assassin's Creed origins

Assassin’s Creed Origins: Ubisoft ha collaborato con la NASA

797 0

Assassin’s Creed Origins durante il suo sviluppo Ubisoft ha collaborato con la NASA.

La National Aeronautics Space Administration si è vista coinvolta nello sviluppo di Assassin’s Creed Origins con Ubisoft, scopriamo perché.

Durante il panel di Assassin’s Creed al PAX, il game director Ashraf Ismail insieme ad altri membri dello sviluppo ha svelato dettagli interessanti sul nuovo capitolo di Assassin’s Creed,

Durante il panel sono stati discussi diversi elementi della storia. Bayek incontra Cleopatra quando quest’ultima sarà già stata esiliata da Tolomeo, manipolato dall’Ordine degli Antichi. Questi intendono avere il controllo su tutto l’Egitto.

Saranno presenti inoltre importanti eventi storici, come l’assedio di Alessandria. Ci saranno gli Ippodromi come missioni.

Alessandria, ovviamente, sarà inclusa nel gioco, stessa cosa per la Grande Libreria di Alessandria. Ubisoft ha rivelato di aver collaborato con la NASA per delle immagini satellitari che li avrebbero aiutati per creare un mondo di gioco più realistico possibile. E’ stato confermato poi, che Origins avrà diverse citazioni e collegamenti con i giochi precedenti della serie. Sembra quindi che Origins sarà un grande gioco, di quelli in grado di ribaltare il tavolo delle aspettative, con cui Ubisoft intende rimediare agli errori del passato e tirare fuori un grande Assassin’s Creed.

Assassin’s Creed Origins uscirà alla fine di Ottobre, per Xbox One, Xbox One X (dove si dice, il gioco andrà a 1080p nativi e a 60 fps), PS4 e PC.

Fonte
Manuele Musso

Manuele Musso

Scrittore improvvisato tra romanzi, sceneggiature e testi brevi. Ama i videogiochi, sarebbe capace di scrivere qualsiasi cosa su questi. Tende a guardare di più all'interfaccia di un videogioco piuttosto che al gameplay in sé, senza contare che pensa solo a quanto è smussato un poligono.