thor vol 2

Thor Vol 2 – Bomba Divina – Recensione

1364 0

Thor Vol 2 continua a stupire e a ricordarci come questa sia la migliore serie mai scritta sul Dio norreno!

QUI trovate la recensione del primo volume!

Questo Thor Vol 2 è un cartonato di 144 pagine a colori, formato 17x26cm, al prezzo di 12€. Per maggiori informazioni consultate il sito di Panini Comics.

STORIA

thor vol 2

Thor del presente è giunto là dove il vecchio Thor combatte eternamente le schiere di Gorr, mentre un giovane Dio del Tuono smette le vesti di furfante per essere uno schiavo dedito a costruire l’arma definitiva contro gli Dei.

Jason Aaron già col primo numero riesce a mostrarci come i cattivi, quelli scritti bene, lo diventino solo perché le circostanze li hanno costretti. Avremo quindi la possibilità di sbirciare nel passato di questo “Macellaio di Dei” e apprendere la sua triste storia.

Il vecchio Thor sarà sicuramente il vostro personaggio preferito essendo schietto e cinico quasi quanto la sua più giovane controparte, ma ben più saggio e ricco di cicatrici. La sceneggiatura si dimostra ancora una volta frizzante ed esplosiva nei momenti giusti, sempre attenta alla mitologia e alle caratteristiche dei nostri 3 eroi.

La trama sembra rispecchiare quanto fatto con Doctor Strange dove ancora una volta la religione e il misticismo è vessata e piegata sotto la solidità della scienza e qui dell’ateismo. Gorr uccide gli Dei poiché mentono, così ha imparato suo figlio che in un breve quanto folgorante dialogo con Thor dice quello che tutti i ragazzi di oggi pensano.

Ma forse dietro agli Dei si nasconde qualcosa di molto più importante. E così come in Doctor Strange l’antagonista diventa ciò che distrugge.

Aaron quindi copia e riscrive se stesso rovesciando l’epica del Dottore e adattandolo al mondo alieno e vichingo di Thor da vita a una versione nuova e azzeccatissima di un personaggio che senza Simonson sembrava aver perso la sua carica creativa.

Una conclusione stratosferica della “mini-serie” sul Macellatore di Dei!

DISEGNI

thor vol 2

Butch Guice da un po’ di pausa al suo collega con uno stile all’opposto. Fatto di segni nervosi che riempiono le figure solo abbozzate. Anche la griglia è piuttosto semplice e asciutta ma sempre fedele al modello dei comics americani (più che vignette vere e proprie finestre su un mondo immaginario e fotogrammi quasi cinematografici).

Esad Ribic è un gigante che disegna giganti. Davvero non ci sono parole per descrivere la potenza ed eleganza di questo straordinario disegnatore che su questo Thor sembra aver donato tutto se stesso.

Riccardo Maggi

Un giullare alla corte di Internet...