La top 5 dei film di Luc Besson Per festeggiare il compleanno del regista noi di PJN abbiamo deciso di dedicargli una delle nostre classifiche

6527 0

Tanti auguri Luc Besson

Il famosissimo regista francese Luc Besson compie oggi 59 anni e noi di PJN abbiamo deciso di omaggiarlo con una delle nostre classifiche che mostra quella che secondo noi è La top 5 dei film di Luc Besson.

5 ) Subway ( 1985) 

3580875_orig

Dopo aver rubato alcuni documenti compromettenti, Fred si rifugia nella metropolitana di Parigi. Mentre gli uomini del gangster a cui appartenevano i documenti gli danno la caccia, Fred inizia una relazione con la moglie del gangster, Héléna che è annoiata della sua vita in una gabbia dorata. Fred decide di formare una banda musicale formata dai più strani individui che bazzicano la metropolitana, tra cui un batterista e un bassista.

Fred usa i soldi di una rapina per pagare i suonatori della band, ma durante il concerto i sicari del gangster gli sparano, prima che Héléna possa avvertirlo del pericolo che sta correndo. Il finale è aperto: non si sa cosa accadrà tra Fred e Héléna, né se egli morirà oppure no. Il film infatti termina con Héléna inginocchiata accanto a Fred che la guarda contento e canta, mentre la banda suona sullo sfondo e il pubblico balla.

Siamo agli esordi della carriera di Luc, ma già si vede che il suo stile, diverso dai soliti film Francesi, in una pellicola che ha il merito di lanciare un attore come Christopher Lambert 

4) Le grand bleu (1988)

zsjmlu0

Enzo e Jacques si conoscono sin da piccoli, quando insieme si immergevano nelle acque del Mediterraneo. Dopo la morte del padre di Jacques, anche lui esperto subacqueo, i due ragazzi smettono di frequentarsi. Jacques lavora in Perù per un gruppo di scienziati, dove si immerge nelle acque ghiacciate per alcuni minuti, in modo che i ricercatori possono raccogliere dati sulla sua condizione fisica, che sembra essere più simile a quella dei delfini che a quella degli esseri umani. Enzo invece è diventato un famoso campione di immersione in apnea. Un giorno i due si rincontrano per partecipare ad una gara di immersioni a Taormina. La sfida tra i due potrebbe diventare molto pericolosa per entrambi.

Un successo immenso, lontano dal solito cinema di Besson, la storia della rivalità fra due apneisti aprì il festival di Cannes, nel cast era presente uno degli attori simbolo del suo cinema e delle opere Francesi in generale, l’attore Jean Reno.

3) Il quinto elemento  (1997)

 

the-fifth-element-copertina

Per secoli i sacerdoti egizi istruiti dagli alieni Mondoshawan hanno custodito il segreto dell’unica arma chiamata “il quinto elemento” in grado di opporsi alle minacce di distruzione del pianeta. Ora, nel 2259, il Male Supremo, sotto forma di un misterioso e oscuro pianeta magmatico, è diretto verso la Terra e ripropone il pericolo di annientamento. Il quinto elemento ritorna sulla Terra, incarnandosi in una ragazza di nome Leeloo ricreata dagli scienziati in laboratorio. Impaurita e disorientata, Leeloo fugge e precipita nell’ aereo-taxi di Korben Dallas, ex membro delle forze speciali. A Korben i capi affidano il compito di recuperare le pietre sacre dei quattro elementi primari (terra, aria, fuoco, acqua) indispensabili a Leeloo per vincere la battaglia contro il Male.

Uno sci fi ambizioso che lancerà Milla Jovovich nel mondo del cinema,  rivendendolo ora risente un po’ del peso degli anni, ma quando è uscito era una vera bomba

2) Léon (1994)

leon-letterbox

Leon è un killer spietato ed efficientismo usato dalla mafia italiana: analfabeta, beve solo latte e vive come una talpa con la sua pianta e la sua solitudine. Ma un giorno si imbatte in Matilde, una ragazza dodicenne, figlia di un coinquilino, che vive con la matrigna prostituta, la sorellastra ed il fratellino di quattro anni. Costoro vengono sterminati, per una partita di droga trafugata dal padre di Matilde, da una squadra di agenti antidroga comandata da Stanfield un poliziotto corrotto e tossicomane appassionato di Beethoven. Adottata la ragazza, Leon ne subisce il fascino, e lei, infatuata dalla grezza semplicità e terribile efficienza di lui decide di imitarne i metodi per vendicare il fratellino.

Jean Reno in una forma smagliante unica, a cui deve ben più di un pezzo della sua lunga carriera. Un film poliziesco europeo che ha fatto innamorare gli americani di una storia non convenzionale , con una Natalie Portman bambina (prodigio) che imita i comportamenti di una donna adulta a fianco di un sicario ricercato.

1) Nikita  ( 1990)

nikita-3

Nikita, una giovane punk e drogata, per aver ucciso freddamente un poliziotto durante una rapina compiuta da alcuni suoi amici delinquenti, è condannata all’ergastolo. La donna viene però prelevata dai servizi segreti francesi, che, dandola ufficialmente per morta, la costringono invece a diventare un killer spietato per missioni particolarmente difficili, durante le quali occorre un agente che sappia uccidere qualunque vittima, abilmente e a sangue freddo. Dopo un apprendistato durissimo durato tre anni, sotto la direzione di Bob, un intransigente maestro, Nikita, ormai ventitreenne, viene messa alla prova in una situazione difficilissima, nella quale si dimostra molto efficiente, uccidendo alcune persone in un ristorante, e riuscendo poi a fuggire e a salvarsi. Bob, che le dimostra un certo affetto, le dà un nuovo nome, dei documenti, delle pistole e la copertura di un falso posto di infermiera in un ospedale. Nikita continua così le sue missioni di morte.

Il film di Luc Besson per eccellenza, Nikita è un film che si è trasformato in uno standard cinematografico che centinaia di registi negli anni hanno provato a riprendere, ma questo film rimane il primo e l’unico.

Sappiamo di aver lasciato fuori altri bellissimi film come il recente Valerian e la città dei mille pianeti o l’adrenalinico action sci-fi Lucy, per non parlare dei film scritti da Luc, ma non diretti come Taxxi, TakenThe Transporter e molti altri, ma abbiamo cercato di raccogliere l’anima del cinema del regista, speriamo di esserci riusciti.

Siete d’accordo con la nostra classifica dedicata al regista ? 

Noi ne approfittiamo per augurare ancora tanti auguri a Luc, e che il futuro possa portarci altri dei tuoi bellissimi film .

 

Marcello Portolan

Uno strano mix genetico sperimentale allevato a fumetti & fantascienza classica, plasmato dal mondo dell'informatica e della tecnologia, ma con la passione per la scrittura. Un ghiottone che adora esplorare il mondo in cerca di Serie TV e pellicole da guardare noncurante dei pericoli del Trash e dello splatter. un vero e proprio globetrotter del mondo NERD