sempre stato, dopotutto. Come sempre dovrà essere.

98687305
Lui è tornato

Marco Masotina

Tosto come un Krogan, gli piace essere graffiante e provocante per scoprire cosa il lettore pensa dei suoi strani pensieri da filosofo videoludico. Adora i lupi, gli eventi atmosferici estremi, il romanticismo e Napoleone.