Kevin Spacey: molestie sessuali sul set di House of Cards, parlano i dipendenti

6277 0

Kevin Spacey ha reso il set di “House of Cards” un ambiente di lavoro “tossico” a causa delle continue molestie sessuali. A parlarne sono otto persone che attualmente lavorano nella produzione della serie di Netflix o vi hanno lavorato in passato. Un ex dipendente ha detto alla CNN che Spacey lo ha letteralmente assalito sessualmente.

L’ex assistente di produzione, il cui nome non è stato divulgato, ha raccontato alla CNN che Spacey lo avrebbe assalito sessualmente durante una delle prime stagioni dello spettacolo. Tutte le otto persone, ognuna delle quali ha parlato con la CNN a condizione che venisse mantenuto l’anonimato per paura delle ripercussioni professionali, hanno descritto il comportamento di Spacey come da “predatore“, affermando che questo comportamento comprendeva commenti inopportuni e talvolta grezzi.

Le nuove accuse si susseguono dopo un articolo pubblicato meno di una settimana fa da BuzzFeed News, in cui l’attore Anthony Rapp ha dichiarato che Spacey gli avrebbe fatto delle avances sessuali nel 1985, quando Rapp aveva 14 anni.

Lunedì, Spacey si è scusato pubblicamente dopo le accuse di Rapp. “Non mi ricordo sinceramente l’incontro, sarebbe stato più di 30 anni fa“, ha detto Spacey. “Ma se mi sono comportato come descritto, gli devo le mie più sincere scuse per quello che sarebbe stato un comportamento da ubriaco profondamente inopportuno e mi dispiace per i sentimenti che egli dice di aver portato con sé in tutti questi anni“.

Un rappresentante di Spacey ha dichiarato che l’attore sta cercando di curarsi (non specifica però di che tipo di cure l’attore abbia bisogno) in seguito alle accuse di Rapp.

La produzione della stagione 6 della serie è stata chiusa questa settimana. Netflix e la società di produzione Media Rights Capital hanno rilasciato una dichiarazione comune dove dichiarano che stanno rivedendo la “situazione e affrontando ogni preoccupazione del nostro cast e della troupe“. Spacey è anche uno dei produttori esecutivi della serie.

L’ex assistente di produzione che ha parlato alla CNN, ha detto che Spacey lo avrebbe assalito sessualmente un pomeriggio.
L’assistente di produzione si trovava in macchina con Spacey e mentre la macchina era in movimento, Spacey, che stava guidando, mise le mani sui pantaloni dell’assistente di produzione.

Ero in uno stato di shock” afferma. “Era un uomo in una posizione molto potente nello spettacolo e io ero qualcuno che contava poco“.
L’assistente di produzione ha chiesto che ciò che è accaduto successivamente, in macchina, non venisse descritto, per paura di essere identificato.

Una volta arrivati sul set, l’assistente di produzione ha detto di aver aiutato l’attore a portare i suoi beni, dalla macchina fino alla roulotte di Spacey. Mentre i due uomini erano nella roulotte, Spacey lo avrebbe bloccato e avrebbe avuto un contatto inadeguato con lui.
Gli ho detto, ‘non credo di sentirmi a mio agio in questa situazione’”, subito dopo l’attore gli è sembrato “visibilmente infastidito“, è uscito dalla roulotte, ha preso la macchina e l’ha lasciato per il resto della giornata.

L’assistente di produzione non ha segnalato l’incidente ai produttori della serie o alla polizia, ma lo ha detto ad un supervisore. La CNN ha parlato con il supervisore per confermare la storia.

L’assistente si è quindi lamentato da un supervisore affermando che Spacey lo aveva molestato sessualmente; la soluzione del supervisore è stata quella di non permettere che quest’ultimo rimanesse solo con Spacey.
L’assistente ha detto che le molestie si sono arrestate per un lasso di tempo molto lungo, tanto da permettergli di sentirsi nuovamente a suo agio ad accompagnare Spacey sul set, da solo, in macchina.

Non ho dubbi che questo tipo di comportamento predatorio fosse una routine per lui e che la mia esperienza è stata una delle tante“, ha detto. “Era un ambiente tossico per i giovani che dovevano interagire con lui“.

