death stranding

Death Stranding: Nuovo ed inquietante trailer ai Game Awards 2017 Nuovo ed inquietante trailer, per il nuovo progetto di Hideo Hojima

7157 0

Succoso e raccapricciante trailer per Death Stranding, il nuovo progetto che vede coinvolti Norman Reedus (The Walking Dead) e Hideo Hojima, ovvero la geniale e mai inarrivabile mente dietro il brand che riguarda Metal Gear Solid.

Come da titolo, ai Game Awards 2017 è stato mostrato un dettagliato trailer per Death Stranding, che rivela tantissimi dettagli interessanti e spunti riflessivi, che apron gli occhi dello spettatore su questo misterioso progetto che già da qualche mese attanaglia le menti dei videogiocatori di tutto il mondo, che già assaporano il nuovo lavoro del maestro Kojima.

Nella clip di Death Stranding, notiamo Norman Reedus in tutta la sua possenza, indossare una tuta ultra tecnologica, in grado di rilevare i nemici che lo circondano, tramite un occhio posto proprio su questa singolare tuta. Ora, da come possiamo notare, i nemici ostili e violenti non sono completamente rivleabili, perciò il sistema rivela il movimento ed aumenta la sua velocità di rotazione, quando questi ultimi sono vicini al nostro protagonista, venendogli comunque in soccorso nelle situazioni più ostili.

Sorpresa delle sorprese, in questo trailer di Death Stranding, è presente un altro personaggio, che a quanto sembra vuole essere un membro di una squadra speciale (non si sa ancora in cosa) e si rivolge a Norman Reedus chiamandolo “Sam”. Abbiamo anche dei piccoli indizi sul nome del protagonista. Ora non vi resta che gustarvi il trailer in questione:

Death Stranding è un progetto interessante e misterioso, visto che nessun dettaglio succoso e decisivo è stato rivelato nel corso di questi ultimi mesi. Forse su questo punta Kojima, il suo solito effetto sorpresa che da sempre lo contraddistingue, che nonostante alcune deviazioni ha sempre soddisfatto e colpito alla grande.

Cliccate sulle altre news su Death Stranding.

Nicola Gargiulo

Nerd dal 1994. Da ormai 23 anni sperimenta, analizza ed esprime la grande evoluzione di questa cultura, invadendo le vostre casa con righe struggenti e evolute (poca autostima).