ni no kuni

Ni no Kuni – gli sviluppatori stanno pensando a giochi “reali” anziché fantasy Un cambio di rotta per i Level 5?

4192 0

Gli sviluppatori di Ni no kuni preferiscono un gioco “reale” piuttosto che un fantasy.

Il presidente e CEO di Level-5 Akihiro Hino, ha rivelato che la compagnia sta pensando di creare un videogioco ai giorni nostri, anziché uno basato su setting di genere fantastico come la compagnia è ormai famosa nel fare. La notizia è stata presa durante una intervista con una testata giapponese 4Gamer. Si suppone possa essere un gioco reale e ai giorni nostri su scala mmorpg e sembra proprio che possa venir rivelato quest’anno.

Harada: “Non vorreste creare il vostro MMORPG?”

Hino: “Sì. Penso sempre ‘se ho la possibilità ne voglio fare uno’. Comunque, continua a dispiacermi dover cancellare True Fantasy Live Online (Xbox).”

Harada: “Ah, quindi per te era abbastanza…”

Hino: “Per fare un MMORPG hai bisogno di una compagnia ben rodata, con molta esperienza e abilità nel creare giochi online. Non è sufficiente la semplice volontà di fare un mmorpg. Tempo fa non eravamo in grado di stare al passo con il programma perché davamo priorità al nostro umore. E a quel punto eravamo certi che dovevamo cancellare il progetto.”

Harada: “E anche dopo un’esperienza del genere, senti di volerne comunque fare uno. Non so se tu abbia un piano o no, ma se dovessi metterci le mani, che tema avrebbe? Stando ai vostri lavori passati, direi uno a tema regno medioevale.”

Hino: “Un’idea ce l’abbiamo. Non sono sicuro si possa chiamare un MMORPG o no, ma abbiamo intenzione di fare un titolo su grande scala. E poi tra poco celebreremo il nostro 20esimo anniversario, vogliamo festeggiare come si deve. Se saremo in grado di farci supportare da persone di talento in cose che non sappiamo fare, allora penso proprio che saremo in grado di portare a compimento questo progetto. Comunque, il gioco che stiamo preparando non sarà un fantasy ma più un gioco ‘reale‘.

Harada: “Oh, per te va bene dirlo qua?”

Hino: “Era già stato detto da qualche parte che il nostro gioco uscirà per il nostro 20esimo anniversario, quindi penso sia OK. Anche se diciamo che il gioco sarà per il nostro 20esimo anniversario, non uscirà quest’anno. Faremo però l’annuncio durante l’anno dell’anniversario. Per esempio, Ni no Kuni era stato progettato per celebrare il decimo anniversario, ma non sarebbe uscito se non due anni più tardi.”

Come ci vedreste persone che da sempre sviluppano giochi a tema medioevale o di fantasia, fare un videogame dal setting realistico?

fonte

Manuele Musso

Manuele Musso

Scrittore improvvisato tra romanzi, sceneggiature e testi brevi. Ama i videogiochi, sarebbe capace di scrivere qualsiasi cosa su questi. Tende a guardare di più all'interfaccia di un videogioco piuttosto che al gameplay in sé, senza contare che pensa solo a quanto è smussato un poligono.