Destiny 2: pronti per la nuova fregatura?

4661 20

No no e no: non ci siamo. Destiny 2 non mi è proprio piaciuto. Ormai lo sapete: non mi piacciono molto i sequel copia e incolla (la mia crociata contro Call of Duty dovrebbe suggerirvi qualcosa), ma quando a rimanere identica è l’intera formula di gioco, allora le cose si complicano di molto, soprattutto se il gioco originale da cui il sequel clone è nato è pieno di problemi.

Chi segue Projectnerd.it da qualche tempo sa benissimo che il mio rapporto con Destiny non è mai stato dei migliori. Che sia chiaro: non giudico Destiny come un pessimo gioco. E’ pur sempre un titolo godibile, appena sufficiente. Quello che non sopporto è quello che Destiny crede di essere, ma che a conti fatti non è. Ho odiato quando il pubblico ha iniziato a giudicare il lavoro di Bungie come un “MMO”, quando per ogni istanza ci possono essere al massimo 3 giocatori per volta, ho odiato quando Bungie ha dichiarato di aver creato un mondo aperto gigantesco, quando le mappe messe assieme non riescono nemmeno a coprire metà di una delle tante regioni di gioco presenti, per esempio, in World of Warcraft, ho odiato quando Bungie ha parlato di personalizzazione totale, quando in realtà armi e armature sono in un numero estremamente limitato rispetto a qualsiasi altro gioco “Diablo Like” e ho odiato il fatto che sia pubblico che critica abbia dato dei meriti a Destiny per cose che non offre.

Destiny 2 è una fregatura teamfight
Se Destiny è un MMO, allora Counter Strike è un RPG

Affermare che Destiny sia un gioco estremamente lungo perché dopo essere arrivati al Level Cap dopo solamente 8 ore di gioco (perché sono quelle le ore di gioco utili per finire la campagna), puoi fare e rifare lo STESSO DANNATO DUNGEON PER UNA QUANTITÀ’ DI VOLTE INFINITA (perché in realtà non c’è altro da fare), sarebbe come dire che Project Cars è un gioco infinito perché puoi girare nel circuito di Monza per un numero infinito di giri. Certo: puoi farlo e magari anche divertirti, ma per favore: non definite tale feauture un “pregio” della serie. Destiny non è un MMO, Destiny non è un gioco enorme, Destiny non è il massimo esponente degli sparatutto con componenti ruolistiche e soprattutto Destiny è un semplice prodotto del Marketing. Perché alla fine il successo del gioco è stato frutto degli oltre 220 milioni di dollari spesi da Activision nella creazione di una campagna pubblicitaria degna di uno Star Wars 7, che ha permesso all’azienda americana di mettere in testa ai giocatori opinioni riguardo a contenuti che Destiny non offre.

Destiny 2 è una fregatura commercial
Grazie a una imponente e persuasiva campagna di Marketing, Activision riuscì a convincere i giocatori ad attribuire qualità specifiche che Destiny non ha mai posseduto

Ok: Destiny non è comunque un gioco mal fatto: non è quello che i giocatori pensano che sia (un po’ come No Man’s Sky dopotutto), ma alla fine si fa giocare. Peccato che per giocarlo al meglio bisogna acquistare espansioni su espansioni che aggiungono una quantità esigua di contenuti e che fanno passare il prezzo di acquisto da 70 a circa 180 euro complessivi. 230 euro che, a quanto pare, per il secondo capitolo, saranno come buttati nel gabinetto. Tutto verrà infatti resettato: niente vecchi Pg, niente vecchie armi, niente ricompense in game. Hai giocato e rigiocato gli stessi tre livelli per tre anni di fila pensando di avere in futuro una gran ricompensa? Mi dispiace per te: in Destiny 2 sarà tutto cancellato. Non solo: quando Destiny 2 uscirà, arriverà subito una prima espansione a pochi mesi dalla sua uscita e praticamente obbligatoria per poter gioca online: bello vero?

