Coconino Press

Coconino Press: le ultime novità

1000 0

Ieri sera la Coconino Press ha tenuto un evento a Roma in cui ha annunciato le nuove linee editoriali che caratterizzeranno gli anni a venire. Presente l’intera redazione della casa editrice tra cui gli autori Gipi, Davide Reviati, Paolo Parisi, Sebastiano Vilella.

Di seguito sono riportati alcuni punti degli annunci fatti ieri sera.

I Maghi

Ai compiti canonici abbiamo il pazzo orgoglio di affiancare un nuovo ruolo redazionale, così nuovo da necessitare un titolo di fantasia. Nella redazione di Coconino ci saranno infatti anche tre “Maghi”, tre professionisti di comprovata eccellenza in diversi ruoli editoriali che avranno il compito di percepire il potenziale dell’opera e suggerire gli sviluppi più arditi. Ad ogni nuovo libro italiano di nostra produzione verrà affiancato uno dei tre Maghi. Chiederemo loro di esagerare e di trovare dentro i libri quello che solo uno sguardo molto esperto ed esterno può individuare. Il loro apporto potrà spaziare in tutte le componenti del libro, sulle sceneggiature, sui disegni, sulla promozione, sull’edizione. I loro consigli non saranno vincolanti ma possibilità per poter raggiungere la forma più giusta per l’autore.

I primi Maghi di Coconino sono:

LRNZ: fumettista dal multiforme ingegno, autore di Golem e Astrogamma, ha raggiunto traguardi internazionali anche nel game design, nella grafica e nell’animazione. LRNZ è il vero prototipo del Mago, in grado di guardare alle opere che gli sottoporremo, con lo sguardo del chirurgo e l’emozione del creatore.

Paper Resistance: Illustratore, grafico ed editore, ideatore e curatore di ZOOO.ORG, collabora con i più grandi street artist internazionali, concentrato a tradurre in forma cartacea i talenti grafici che si esprimono su qualsiasi superficie. Sarebbe il Mago perfetto da accostare ad autori più esperti che vogliano osare anche nella forma libro e azzardare approcci multidisciplinari.

Gipi: non c’è bisogno che ve lo presenti, reduce dal capolavoro La terra dei figli, verrà affiancato a quei libri che crederemo aver bisogno di un narratore senza compromessi, che vada al nocciolo delle storie per trovarne il senso profondo, farlo emergere totalmente, e comunicarlo all’esterno.

Le nuove divisioni

Nasceranno le Divisioni. Esordiranno, al Lucca Comics & Games 2017, Coconino CultCoconino Warp e Coconino Flag. La differenziazione non sarà nei contenuti, ma nei formati.

La Divisione Cult continuerà a proporre le più vincenti tra le forme libro, i brossurati 17 x 24 e 21,5 x 29, le edizioni che hanno reso questa casa editrice riconoscibile e che si sono rivelate perfette per la graphic novel moderna.

La Divisione Warp sarà invece il luogo della sperimentazione, permettendo a libri fuori formato di trovare la loro collocazione ideale anche nel nostro catalogo. Soluzioni grafiche e cartotecnica all’avanguardia, seguendo l’esempio dell’alta editoria internazionale che vede nell’oggetto libro l’ambito entro il quale fare ricerca ed entro il quale individuare lo specifico cartaceo in contrapposizione a quello elettronico.

La Divisione Flag proporrà invece l’inedito formato poster, fumetti in formato 70 x 100 che permetteranno agli autori di confrontarsi con una dimensione che aprirà nuove possibilità narrative e grafiche e che donerà ai lettori il piacere di esporre in casa propria opere da guardare e da leggere.

Le Collane non scompariranno del tutto, ma avranno carattere a progetto, molto circostanziate, come nel caso della fortunata e rigorosa collana Gekiga.

