the last of us 2

The Last of Us 2: polemiche sul trailer della PGW Dicono che c'è troppa viiuuleenza.

2862 0

The Last of Us 2

The Last of Us 2: polemiche sul trailer della PGW

Sony alla Paris Games Week aveva mostrato alcuni trailer dove c’era dell’intensa violenza. Sia The Last of Us 2 che Detroit: Become Human contenevano scene grafiche di violenza contro bambini e donne. Entrambi i video hanno innalzato quindi polemiche sul fatto che si usi questi due fattori per vendere videogames.

Jim Ryan, presidente di Sony Interactive Entertainment Europe e di marketing ha voluto rispondere a queste polemiche in una intervista con The Telegraph: “The Last of Us è ovviamente un gioco per adulti, fatto da adulti. Non dovreste mai pregiudicare un contenuto che con ogni probabilità verrà rateizzato Pegi +18, penso sia giusto dirlo. E questo è il mercato per quel tipo di persone a cui piacciono questo tipo di videogioco. Adulti a cui piace quel tipo di gioco.”

“Ogni trailer che abbiamo selezionato cercava di riassumere tutto il buono che ogni gioco aveva da offrire. E penso sia difficile sintetizzare un gameplay di 10 ore in una clip da 5 minuti. Lo studio insomma cercava di mostrare un gioco che verrà rateizzato per adulti ed è quel che abbiamo fatto.”

Quando a Ryan è stato chiesto se mostrare proprio quelle scene fosse stato giusto, aveva detto “Sì. Certo, è giusto. Abbiamo una vasta gamma di esperienze. E quel gioco sarà lì per essere giocato da adulti.”

Pensate che Sony abbia esagerato oppure è giusto il ragionamento fatto da Ryan?

Fonte

 

Manuele Musso

Scrittore improvvisato tra romanzi, sceneggiature e testi brevi. Ama i videogiochi, sarebbe capace di scrivere qualsiasi cosa su questi. Tende a guardare di più all'interfaccia di un videogioco piuttosto che al gameplay in sé, senza contare che pensa solo a quanto è smussato un poligono.