Destiny 2 è una fregatura wut
Quindi fammi capire: ho speso un sacco di denaro su Destiny, giocato e rigiocato gli stessi tre livelli all’infinito per potermi aggiudicare una delle poche armi in-game e adesso mi dici che con Destiny 2 verrà tutto resettato? E che dopo il suo acuqisto dovrò spendere altri 40 euro per una espansione praticamente obbligatoria? FANTASTICO!

Se non lo avete ancora capito, quello che voglio sottolineare è il fatto che Destiny sia un gioco creato per fatturare il più possibile al minimo degli investimenti, esattamente come Call of Duty. Sto infatti parlando di un secondo capitolo che sembra non offrire nulla di nuovo dal punto di vista contenutistico. Oltre ad essere artisticamente meno ispirato e oltre ad avere un livello tecnico invariato (e anzi: in certi casi anche peggiorato), non offre assolutamente nulla di nuovo. Parliamo di un quantitativo di ambientazioni pari a quelle del gioco base del 2014 e che nonostante raffigurano pianeti e scenari diversi, non sembrano nemmeno così diverse da quelle offerte dal primo gioco base. Parliamo di un quantitativo di armi rimasto pressapoco invariato e parliamo di un numero di dungeon e di possibilità di gioco del tutto uguale al primo dannato capitolo. Un copia e incolla letterale, spietato e a tratti vergognoso che nella prova di colonia proprio non mi ha convinto. Certo: questo è un pregiudizio fondato su di una prova svoltasi in fiera, ma quello che ho provato e visto sia nel corso della demo, che nelle conferenze dedicate al nuovo gioco Bungie, confermano quello che vi ho appena raccontato.

Destiny 2 è una fregatura grafica carente
Wow Stratosferica questa versione PS3…no aspetta? E’ la “pompatissima” versione Pc?

Ho potuto provare varie demo di Destiny 2 nel corso delle ultime settimane. E tra alcune sezioni di campagna comunque sufficienti, ho trovato ridicolo un multiplayer rimasto invariato anche nei suoi difetti, dal matchmaking carente fino a modalità frustranti che premiano, esattamente come nel primo Destiny (e nei vari Call of Duty), chi ha già avuto la fortuna di aver sbloccato gli armamenti migliori.

Insomma: gameplay invariato, contenuti invariati, livello tecnico forse peggiorato e contenuti a pagamento obbligatori a poche settimane dall’uscita del gioco mi fanno capire quanto Destiny 2 sia davvero una presa per i fondelli. Perché alla fine, l’aver fatto spendere 180 euro a giocatori che si aspettavano di poter vedere nel lungo termine i frutti di un duro lavoro svolto in livelli giocati e stragiocati per poi dichiarare che tutte le statistiche verranno azzerate per “ragioni di trama”, assomiglia proprio a una presa per i fondelli.

Io vi ho avvertito: magari mi sbaglio, ma se così non fosse sappiate che una chance per decidere l’avete avuta.

Marco Masotina

Marco Masotina

Tosto come un Krogan, gli piace essere graffiante e provocante per scoprire cosa il lettore pensa dei suoi strani pensieri da filosofo videoludico. Adora i lupi, gli eventi atmosferici estremi, il romanticismo e Napoleone.

There are 20 comments

  1. Io ti stimo ! Tutto quello che penso lo hai detto ! Non lo compravo a prescindere , ma adesso spargerò la voce !

  2. Aldo Costagliola |

    davvero un articolo scritto con i piedi e pieno di imprecisioni. Thanks god Destiny vendera’ un sacco. Mi spiace solo per i 5 minuti che ho sprecato a leggere questa FAKE NEWS fotonica. buona vita

    1. Agos

      “Thanks god Destiny venderà un sacco”, lo dici come se tu ci guadagnassi qualcosa.
      Non sei un azionista di Bungie, vero?

      1. Aldo Costagliola |

        no, della blizzard. Il mio “thanks god” era piu’ per dire che saranno i veri dati di mercato (che non sono tutto, ovviamente) a smentire il fazioso redattore di questo articolo.

    2. bravo rigiocati le stesse missioni, in meno persone, con le armi uguali per tutti e mi raccomando, non meno di un miliardo di volte l’una, o il fantomatico esotico non droppa.
      monodimensional game for monodimensional gamer, a proposito, com’è che nel primo destiny, gioco durato dieci anni con lo stesso personaggio, qualcosa tipo l’1% dei giocatori ha completato un “raid”?
      perché erano troppo ben fatti?

