Milan Gamesweek 2017: pioggia di indie italiani per l’edizione di quest’anno

6799 0

La Milan Gamesweek (notare il tipico articolo “à la milanes”), è un appuntamento che noi di Projectnerd.it non vogliamo assolutamente perdere. La fiera videoludica più importante d’Italia accompagna sin dal 2011 centinaia di migliaia di videogiocatori in un percorso di passione e divertimento che li porta a osservare da vicino l’industria che da sempre hanno adorato. Un importante evento che nel corso degli anni si è evoluto e ingrandito acquisendo anno dopo anno una certa rilevanza sia in Italia che, soprattutto, in Europa.

affluenza-11
Milan Gamesweek è diventata anno dopo anno sempre più importante

Se avete letto il resoconto dell’edizione 2016 saprete di per certo che l’edizione dello scorso anno è stata di gran lunga la miglior Milan Gamesweek di sempre: tanti contenuti, tante attività e soprattutto tantissimi visitatori. Sono state oltre 130’000 le persone che hanno deciso di visitare la Milan Gamesweek 2016, un risultato sorprendente destinato a salire, anche in vista del fatto che quest’anno la fiera avrà luogo nell’imponente impianto fieristico di RHO-Fieramilano e non più in quello più modesto di FieraMilanoCity.

E come accade per tutti i grandi eventi di questo strano pianeta, così come lo spazio espositivo è aumentato, sono aumentati ovviamente i contenuti. E tra grandi anteprime e ospiti d’eccezione, la Milan Gamesweek 2017 verrà sicuramente ricordata per essere l’edizione con più videogiochi italiani in assoluto. Già: perché per chi non lo sapesse, Gamesweek è organizzata in stretta collaborazione con AESVI (associazione editori sviluppatori videogiochi italiani) che, con grande forza di volontà, porta ogni anno in fiera le ultime novità in fatto di Made in Italy videoludico. Uno sforzo grande, potente, che quest’anno si è concretizzato in un elenco lungo e sterminato di prodotti italiani che faranno sicuramente la felicità di tutti i visitatori.

mgwindieestesa
Gli indie italiani conquisteranno il mondo

La lunga lista, consultabile nella sezione apposita del sito internet, evidenzia la presenza di decine e decine di studios (oltre 50, impressionante), pronti a dimostrare di essere all’altezza delle aspettative del pubblico italiano. Perché se pensate che “indie” voglia dire soltanto “tanta sostanza“, vi sbagliate. Gli sviluppatori italiani hanno infatti la particolarità di rendere belle e attraenti idee videoludiche che mai sono state sperimentate prima d’ora nell’intera industria. Tra i nomi che più ci hanno colpito ci sono sicuramente i ragazzi di 3DClouds.it, che abbiamo già potuto conoscere con All Star Fruit Racing qualche tempo fa, Trinity Team con Schiaffi e Fagioli, anch’esso già incontrato nelle pagine di Projectnerd, Detective Gallo di Adventure Productions (a breve arriverà una bella anteprima), Potato Killer Studio con Fangold e RIOT di IV Productions. La realtà però è che ogni singolo progetto presentato nel sito internet ci ha interessato sin da subito e sarà nostro dovere raccontarvi quel che accadrà nel corso della Milan Gamesweek 2017 a voi gentili lettori.

indie-italiani
La lista degli indie italiani consultabile sul sito internet di Gamesweek è davvero sterminata: sono oltre 50 gli studios presenti!

L’evento milanese avrà luogo il prosismo 29-30 settembre e 1 ottobre presso RHO-Fieramilano. Sinceramente non vedo l’ora di tuffarmi ancora una volta alla scoperta del gaming italiano e internazionale, soprattutto sapendo che finalmente Gamesweek sarà effettivamente più grande rispetto agli anni scorsi (noi di Projectnerd.it abbiamo più spesso suggerito agli organizzatori di tentare il grande passo). Il mio invito è quello di acquistare un biglietto per essere certi di non andare incontro a un possibile Sold-Out (quest’anno Gamesweek è desideratissimo), pertanto vi rimando al sito internet ufficiale per tutte le info necessarie per prenotarvi in tempo all’evento videoludico italiano per definizione.

Tuttavia sappiatelo: quest’anno Milan Gamesweek offrirà tantissimi contenuti, ma soprattutto offrirà un grande spazio dedicato all’Italia. Nel corso della Gamescom di Colonia ho potuto parlare con tantissime personalità straniere che invidiano la situazione videoludica italiana, definendola come entrata in un grande Boom. Sinceramente ne sono d’accordo: tutti i giochi italiani che vedrete nel corso della Milan Gamesweek vi stupiranno per qualità e originalità. Dopotutto siamo italiani ed esprimere noi stessi è quello che ci riesce meglio e nel caso dei videogames, detto modestamente, ci viene benissimo.

Miraccomando: non mancate! I biglietti possono essere acquistati online presso il sito internet ufficiale, una ghiotta occasione per saltare le file in entrata e soprattutto garantirsi un posto all’interno della fiera: il Sold-Out è alle porte!

 

Marco Masotina

Marco Masotina

Tosto come un Krogan, gli piace essere graffiante e provocante per scoprire cosa il lettore pensa dei suoi strani pensieri da filosofo videoludico. Adora i lupi, gli eventi atmosferici estremi, il romanticismo e Napoleone.