I 12 film Britannici più belli di sempre

12625 0

Sceglierne solo 12 è stata una decisione nettamente più ardua di quando il professor Oak mi mise davanti le tre sfere pokè.

Ma come mi feci forza quel giorno scegliendo Blasotise, oggi sono qui a elencarvi i 12 film Britannici più belli di sempre.

Premetto che per evidenti ragioni selettive andrò a compartimenti stagni, ovvero eviterò di citare più pellicole di uno stesso regista, o di uno stesso genere, per lasciare un ventaglio più ampio di scelte.

Ma adesso, allacciate le cinture e voliamo in Inghilterra per goderci un po’ di sano cinema anglosassone!

12) I LOVE RADIO ROCK

i-love

Iniziamo sicuramente con qualcosa di leggero e divertente, per scaldarci mano a mano che risaliamo la classifica.

Simpatica e frizzante commedia che mischia l’amore per la musica con il passaggio tra adolescenza e maturità del nostro protagonista Carl.

E’ un film del 2009, diretto da Richard Curtis, che vede come protagonisti  Philip Seymour Hoffman, Bill Nighy, Rhys Ifans, Nick Frost e Kenneth Branagh.

11) IL DIARIO DI BRIDGET JONES

il-diario-di-bridget-jones-colin-firth-renee-zellweger-hugh-grant_big

Un film che ha fatto la storia delle commedie e che ci ha fatti innamorare tutti della pasticciona più simpatica che ci sia: Bridget Jones.

Non avendo potuto mettere Orgoglio e Pregiudizio nella top, perché anche se bellissimo è piaciuto quasi solamente a me, mi sono rifatta con una commedia che trae spunto proprio dall’opera di Jane Austen, rivisitata in chiave moderna e comica.

Il film racconta le avventure amorose di una donna non giovanissima, e nemmeno in piena forma, che ne combina di tutti i colori, a casa, a lavoro e anche a letto!

E’ una trilogia del 2001 diretta da Sharon Maguire con protagonisti Renée Zellweger, Mr Darcy… emh scusate, Colin Firth e Hugh Grant.

10) LES MISERABLES

movie_les-miserables-2012

L’indecisione tra i vari musical è stata forte… Per cui una menzione d’onore va anche a Billy Elliot.

Questo è un film a me particolarmente caro, sia perché ci sono molti tra i miei attori preferiti, sia perché ha messo alla prova attori che in vita loro non avevano mai cantato, mostrando nuove incredibili doti degli stessi.

La storia è tratta dalla celeberrima opera di Victor Hugo, I Miserabili per l’appunto.

Il film è del 2012 ed è diretto da Tom Hooper e ha come protagonisti Hugh Jackman, Russell Crowe, Anne Hathaway, Amanda Seyfried, Helena Bonham Carter, Sacha Baron Cohen, Eddie Redmayne e Aaron Tveit.

9) HARRY POTTER E LA CAMERA DEI SEGRETI

29161-harry-potter-e-la-camera-dei-segreti-streaming

Non penso che questo film abbia bisogno di spiegazioni o presentazioni, credo che però posso dire che è stata la saga con cui tutta la mia generazione è cresciuta e che, essendogli affettivamente legata la ho preferita a 007, alla quale però spetta almeno una noticina!

E’ il secondo film della serie e, probabilmente, il più bello degli otto.

Il film è del 2002 ed è diretto da Chris Columbus e i tre maghetti protagonisti sono impersonati da Daniel Radcliffe, Rupert Grint e Emma Watson.

8) WATCHMEN

watchmen_poster

Siamo pur sempre su una pagina a tema nerd… come avrei potuto tralasciare un cinecomic? A mio avviso è uno dei più belli di sempre, non a caso il fumetto esce dall’esperta penna di Alan Moore e il film è diretto da  Zack Snyder.

La storia è abbastanza lugubre e piena di atmosfere tristi e dark, un cinecomic diverso da quelli Marvel a cui siamo solitamente abituati, che mostra la brutalità degli stupri, e la ferocia della violenza, senza risparmiare cuori infranti e ossa rotte.

Uno splatter violento e maturo che non ha nulla da invidiare a film più ‘seri’ e con meno supereroi.

7) SUFFRAGETTE e DUNKIRK

1456847025_suffragette-movie-posters-600x335

Scusatemi, ma non riuscivo a decidere quale film storico preferissi per cui li ho scelti entrambi.

Il primo, mostra un’Inghilterra molto lontana da quella attuale, durante i moti rivoluzionari delle suffragette che, nei primi anni del Novecento, lottavano per il diritto al voto. Il film rivela la natura violenta di queste ‘manifestazioni’ che per lo più erano veri e propri atti di terrorismo.

Mi è sempre piaciuta come tematica e vederla trasposta al cinema mi è sembrato fantastico. Dovremmo imparare molto da quel film, e cercare di ricordare che nel passato le nostre antenate hanno lottato e rinunciato alla loro vita semplice e felice per garantirci anche i diritti più elementari che oggi diamo per scontati.

E’ un film sul quale riflettere per capire se stiamo andando davvero verso il progresso o meno per quanto riguarda la condizione della donna.

L’Inghilterra è sempre stata molto avanti rispetto agli altri paesi, e ancora una volta lo ricorda con una pellicola magistrale diretta da Sarah Gavron e interpretata da Carey Mulligan, Anne-Marie Duff e Helena Bonham Carter.

Per quanto riguarda Dunkirk, lo ho già recensito nel dettaglio, per cui vi lascio il link se foste curiosi:

DUNKIRK – Un inizio settembre meraviglioso!