Proprio dal fronte giapponese arriveranno tante novità, figlie di un investimento maggiore che Coconino farà nella ricerca delle perle più lucenti e strane del Sol Levante. Vincenzo Filosa, curatore della collana Gekiga, con l’aiuto dei due nuovi collaboratori di altissimo calibro, Paolo La Marca e Livio Tallini, andranno a formare il nostro “team manga”, che amplierà e arricchirà la nostra offerta. Tanti capolavori giapponesi sono ancora inediti nel nostro paese, era doveroso da parte nostra implementare l’impegno di ricerca.

Coconino Press - Fumetto Poster

I nuovi titoli

La fine del 2017 sarà ricchissima:

Nella Divisone Cult verranno dati alle stampe tre capolavori del fumetto francese, Stupor Mundi di Nejib, Paesaggio dopo la battaglia di Lambé e Pierpont e Faremo senza di Manu Larcenet(tradotto e introdotto da Zerocalcare!). Dal Canada arriverà l’oscuro capolavoro di Steven Gilbert, Colville, mentre dall’America il rarefatto e poetico Market Day, di James Sturm. Dall’Inghilterra giungerà la prima collaborazione con No Brow, il magnifico How to survive in the north, di Luke Healy. Dal Giappone il primo volume della nuova serie di Maruo Suehiro, Tomino la dannata. Dall’Italia arriveranno tre volumi molto diversi ma ugualmente destinati a restare: Francesco Cattani, torna con un libro vasto e articolato, un racconto corale sulla scia del miglior Paul Thomas Anderson e con la spietatezza di provincia del cinema di Caligari. Luna del mattino, questo è il titolo del capolavoro che sancirà la definitiva entrata nel pantheon dei grandissimi di Cattani. Decisamente più pop e dialogatissimo sarà invece Limoni, prima opera per Coconino di Emanuele Rosso, un volume che farà discutere perché solo discutendo si comprendono le emozioni e le generazioni. Dal mondo delle favole e degli incubi arriverà invece Il cacciatore Gracco, di Martoz. La promessa più limpida del fumetto italiano si compie definitivamente in un libro speziato e vorticoso, che prende le mosse da un inedito di Kafka per poi lanciarsi in un’avventura rocambolesca, piena di personaggi eccentrici, in bilico tra la vita, la morte e la leggenda.

Nella Divisione Warp vedranno invece la luce le 676 apparizioni di Killofer, uno dei maestri del bianco e nero mondiale spesso avvicinato a Charles Burns per stile e tematiche, che in questo volume ingaggia una battaglia molto fisica e mentale con se stesso, tra riflessioni sulle vette e gli strapiombi in cui galleggia l’essere umano. CI sarà anche il mio esordio come autore Coconino, con la raccolta di tutte le storie brevi e medie ormai irreperibili e alcune mai pubblicate in Italia, ma che tanti altri cuori devono spezzare. Il mio feroce zibaldone si chiama Fortezza Pterodattilo, il titolo è bellissimo, di più su me stesso non riesco a dire. Ho invece tantissimo voglia di parlarvi di Dash Shaw, il più geniale e premiato autore americano, l’uomo che Mazzucchelli indica senza mezze misure come “il futuro dei fumetti”, che presenteremo per la prima volta nel nostro paese con il suo più recente lavoro, Cosplayers, un atto d’amore verso i comics, generatori di immaginari che vanno ben oltre la carta che li riproduce. Dash Shaw è un gigante, ve ne accorgerete, e noi vi faremo leggere tutte le sue opere. E a proposito di giganti, sempre nella divisone Warp, presenteremo una nuova edizione di Appunti per una storia di guerra di Gipi. Per la prima volta stampato in quadricromia, avrete la possibilità di vedere le tavole con la colorazione originale. Ad arricchire il volume una nutrita selezioni di sketch preparatori del libro, il tutto raccolto in edizione cartonata super deluxe.

Nella Divisione Flag, esordiremo con il fumetto bandiera di Simon Hanselmann, con inedite e gigantesche avventure di Megg, Mogg e Owl.

