Stan Lee accusato di molestie, ricorre alle vie legali Lee sarebbe stato accusato di molestie da diverse infermiere che hanno lavorato per lui negli ultimi anni

9784 0

L’onda dei movimenti #MeToo e #TimesUp ha travolto anche l’icona della Marvel, Stan Lee. Diverse donne si sono fatte avanti per accusare Lee di cattiva condotta sessuale.

Secondo il Daily Mail, Lee è stato accusato di molestie da alcune persone che lavorano come infermiere nella sua casa di West Hollywood.
Gli avvocati di Lee hanno diffidato le giovani infermiere dal diffamare il noto fumettista e produttore.

Di seguito la dichiarazione ufficiale dell’avvocato di Stan Lee, Tom Lallas:

“Il signor Lee nega categoricamente queste accuse false e spregevoli; ha intenzione di lottare per proteggere il suo nome stellare e il suo carattere impeccabile.
Non siamo a conoscenza del fatto che sia stata presentata una denuncia alla polizia, qualsiasi reclamo reale sarebbe più appropriato e gestibile.Invece, il signor Lee, ha ricevuto diverse richieste di pagamento e le minacce che, se non avesse pagato, l’accusatore avrebbe venduto la storia ai media. Il signor Lee non pagherà nulla a nessuno perché non ha fatto nulla di sbagliato”.

L’agenzia di assistenza infermieristica da cui sono state assunte le infermiere ha deciso di non rivelare il proprio nome, sperando di proteggere l’identità dei dipendenti che hanno accusato Lee di cattiva condotta sessuale. é stato riferito che, dopo numerose lamentele, la proprietaria dell’agenzia (che ha curato personalmente Lee in passato) ha deciso di chiudere i rapporti lavorativi con l’attore.

Leggi anche: Il Gattopardismo Hollywoodiano: dalle petizioni contro Matt Damon alla “Damnatio Memoriae” di Kevin Spacey

La nuova agenzia infermieristica, Vitale Nursing Inc., che si occupa della cura di Stan Lee ha sostenuto che sia “educato, gentile e rispettoso. è stato un privilegio prendersi cura di lui”.

Varie fonti anonime sembrano dipingere immagini contrastanti di Lee. Una fonte afferma che la verità è ben diversa da ciò che vediamo

“Stan è anziano e sembra aver perso la retta via. A lui non sembra importare ciò che la gente pensa di lui. Diverse infermiere lo hanno curato a casa e lui le ha molestate sessualmente. Lo trova divertente.
Va in giro nudo ed è volgare verso le donne, chiede loro del sesso orale sotto la doccia e vuole essere soddisfatto nella sua camera da letto. è un comportamento inaccettabile, specialmente per un’icona come Stan”.

un’altra fonte invece difende Lee:

“La gente pensa che a causa della sua età, Stan sia un obiettivo facile a cui estorcere denaro. Non credo a queste accuse”.

Il 2017 è stato un anno difficile per Lee: dopo la perdita della moglie Joan e le diverse migliaia di dollari svanite a causa di una truffa, l’anno culmina con l’accusa di molestie sessuali mossa da numerose persone.

Giulia Cascella

Giulia Cascella

Giurista cinefila, classe 1990. La grande passione per il cinema mi ha accompagnata nei temibili anni adolescenziali, dove brufoli e amori platonici si sono mescolati ai protagonisti del grande schermo. Ho curato la regia di alcuni video pubblicitari e scattato diversi servizi fotografici.