Angela Lansbury la spara grossa: “Le donne molestate dovrebbero prendersi parte della colpa” La signora in giallo esprime il suo punto di vista "politicamente scorretto" sul caso delle molestie ad Hollywood.

6548 0

Tutti ma proprio tutti parlano dello scandalo che ha travolto Hollywood dopo le accuse di molestie che hanno coinvolto personalità di spicco dello show business americano, come Harvey Weinstein, Kevin Spacey, Louis C.K. e il CEO degli studi Disney-Pixar, John Lasseter.

A darci il suo punto di vista oggi è la celeberrima Angela Lansbury, meglio nota come “la signora in giallo”, meglio nota come la donna da cui stare lontani se non si vuole finire in un omicidio (come complici, carnefici o vittime).

«Le donne dovrebbero prendersi parte della colpa», ha affermato Angela Lansbury (92 anni) durante un’intervista a Radio Times, aggiungendo che le molestie sono una diretta conseguenza dei look attraenti sfoggiati dalle sue colleghe.

«Dobbiamo ammettere che, da tempo immemorabile, le donne fanno di tutto per sembrare attraenti, e tutto ciò ci si è ritorto contro. Donne, qualche volta dobbiamo prenderci la colpa».

L’attrice però, si è salvata in corner evidenziando quanto sia “terribile” il fatto che le donne corrano il rischio di essere molestate qualora vogliano rendersi attraenti:

«È terribile le donne non possano rendersi attraenti senza rischiare di essere molestate o essere stuprate. Le donne dovrebbero metterlo in conto? No, e non ci sono scuse per quanto accaduto».

Aspettiamo adesso il punto di vista di Don Matteo e della sua perpetua, Natalina, nella speranza che possano fornirci un resoconto più dettagliato della faccenda.

Giulia Cascella

Giurista cinefila, classe 1990. La grande passione per il cinema mi ha accompagnata nei temibili anni adolescenziali, dove brufoli e amori platonici si sono mescolati ai protagonisti del grande schermo. Ho curato la regia di alcuni video pubblicitari e scattato diversi servizi fotografici.