    1. Agos

      Che imbarazzo D:
      Grazie della segnalazione: ho corretto immediatamente. Mi tirerò le orecchie da solo per questo imbarazzante errore.

  3. Elia Vaccarella |

    Ma non ti sei neanche un minimo informato, non so prima di scrivere l’articolo? Da quello che hai scritto sembra che tu abbia provato a colonia la beta, “ascoltato” due parole di bungie, di cui non so se ti sei interessato, poiché questo articolo è pieno di considerazioni personali, e anche di disinformazione. La prossima volta fai una bella ricerchina su ciò che dici e così su alcune cose ti possono anche dare ragione. Un articolo scritto in questo modo non è per niente accettabile.

    1. Elia Vaccarella |

      Per scrivere un articolo su un gioco bisogna giudicarlo imparzialmente, nei i suoi lati positivi e negativi, certo che se lo scrivi come se fossi un piccolo hater, è anche altamente poco professionale.

      1. nell’articolo mi pare abbia portato ben più di un motivo (oggettivo) per cui le critiche sono fondate, a questo punto siete voi fanboys che non volete fare lo stesso.
        o questo, o vi manca la capacità di analisi del testo, ma questo non è certo un problema dell’autore.

        1. Elia Vaccarella |

          1 non sto difendendo bungie, poichè errori ne ha fatti eccome, sia con destiny e con destiny 2.
          2 mi riferisco alla disinformazione generale che questo articolo presenta, ed alla pessima maniera in cui espone le critiche:
          -livello tecnico: forse peggiorato…. beh questo lo dice lui, sulla carta sono stati fatti dei rework di texture, aggiunta di effetti luce; il gameplay nuove abilità, nuove super, possibilità di aggrapparsi,… e molto altro.
          -Wow Stratosferica questa versione PS3…no aspetta? E’ la “pompatissima” versione Pc?
          Caspita e lo dici pure ad una beta su pc così ottimizzata, con collaborazione nvidia, e che è uno dei punti positivi del secondo capitolo, devo aggiungere altro o capisci che se non cercate correttamente le informazioni, fate la figura dei babbi?
          -un multiplayer rimasto invariato anche nei suoi difetti, dal matchmaking carente fino a modalità frustranti che premiano, esattamente come nel primo Destiny (e nei vari Call of Duty), chi ha già avuto la fortuna di aver sbloccato gli armamenti migliori.
          NON é mai stato così se non in una modalità, che neanche conoscerete,… non ci sono mai stati vantaggi di armamento o equipaggiamento nel pvp normale.
          – Parliamo di un quantitativo di armi rimasto pressapoco invariato
          cioè la bungie ti ha detto il numero esatto?

          Non parliamo delle cavolate delle istanze o altro.
          Magari non sapevate nemmeno che il secondo capitolo ha una longevità dei soli contenuti pve di circa 80+ ore.

          Perchè ho scritto tutto questo? Perchè anche io sono rimasto deluso da Bungie per il primo capitolo, di quello che aveva promesso, di critiche bisogna farne, ma se sparate una marea di cazzate non va bene. PUNTO

        2. Francesco Bianchi |

          Io non ho mai giocato a Destiny in vita mia, ho giusto provato la beta (che ho apprezzato) e nell’articolo appena letto leggo solo grandi quantità di sale e di accuse buttate lì senza nessuna spiegazione. “qualità specifiche che Destiny non ha mai posseduto”, si continua a ripetere roba del genere, ma niente di concreto. Non t’è piaciuto il giochino? Pace e bene, io me lo compro lo stesso, a me la beta è piaciuta <3

  4. Io trovo ridicoli i publicisti come te che riscrivono lo stesso articolo sugli stessi giochi…

  5. finalmente qualcuno che la pensa in modo obbiettivo a riguardo!
    destiny è stato scandaloso, lo dico da giocatore incallito per mesi, alla fine l’implementazione della parte shooting era così ben fatta che per un po’ è bastata a colmare il vuoto che c’era intorno… per fortuna ho riacquistato lucidità e mi sono dato a warframe, un’altro pianeta…
    questi si sono fatti beffe della community dall’inizio, hanno nerfato tutto quanto aggiungendo frustrazione ad ogni aggiornamento, hanno semplificato (se possibile) la formula nel seguito, e incredibile… c’è ancora gente che non vede l’ora. videogiocatori masochisti, bungie sta al divertimento come crudelia demon all’ amore per gli animali.