Un membro della troupe, che ha lavorato allo spettacolo per tutte le sei stagioni ha detto che Spacey lo ha aggredito e toccato.
Metteva le mani su di me in modo strano“, ha detto il membro della troupe. “Era solito massaggiarmi le spalle da dietro o abbracciarmi o toccare la mia pancia in modo non appropriato”.
Questo membro della troupe ha affermato di non “sentirsi a proprio agio” chiedendo a Spacey di smetterla; da quel momento i “comportamenti inadeguati” non si sarebbero più verificati.
Spacey non ha risposto alla richiesta della CNN di commentare le nuove accuse.

Netflix ha dichiarato quanto segue: “Martedì, in collaborazione con MRC, abbiamo sospeso la produzione, sapendo che Kevin Spacey non sarebbe stato sul set fino a mercoledì. Netflix non è a conoscenza di altri incidenti che hanno coinvolto Kevin Spacey sul set. Continuiamo a collaborare con MRC e altre produzioni partner per mantenere un ambiente di lavoro sicuro e rispettoso. Continueremo a lavorare con MRC durante questo tempo di sospensione per valutare il nostro cammino per quanto riguarda la produzione produzione; non abbiamo altre dichiarazioni da condividere in questo momento “.

MRC, società di produzione di “House of Cards“, ha dichiarato alla CNN, in una dichiarazione separata giovedì di aver istituito “una hotline di denuncia anonima, consiglieri di crisi e consulenti legali di molestie sessuali per la troupe“.

Siamo profondamente in difficoltà nel conoscere queste nuove accuse che vengono fatte alla stampa sulle interazioni di Kevin Spacey con i membri della troupe di House of Cards“, ha dichiarato un rappresentante di MRC. “Come produttori dello spettacolo, la creazione e il mantenimento di un ambiente di lavoro sicuro per il nostro cast e per la troupe è sempre stata la nostra priorità. Abbiamo costantemente rafforzato l’importanza dei dipendenti che hanno segnalato qualsiasi incidente senza timore di ritorsioni e abbiamo indagato e adottato azioni adeguate; ad esempio, durante il nostro primo anno di produzione nel 2012, qualcuno della troupe ha sporto denuncia su una specifica osservazione e gesto fatto da Kevin Spacey. L’azione immediata è stata intrapresa in seguito alla nostra revisione della situazione e siamo certi che il problema è stato risolto prontamente per soddisfare tutte le persone coinvolte. Il signor Spacey ha partecipato volentieri a un processo di formazione e da allora a MRC non non sono state rese note altre denunce che riguardavano Mr. Spacey“.

Altre persone con cui la CNN ha parlato, descrivono un comportamento simile a quello raccontato dal membro della troupe.
Un ex assistente, ha dichiarato di aver assistito ai comportamenti inopportuni di Spacey, ma di non essere mai stato molestato da quest’ultimo, ha affermato che qualche “palpeggiamento, è avvenuto sotto gli occhi di tutti

Una ex assistente di produzione donna, che ha lavorato in diverse stagioni di “House of Cards” ha detto che ha assistito alla “condotta sessuale di Spacey” con i membri della troupe in scena.
Era noto che Kevin fosse inopportuno“, ha aggiunto di aver visto Spacey avvicinare “molte persone” e “salutarle, dandogli la mano, scuotendola e tirandola verso il basso fino a toccare i loro genitali”.

Spacey ha anche fatto osservazioni inopportune sul set, secondo un ex membro della troupe, quando un’assistente di produzione si è piegata per raccogliere qualcosa da terra, Spacey ha guardato e ha commentato con “bel culo”.

Intanto vi sono nuove indiscrezioni sul passato di Spacey, un artista anonimo lo ha accusato di aver cercato di stuprarlo nel 1981 quando Spacey aveva 23 anni, guarda qui.

Giulia Cascella

Giulia Cascella

Giurista cinefila, classe 1990. La grande passione per il cinema mi ha accompagnata nei temibili anni adolescenziali, dove brufoli e amori platonici si sono mescolati ai protagonisti del grande schermo. Ho curato la regia di alcuni video pubblicitari e scattato diversi servizi fotografici.