Il 2018 sarà, se possibile, ancora più spettacolare e vario. Collaborando per la prima volta con la statunitense First Second, porteremo in Italia la più avvincente, intricata e incredibilmente divertente serie degli ultimi anni, sto parlando di Demon di Jason Shiga. L’autore canadese grazie al suo innato senso dell’umorismo e alla sua laurea in matematica pura, da vita a una narrazione seriale complessa e al contempo emozionante in grado di superare le migliori serie televisive, dimostrando che si può fare meglio di Breaking Bad, a fumetti. La serialità verrà affrontata anche da uno dei più interessanti autori italiani dei nostri giorni, sarà infatti il nostro Vincenzo Filosa, e il co-sceneggiatore Nicola Zurlo, che daranno vita ad un’epopea  in quattro volumi che, partendo dalle leggende e superstizioni calabresi e mescolandole con il tono e la sintesi del Kitaro di Shigeru Mizuki, vedrà lo scontro tra Lupi e Polipi, stilizzato nella forma ma dal sapore simile alla saga di Underworld. Rimanendo in Italia, per la prima volta in Coconino approderanno Lorenzo Ghetti (papà del più premiato e geniale fumetto online del nostro paese, to be continued), Dr. Pira (l’autore di culto dei seminali Fumetti della Gleba) e il duo Taddei e Angelini (autori del più fulminante esordio degli ultimi cinque anni, Anubi). Torneranno, con volumi inediti, Maicol&Mirco, Thomas Campi, Alessandro Tota e Davide Toffolo, mentre Otto Gabos pubblicherà la seconda e conclusiva parte del suo Viaggiatore distante. Con la stessa cura e ricerca riservata alla Trilogia di Buzzelli, quest’anno dedicheremo a Filippo Scozzari l’edizione perfetta che i suoi capolavori si meritano. Tre saranno gli esordienti su cui punteremo: Vittoria Moretta, pura irruenza punk, demenza di periferia, divertimento eccentrico e solide radici nell’underground americano contemporaneo. Zuzu, autrice giovanissima dal talento grafico senza limiti, in un racconto di amicizia e riscatto, crudo, caldo, istintivo e selvaggiamente giovane. Al suo esordio fumettistico anche Miguel Angel Valdivia, illustratore e curatore della rivista europea Petit Néant, dotato di un segno urlante, tra Raymond Pettibon e Francis Bacon, che si cimenterà con la figura di San Giuseppe da Copertino, già cantata anche da Carmelo Bene. Sazieremo le assetate gole dei lettori di Manu Larcenet, dando alle stampe ben cinque volumi delle sue Avventure rocambolesche. Dall’America torneranno Noah Van Sciver, Simon Hanselmann e Dash Shaw con il suo capolavoro Bottomless belly button. E tanto altro aggiungeremo nei prossimi mesi.

Storie social

Non solo di carta ci occuperemo, a ottobre arriveranno i primi fumetti on line targati Coconino. Ogni settimana, sui nostri canali social, verranno pubblicate serie inedite: La mia Intanto Altrove, quella di Vittoria Moretta che imparerete a conoscere in preparazione del suo libro lungo, e vi stupirà anche Manuele Fior che con entusiasmo ha accettato la sfida di lavorare su di un formato così compresso e veloce.

NUOVO SUSSIDIARIO E AULA VIDEO

E chiudiamo veramente, con uno sguardo sui nostri progetti in cantiere più bizzarri e ambiziosi. Stiamo lavorando ad una rivista di fumetti annuale, sulla falsa riga dei migliori esempi internazionali dedicati alla letteratura, come McSweeney’s e Granta. Il suo esordio è previsto per la fine del 2018, continueremo a tenervi aggiornati. La ciliegina su questa torta che crediamo ricca, ghiotta e a dieci strati è sempre prevista per il 2018 inoltrato, ma varrà la pena aspettare: comodi sul vostro divano potrete gustare il Coconino show, il primo salotto video dedicato interamente alla letteratura disegnata e ai suoi protagonisti, frutto della sinergia sempre più stretta tra Coconino e Fandango Cinema, su cui stiamo puntando come mai prima.

Fonte: Fandango Editore