GioCoMix 2017, intervista a Bruno Olivieri Undicesima Edizione GioCoMix, intervista a Bruno Olivieri, il creatore di "Il Kavaliere Oscuro"

4439 0

Durante l’undicesima edizione del GioCoMix, ProjectNerd ha avuto il piacere du conoscere e intervistare Bruno Olivieri.

Sceneggiatore, disegnatore, colorista, giornalista pubblicista. Ha collaborato e collabora con alcune delle più importanti case editrici nazionali ed estere (Walt Disney Italia, Humanoïdes Associés, Dupuis, Piemme, Panini Comics) con la pubblicazione di storie a fumetti e illustrazioni.
E per il Giornalino (Edizioni San Paolo) disegnando le storie a fumetti dell’elefantino Paky (testi di Fabrizio Lo Bianco) e del piccolo investigatore John Watson (testi Beppe Ramello).
Si occupa anche di illustrazioni di libri per ragazzi, di satira politica e di costume, collaborando con alcune note testate giornalistiche cartacee e online.
Tra i vari riconoscimenti attribuitigli: il premio speciale alla satira al «Premio CartaVetrata 2008». Secondo classificato alla 6a Edizione del «Premio Internazionale di Umorismo e Satira di Costume “Giuseppe Novello 2012»”. Menzione speciale al “«Premio CartoonSea» 2012” e “Premio Speciale” nell’edizione del 2013. Premio speciale della Giuria al «Festival de l’Internazionale di Ferrara 2015».
Nel 2016 crea “Il Kavaliere Oskuro” (rigorosamente con la kappa), l’improbabile eroe in calzamaglia divertente parodia dell’universo dei comics di supereroi, popolato da altrettanti sgangherati personaggi in costume inverosimili come lui, che ha visto il suo esordio su carta nel corso del Lucca Comics and Games 2017, editato dai tipi di Slowcomix.
Vive e lavora in Sardegna, dove tra le altre cose coltiva la sua grande passione per la fotografia e per la musica suonando nella RBM Project Band, una rock band di “giovanissimi” suoi coetanei.

Anna Argiolas

Anna Argiolas

Nata nel vicinissimo 1984, completa gli studi presso il Liceo Classico, a Cagliari. La curiosità innata e l'amore per la scrittura sono alla base di ogni sua passione: dalla primissima per i fumetti di "Topolino", con una collezione di centinaia di volumi, a quella per telefilm e film ricercati e rigorosamente selezionati. La passione per i giochi da tavolo l'accompagna fin dall'infanzia, e ancora oggi è parte integrante del suo tempo libero. Segue con ostinazione il motto "coltiva sempre il bambino che c'è in te".