    1. Agos

      Sinceramente parlando, non avrei mai pensati di trovare qualcuno d’accordo con me. Le mie sono parole e critiche forti le quali, tra le altre cose, vanno a pregiudicare un gioco non ancora uscito. Tuttavia, tutto il materiale che ho potuto provare e vedere è stato abbastanza per capire che Destiny 2 non differirà affatto dal primo, offrendo quindi una esperienza analoga e tutta quella serie di problemi riscontrati nel primo capitolo.
      Il fatto però è che non sono tanto arrabbiato con il titolo in sè, ma per i meriti che ha ricevuto e che, secondo me, non avrebbe dovuto meritare. Insomma, come spesso accade ad essere riconociuto come “bello” e di “qualità” è l’opera più popolare piuttosto che l’opera più di nicchia che invece offre qualcosa in più.

  6. Il fatto è che il gioco può piacere o meno ma quest’articolo è disinformazione allo stato puro, cioè se io utente X che non ho mai giocato Destiny dovessi farmi un idea da sta roba che avete scritto qui, penserei ad un gioco completamente diverso. Si legge chiaramente dalla prima riga che il gioco vi sta sul cazzo ,almeno non spacciate le opinioni e gusti personali come fossero l’unica verità perchè di vero qui c’è solo il fatto che il primo lo avete giocato male. Questo il mio umile pensiero al riguardo, il pensiero di un signor nessuno qualsiasi che al contrario di tanti è consapevole di esserlo. Saluti.

  7. -“Sequel copia e incolla”
    Dai, parliamo di Halo allora, la serie che ha rivoluzionato gli FPS. Da Halo:CE ad Halo 2 cosa è cambiato ? Qualche nuova arma, stesso gameplay, stessi nemici, niente di così diverso alla fine.
    Da Halo 2 ad Halo 3 ? Praticamente niente, qualche minimo di personalizzazione, una o due nuove armi. Il cambiamento più grande era che potevi prendere degli oggetti che quando attivavi con X, erano devastanti, tipo lo Scudo Covenant o altre cose.
    Adesso esaminiamo bene cosa cambia da Destiny 1 a Destiny 2 :
    Una storia fatta bene con molte cutscene (55h di gioco circa)
    Personaggi con un carattere (non solo Cayde-6 ora)
    Nuove armi
    Nuove armature
    Nuove esotiche
    Più personalizzazione
    Quattro nuovi pianeti
    Eventi Pubblici migliorati
    Settori Oscuri
    I “Flashpoints”
    Nuova Incursione
    Le Partite Guidate (in poche parole matchmaking per le incursioni e per i Cala La Notte)
    I clan hanno più importanza
    Tre nuove sottoclassi, e le altre sei tutte rifatte
    Nuove abilità specifiche di classe

    -Lo sappiamo tutti che Destiny 1 ha avuto un lancio di merda, peccato che ora come gioco è un 9/10. Si capisce dall’inizio dell’ “articolo” che Destiny ti sta sul cazzo, e non hai le palle di ammettere che il gioco alla fine è stato un gran gioco, con milioni di giocatori soddisfatti. Destiny 2 sarà ancora più bello perché la Bungie sa cosa sta facendo, dato che Destiny 1 era il primo di un nuovo tipo di gioco.

    -Ci scommetto che se la Bungie avesse deciso di lasciarci trasferire alcune cose tu avresti detto :”Niente di nuovo 1!1111!!! La Bungie ci da roba vekia nel sicuel 1111!! Vogliamo roba nwova 11!!!!”

    E niente, in un commento ho smerdato questo tuo articolo fatto coi piedi. Non ce ne fotte molto dell’opinione di un bambino arrabbiato. Tornatene a casa

Comments are closed.