David Bowie in una foto in bianco e nero, durante il periodo Life on Mars, al microfono con la chitarra.

David Bowie: vandalizzata la statua commemorativa in Gran Bretagna, a soli due giorni dallo svelo Il Duca Bianco, David Bowie, ha ricevuto una statua commemorativa postuma sita ad Aylesbury, in Inghilterra. È già stata vandalizzata dopo soli due giorni.

5588 0

I vandali dissacrano la statua commemorativa di David Bowie

A darne la notizia è Billboard. La prima statua commemorativa in onore del Duca Bianco, David Bowie, è stata svelata due soli giorni fa ad Aylesbury, la città in cui il cantante ha debuttato con Ziggy Stardust, ed è già stata vandalizzata.

La statua commemorativa di David Bowie è intitolata Earthly Messenger. Presenta diverse versioni degli alter ego del Duca, periodo dopo periodo, con Ziggy Stardust, un personaggio che fece il suo debutto nella sede di Aylesbury’s Friars negli Anni ’70, nella parte anteriore, secondo quanto riferito dalla BBC.

Gli altoparlanti montati sopra l’opera d’arte a grandezza naturale suonano una canzone di David Bowie ogni ora. La statua è stata progettata dallo scultore Andrew Sinclair, che ha usato la maschera presa dal volto di Bowie durante le riprese de L’Uomo che Cadde sulla Terra, per creare la somiglianza. La statua, sita nella piazza del mercato di Aylesbury, è stata realizzata grazie ad una campagna Kickstarter lanciata dal promotore musicale David Stopps.

L’opera è rimasta immacolata solo per 48 ore. I vandali l’hanno dipinta con la vernice spray verde, scrivendo le parole “RIP DB” e “Nutrire prima i senzatetto“, sia sull’oggetto che sul terreno antistante l’opera e il muro su cui poggia, rendendo vano il crowdfunding di 10.000 sterline necessario alla sua realizzazione e la cerimonia di scopritura, avvenuta per mano del cantante dei Marillion, Steve Hogarth, il 25 marzo.

La statua di David Bowie vandalizzata
La statua di David Bowie, ora ridotta in questo stato dai vandali.

Ho il cuore pesante e molta tristezza. Ho sentito dire che dopo 48 ore qualcuno ha deturpato la doppia statua mozzafiato di David Bowie, realizzata da Andrew Sinclair. Che peccato. Spero che possa essere ripulita e che questa favolosa opera d’arte darà alle persone una ragione per venire ad Aylesbury per molti anni a venire.

Così ha commentato lo stesso Hogarth e in un’intervista con la BBC, Stopps ha aggiunto che le telecamere di sicurezza sono state fissate sulla statua e potrebbero aiutare a trovare il colpevole. “C’è una webcam a vegliare sulla statua di David Bowie 24 ore su 24, 7 giorni su 7, quindi chiunque lo abbia fatto, li abbiamo filmati.”

Un cittadino di Aylesbury ha anche detto alla BBC che a pagare per la pulizia della statua dovranno essere i contribuenti. Essendo il vandalo tra essi, in un certo senso li avrà prelevati proprio ai senzatetto.

Vergogna. Se volete riprendere fiato dalla notizia, vi ricordiamo il nostro articolo sul documentario di HBO sugli ultimi anni di David Bowie. Malinconico, ma intenso.

Francesco Paolo Lepore

Francesco Paolo Lepore

Redattore presso PJN e CinemaTown, laureato in Nuove Tecnologie dell'Arte, studente di Social Media Marketing. Il cinema è una costante della sua vita. Ha scritto e diretto diversi progetti per le università e il territorio. Amante dei mass media, ne studia minuziosamente i meccanismi utili alla comunicazione emozionale. Scrive da sempre, osserva da sempre, ricorda tutto da sempre.