6) IMITATION GAME

BENEDICT CUMBERBATCH stars in THE IMITATION GAME

Gli inglesi sono famosi per le biografie, ne scrivono tantissime e sono fieri di tutti i personaggi nati in Inghilterra che hanno cambiato la storia.

Imitation Game lo ho scelto sia per l’attore protagonista, Benedict Cumberbatch, che è di una bravura fuori dal comune, sia per la storia che è molto affascinante, anche perché poco conosciuta.

Il film è del 2014 e diretto da Morten Tyldum e narra le gesta del matematico Alan Turing che, durante la seconda guerra mondiale, si mette al servizio del governo inglese costruendo la macchina capace di decodificare Enigma e i suoi messaggi criptati tedeschi.

5) IL DISCORSO DEL RE cover1300

Noi pensiamo sempre di affrontare sfide troppo difficili, ma se fossimo balbuzienti e dovessimo parlare alla radio a un’intera nazione?

Questo capolavoro racconta la sfida contro se stesso di Giorgio VI che ha corretto il suo difetto per il bene del suo paese.

Il film è del 2010 ed è diretto ancora da Tom Hooper, con protagonisti Colin Firth, Geoffrey Rush e Helena Bonham Carter.

4) ANNA KARENINA

anna-karenina-2013-keira-knightely-il-cinema-secondo-le-epoche-rossella-farinotti-labrouge

Ci avviciniamo alla top 3 e Anna Karenina non sale, per un posto, sul podio.

Personalmente è uno dei film più belli che abbia mai visto, non tanto per la trama, quanto per la regia. Il film è ambientato in un teatro, che ogni tanto si nasconde, mentre altre volte emerge in maniera ben visibile, mostrandoci le quinte, la platea e la galleria.

Questi giochi di camera sono così armonici e perfetti che non si capisce se si sta seduti su una poltrona teatrale o al cinema.

La regia è impeccabile e così particolare da aver guadagnato un posto nel mio cuore.

Il film è del 2012 ed è diretto da Joe Wright (stesso regista di Orgoglio e Pregiudizio per intenderci) e interpretato da Keira Knightley, Aaron Johnson, Jude Law, Kelly Macdonald e Alicia Vikander.

3) TRAINSPOTTING

trainspotting-cast

Dallo stesso regista di The Millionaire, altro capolavoro, esce questo film unico nel suo genere.

Il film è del 1996 ed è diretto da Danny Boyle ed ha come protagonisti Ewan McGregor, Robert Carlyle, Ewen Bremner, Jonny Lee Miller, Kevin McKidd e Kelly Macdonald.

La pellicola è stata una grandissima innovazione, soggetta anche a tantissime critiche e censure, in quanto presentava, in opposizione a film simili come possono essere Requiem for a Dream o Blow, un modo positivo di vivere la dipendenza dall’eroina.

I protagonisti ridono, scherzano e si divertono tutto il tempo e dimenticano facilmente i fatti tragici che circondano le loro vite. Per cui nessuno di loro ha davvero intenzione di smettere con la droga.

Di certo non è un buon esempio per i propri figli, ma nella lista dei film da vedere prima di morire non può mancare.

2) L’ULTIMO RE DI SCOZIA

ultrescozia-03

Film meraviglioso e, purtroppo, poco conosciuto del 2006 diretto da Kevin Macdonald e interpretato da Forest Whitaker, James McAvoy e Kerry Washington.

La trama affronta una tematica piuttosto delicata, ovvero la dittatura di Idi Amin Dada in Uganda.

Negli anni ’70 il giovane medico Nicholas Garrigan decide di fare il volontario in Uganda. Qui conosce Amin e diventa il suo protetto, oltre che medico e consigliere personale.

Il problema sorge quando si innamora della bellissima moglie del dittatore e intreccia con lei una relazione clandestina.

La drammaticità di questo film è un crescendo, fino ad arrivare a un punto di non ritorno in cui il destino dei personaggi è già scritto.

1 ) IL DOTTOR STRANAMORE- OVVERO: COME HO IMPARATO A NON PREOCCUPARMI E AD AMARE LA BOMBA

dr_strangelove_1

Naturalizzato Britannico, non poteva mancare al primo posto il maestro, Stanley Kubrick.

La sua filmografia avrebbe da sola occupato l’intera classifica, per cui questo primo posto è un simbolico tributo generale alla carriera del cineasta più famoso di sempre.

Ho scelto Il Dottor Stranamore perché è un film unico nel suo genere, girato in B/N per problemi di budget, ha una trama intricata e particolare che porta alla luce tre temi fondamentali: la guerra, la bomba con la fine del mondo e il sesso.

Il film del 1964, interpretato dal grandioso Peter Sellers, cerca di spiegare come queste tre tematiche siano collegate e come l’uomo di base sia solo un’animale vizioso.

L’egocentrismo maschile viene letto come un mezzo per sembrare più grossi di quanto si è. Difatti accanto alla bomba e alla potenza distruttiva della guerra, gli esseri umani sono solo piccoli moscerini che cercano di non essere schiacciati da ciò che li minaccia e, dopo aver capito come salvarsi, il primo pensiero viene rivolto alla riproduzione della specie.

Quando si parla di riproduzione però, non è mai solo per il bene della razza umana che vengono fatte alcune scelte, ma solo per interessi personali biechi e viziosi.

Il sesso viene quindi ridotto al solo piacere maschile, facendo così un’analisi della società attuale e criticandola.

Dopo il racconto di guerra e bomba che ci ricorda la guerra fredda, allora, ancora in corso, ci sta quello del maschilismo ormai diffusissimo.

Di film come questi, purtroppo, non ce ne sono molti, per cui vi consiglio di correre a vederlo!

 

Vittoria Borghese

Vittoria Borghese

Laureata in Architettura e appassionata di fumetti.