Edizioni Inkiostro al Torino Comics con gli autori di Paranoid Boyd La casa editrice di The Cannibal Family presente alla kermesse presso lo stand Star Shop

7416 0

Edizioni Inkiostro sarà presente alla prossima edizione del Torino Comics, in programma al Lingotto Fiere dal 13 al 15 aprile. La casa editrice indipendente, fondata dal disegnatore Rossano Piccioni nel 2010, parteciperà alla manifestazione torinese presso lo stand della Star Shop. Saranno dunque disponibili in fiera tutti i titoli della Edizioni Inkiostro, affermatasi come una delle realtà più interessanti del panorama fumettistico italiano grazie a serie come The Cannibal Family, La Iena, Paranoid Boyd, Torture Garden e altre.
Serie coraggiosamente fuori dal coro del sin troppo edulcorato mondo del fumetto nazionale, con tematiche violente, cruente e perfino “disturbanti” (cannibalismo, torture e mutilazioni, angosce e follie, sessualità estrema), ma che trasmettono una visione della realtà assolutamente profonda. Il tutto giocato con grande maestria tanto nelle sceneggiature dei racconti, quanto nei disegni, con immagini forti che non fanno nessuno sconto sulla violenza delle storie proposte, ma che sono sempre inserite in un contesto profondo e di denuncia (l’orrore del Nazismo, la mafia, la pedofilia, per fare solo alcuni esempi).

4e9ef050-55d7-4868-bded-724629442ce1
Al Torino Comics la casa editrice sarà presente con gli autori di Paranoid Boyd, serie creata da Andrea Cavaletto (noto per i suoi lavori, tra gli altri, su Dylan Dog e Martin Mystere) e giunta alla conclusione con il settimo e ultimo albo. La saga narra la storia di William Boyd, scampato all’attentato delle Torri Gemelle dell’11 settembre 2001. Quel fatidico giorno Boyd ha incontrato il Diavolo ed è sopravvissuto, ora dentro di lui vive l’Inferno. La sua mente lo porta spesso a confondere il piano reale con quello dell’immaginazione, un immaginario popolato da demoni inquietanti che alimentano le sue paranoie e le sue angosce. Trascorre le giornate imbottito di sedativi, alcol e droghe, e assiste al lento ma inesorabile declino del suo matrimonio. Gli è stato detto che è malato, che non distingue la realtà dalle fantasie, ma lui sa la verità. Boyd conosce i suoi demoni da sempre, e sa quanto è difficile tenerli a bada, combatterli, non ascoltarli. Ma deve farlo perché, se non sopravvive, il suo Inferno diventerà presto l’inferno di tutti. Ad affiancare Cavaletto al Torino Comics ci saranno anche Stefania Caretta, Sartor e molti altri disegnatori della scuderia Inkiostro.

f4378370-eed3-4611-8ae5-21bbd8a2a795
Alfiere della casa editrice è sicuramente la serie The Cannibal Family, saga horror nata dall’incontro di Piccioni con lo sceneggiatore Stefano Fantelli e dalla loro volontà di riprendere un filone, quello del cannibalismo, che aveva dato buoni frutti nel cinema italiano degli anni ‘70 del secolo scorso. Manifesto estetico della Inkiostro, la serie è diventata un vero e proprio cult tra gli appassionati del genere. Ad affiancare i due autori nel corso di questi anni si sono succeduti giovani emergenti e noti professionisti del settore (tra cui lo stesso Cavaletto), con quest’ultimi che hanno prestato il loro contributo in particolare per albi e artbook a tiratura limitata. Da Barbara Baraldi a Tito Faraci, da Roberto Recchioni a Paola Barbato, da Nicola Genzianella a Otto Schimdt, da Giorgio Santucci a Leomacs, sono numerosi gli scrittori e i disegnatori che si sono calati nelle atmosfere splatter di casa Petronio, la famiglia di cannibali capeggiata dal nonno Alfredo, “il soldato eterno” iniziato a questa pratica estrema tra gli orrori della seconda guerra mondiale e guidato nelle sue azioni (e nella scelta delle sue vittime) da una ferrea morale.
Oltre a The Cannibal Family e Paranoid Boyd, Inkiostro Edizioni ha dato alla luce anche le serie Blood Brothers (creata da Fantelli e Piccioni), La Iena (creata da Piccioni), Torture Garden (creata da Barbara Baraldi) e Hangar 66 (il social-comic ideato da Max Bertolini), oltre a un nutrito numero di volumi autoconclusivi firmati da diversi autori affermati (tra cui Claudio Chiaverotti con “I mostri non vivono solo nel buio”, illustrato da Piccioni).
Questo e tanto altro materiale della Inkiostro sarà dunque presente al Torino Comics 2018 presso lo stand della Star Shop. Una presenza, come affermato dalla stessa casa editrice sulla sua pagina Facebook, non occasionale, ma destinata a diventare una costante anche nelle prossime edizioni della manifestazione.

Fonte: Edizioni Inkiostro

Roberto Iacopini

Roberto Iacopini

Classe 1984, insegnante, giornalista, sta ancora cercando di espandere il suo cosmo per raggiungere il settimo senso... ma si accontenterebbe del quinto e mezzo