Ufficiale: la Disney ha comprato la Fox Le authority Americane avranno 12 mesi di tempo per dare il via libera all'acquisizione.

12075 2

La Disney ha acquisito oggi la 21st Century Fox.

L’operazione costerà alla Disney ben 52,4 miliardi di dollari per acquistare le azioni e comprare anche il debito di 13,7 miliardi di dollari (che dovrà estinguere) per un totale di 66 milioni di dollari (centi in più, cent in meno).

Dalla vendita la famiglia Murdoch ha scorporato alcune attività incompatibili con l’operazione ovvero Fox Broadcasting Network, Fox New Channel, Fox Business Network, FS1, Fs2 e Big Ten Network.

L’accordo non azzera gli accordi commerciali che attualmente la Fox stava portando avanti, come l’operazione per acquistare il restante 61% di Sky, che se andasse in porto diventerebbe anch’esso della Disney. I regolatori USA hanno quindi a disposizione un anno per dare il via libera definitivo all’acquisizione di 21st Century Fox da parte della Disney.

Robert A. Iger rimarrà chairman e CEO della The Walt Disney Company fino alla fine del 2021.

Disney acquisirà nel dettaglio:

  • Case di produzione e distribuzione cinematografiche come la Twentieth Century Fox Film, Fox Searchlight e Fox 2000
  • Case di produzione televisive come Twentieth Century Fox Television, FX Productions, Fox21
  • Network via cavo come FX Networks, Fox Sports Regional Networks, Fox Networks Group International e National Geographic Partners
  • Il 39% di Sky (che presto potrebbe diventare il 100%)
  • TV internazionali come Star India
  • La quota di maggioranza della piattaforma on demand e streaming Hulu
  • Quote in Tata Sky ed Endemol Shine Group
  • Prodotti del porfolio Fox come Avatar, I Simpson, i diritti di sfruttamento di eroi Marvel come I Fantastici Quattro, Deadpool, X-Men, pellicole come Hidden Figures, The Martian, The Shape of Water, Gone Girl, Grand Budapest Hotel, The Americans, This is Us, Modern Family, I Griffin

L’acquisizione di questa incredibile raccolta di imprese e affari della 21st Century Fox riflette la crescente richiestadei consumatori di una ricca diversificazione in esperienze di intrattenimento che ora sono più accessibili, convenienti e convincenti che mai,” ha commentato Robert A. Iger, chairman e ceo di Disney. “Siamo onorati e grati a Rupert Murdoch per averci affidato il futuro delle aziende che ha costruito nell’arco di una vita, e siamo entusiasti di questa opportunità straordinaria per arricchire il nostro portfolio di franchise e branded content facendo crescere la nostra offerta verso i consumatori. L’accordo inoltre amplierà molto il nostro raggio a livello internazionale, permettendoci di offrire intrattenimento di altissimo livello e piattaforme distributive innovative a più consumatori in punti chiave in giro per il mondo

Siamo molto fieri di tutto ciò che abbiamo costruito alla 21st Century Fox, e credo fermamente che questa combinazione con la Disney creerà ancor più valore per i nostri azionisti, in quanto la nuova Disney continuerà a dare ritmo a un’industria eccitante e dinamica,” ha aggiunto Rupert Murdoch, executive chairman della 21st Century Fox. “Oltretutto, sono convinto che questa combinazione, sotto la guida di Bob Iger, si tradurrà in una delle più grandi compagnie al mondo. Sono grato che Bob abbia accettato di rimanere in carica, e avrà tanto successo grazie a un team secondo a nessuno

X-Men e Fantastici Quattro tornano ai Marvel Studios

I Marvel Studios (che sono della Disney) tornano in possesso dei diritti dei franchise di X-Men, Fantastici Quattro (contrariamente a quanto avevamo previsto qui) e Deadpool.

Avatar

L’ingresso del franchise di Avatar e dei quattro sequel, arricchisce il portfolio Disney: ricordiamo che da pochi mesi è stato aperto il primo parco a tema di Avatar proprio in un parco Disney, Animal Kingdom.

Cosa diventerà la Disney

La Disney potrebbe generare fino a 75 miliardi di dollari in ricavi annuali, di cui 25 miliardi provenienti da asset di Fox. Nella Fox attualmente sono impiegati 27mila persone e la maggioranza acquistati dalla Disney che si pone al vertice delle media company globali

Iarin Fabbri

Iarin Fabbri

Spadin (alias Iarin Fabbri) è uno dei fondatori di Project Nerd. E' socio fondatore di Webbare.it che è l'azienda che si occupa di tutto lo sviluppo software e montaggi video e grafica per Project Nerd. Spadin è esperto di retrogaming e comics, più che esperto, possiamo definirlo memoria storica, e si tiene informato sulle serie tv e i cine-comics