Apple

Keynote Apple, cosa abbiamo visto davvero?

778 0

Si è appena conclusa la presentazione di Apple dal Steve Jobs Theater, ma cosa abbiamo visto davvero?

Si è partiti con delle toccanti parole di Steve Jobs che hanno aperto ufficialmente l’evento, per poi passare al giusto tributo a lui dedicato.

Naturalmente Apple ha avuto un pensiero per le persone colpite da IRMA con la presentazione della campagna benefica Hand To Hand mirata a raccogliere fondi per le vittime del ciclone.

Si è passati poi alla presentazione del Steve Jobs Theater, definita la nuova casa di Apple e alla presentazione della nuova idea di Today Apple, un progetto che porterà negli store musica, programmazione e fotografia con lezioni e live event, seguita dalla presentazione dei nuovi punti vendita con design futuristici.

Apple Watch serie 3 è stato il primo prodotto presente nel Keynote, che con grande piacere di Apple è diventato l’orologio più venduto dell’anno, superando in questa speciale classifica un mostro sacro come Rolex. Un commovente video ha aperto la presentazione delle novità del wherable di Apple. Più controlli sul battito cardiaco con Apple Heart Study in collaborazione con Stanford University.

Apple Watch 3 diventa di fatto uno smartphone indossabile, grazie ad una sim elettronica, non più un semplice strumento dedicato ad iPhone, infatti sarà compatibile anche con le airpods per un completo comfort, sia per le chiamate che per ascoltare le nostre playlist.

Apple dichiara un processore del 70% più veloce del precedessore ed una durata aumentata del 50% e una maggiore velocità del wi-fi, tutto questo con la stessa dimensione della serie 2. Avrà una grande varietà di cinturini di vari colori e materiali che andranno ad aggiungersi ai 3 colori base Oro Rosa, Bianco e Nero.

Dopo il watch è il momento di Apple TV 4K, che si presenta forte del supporto HDR, presentando anche l’intercambio tra iTunes e AppleTV, infatti comprando un film su iTunes automaticamente l’avremo su AppleTV.

Vi dico la verità durante questa parte mi stavo un po’ annoiando quando all’improvviso, in una delle slide è apparso un iPhone X! Molto probabilmente per comodità le slide sono state realizzate con il nuovo modello di Apple, ma che è passata inosservata a tutti.

Finalmente arriviamo al pezzo forte! Tim Cook inizia a parlare di iPhone dagli albori, presentando le novità introdotte negli anni.

Un video presenta iPhone 8 e iPhone 8 Plus, il design è molto simile (o identico) a iPhone 7 (diciamo che è praticamente un 7s.

Il processore è l’A11 Bionic un 6 Core più veloce del 25% di A10 con una GPU più veloce del 50% del predecessore. Il display sarà il più resistente mai creato, grazie alla nuova costruzione mista tra alluminio e vetro temperato. Altra novità la ricarica wireless.

La fotocamera avrà un nuovo sensore da 12MP con la doppia fotocamera nel caso del iPhone 8 Plus, la novità del Plus è la gestione della doppia fotocamera. Infatti il Plus scatta due foto, una per il background una che si concentra sul soggetto, questo ci permette di modificare le foto con precisione massima e con grande facilità. E avrà la possibilità di registrare video in 4k a 60FPS o a 1080p a 240FPS

Maggiore potenza vuol dire maggiori possibilità, tradotto, gestione della realtà aumentata applicata ai videogiochi, si qui ho sbavato!

I modelli saranno 2, da 64 e 256 Gb con prezzi a partire dai 699 $ per l’8 e 799 $ per l’8 Plus.

Ed ora il piatto forte! iPhone X.

Come si vociferava da tempo sara un full display 3d press con vetro anteriore e posteriore con la stessa tecnologia dell’iPhone 8 ma il nuovo Super Retina Display, con maggiore risoluzione.

Nessun tasto home, semplice tocco sullo schermo e swipe per sbloccare o chiudere un App.

Nessun Touch ID?? No iPhone X avrà il Face ID, sarà in grado di riconoscerci grazie alla sua true depth camera anteriore… grazie ad una scansione biometrica che permetterà al nostro iPhone di riconoscerci nonostante i cambiamenti dovuti all’età o cambi di look.
– Super retina oled
– Processore neurale
– Scanner biometrici
– Apple Pay con FaceID
– Animoji (emoji modificabili con le nostre espressioni)
– Nuova Doppia Fotocamera
– True depth camera anteriore

– Ricarica Wireless

Queste alcune delle caratteristiche di iPhone X che avrà anch’esso 2 modelli, uno da 64 gb e uno da 256 con prezzi a partire da 999 $.

Conclusioni:

Francamente mi aspettavo di più da iPhone 8 che a mio parere non è altro che la versione S del 7, troppi pochi i dettagli cambiati dal precedente. Invece l’iPhone X mi ha davvero sorpreso, sembra davvero una gran belva, a parte la lieve esitazione del FaceID al primo sblocco, ma credo fosse dovuta all’emozione, anche se per far vedere le sue caratteristiche si son messi a mandare animoji come se fossero dei bimbiminchia, credo che il prezzo sia sempre alto ma sta pienamente negli standard Apple.

 

Ho apprezzato i pensieri a Steve Jobs sia l’iniziale che quello di chiusura, davvero doverosi.

 

 

 

 

Ignazio Piras

Ignazio Piras

Da che ha ricordi... ricorda di essere un NERD