Iron Wings è da oggi disponibile anche per Xbox One

1308 0

Non c’è cosa più bella che osservare un progetto indipendente nascere, crescere ed evolversi (e correre citando la pubblicità dei biscottini Plasmon), per un giornalista che tratta di videogiochi indipendenti italiani come me. I lettori più anziani di PjN sicuramente si ricorderanno la nostra videointervista svolta nel corso della Milan Gamesweek 2015 agli autori di Iron Wings, all’epoca uno dei così detti “Indie Tripla A” italiani poi uscito nel corso di questo strambo 2017.

Sotto il mio occhio critico la produzione messinese di Naps Team è riuscita ad aggiudicarsi un ottimo voto in sede di recensione. Questo grazie a un gameplay rielaborato, a una ricostruzione storica apprezzabile e a un livello tecnico da capogiro. Questo perché Iron Wings è un videogioco di combattimento aereo ambientato nei più suggestivi scenari della Seconda Guerra Mondiale, scenari tra le altre cose ricreati alla perfezione. Pensare che Naps Team ha lavorato per ricreare in scala 1:1 una città come New York perfettamente rappresentata nel suo fascino anni ’40 (addirittura sono stati ricreati i lampioni del tempo nelle strade), o le coste di una Sicilia in epoca bellica alle prese con l’assalto statunitesne mi fa venire i brividi considerando la natura a basso budget della produzione.

Ebbene: da oggi Iron Wings è anche disponibile per Xbox One, in una edizione console tutta da scoprire e che sembra riprendere perfettamente quanto già visto su Personal Computer. L’approdo sulla piattaforma Microsoft già annunciato nelle scorse settimane sottolinea l’impegno di Naps Team nel proporre al pubblico internazionale un videogioco solido che riesce a far brillare, una nuova volta, la bandiera italiana nello scenario videoludico globale. Noi di Projectnerd.it non possiamo che congratularci con Naps Team per i risultati ottenuti e a tal proposito mi chiedo: a quando una versione Ps4 e magari..Switch? Giocarlo sulla console di Nintendo sarebbe davvero un sogno.

Di seguito il trailer del gioco in versione Xbox One

Marco Masotina

Tosto come un Krogan, gli piace essere graffiante e provocante per scoprire cosa il lettore pensa dei suoi strani pensieri da filosofo videoludico. Adora i lupi, gli eventi atmosferici estremi, il romanticismo e Napoleone.