Breaking Bad

Breaking Bad: aperto un cocktail bar itinerante nel camper laboratorio di Heisenberg Breaking Bad ha portato alla ribalta molti adattamenti di attrazioni a tema, come il Pollos Hermanos di Milano. A Manchester c'è il camper laboratorio.

6538 0

La Breaking Bad mania diventa un bar itinerante

Breaking Bad è stato un fenomeno televisivo che ha ribaltato le regole delle serie TV, con la storia del docente di scienze mite e frustrato Walter White, che casualmente diventa il più grande boss della droga del Nord America dopo aver scoperto di avere il cancro, ma non abbastanza denaro da lasciare in eredità alla famiglia.

Il protagonista di Breaking Bad, Walter White, interpretato da un immenso Bryan Cranston e il suo socio in affari nonché ex studente poco brillante Jesse Pinkman, interpretato da Aaron Paul, sono diventati due dei personaggi televisivi tra i più famosi di tutti i tempi, proprio come il loro famoso camper, che hanno usato come laboratorio mobile di metanfetamina, nelle remote pianure desertiche del New Mexico.

Una replica del camper di Breaking Bad ora si trova a Salford Quays, quartiere di Manchester, in uno spiazzo vicino a dei fabbricati, una filiale di Booths e un campo da calcio artificiale. Il grigio della scenografia è reso piuttosto luminoso dai gialli brillanti indossati dai clienti che hanno provato l’esperienza immersiva del camper in questi giorni, con le iconiche tute da laboratorio della serie.

Come riporta il giornalista del Manchester Evening News che ha provato l’esperienza, invidiata dai più, all’interno del camper si possono trovare kit scientifici e personale surrealmente immerso nella riproduzione, il tutto per vivere un momento Breaking Bad della durata di circa due ore. L’attrazione è decisamente alcolica e trasportante, si compone col benvenuto di un drink, due cocktail piuttosto forti e un heisenbergiano invito a non scherzare con le attrezzature del laboratorio

Una volta chiusa la porta del camper, si entra in Breaking Bad. È il momento di vestirsi, indossare gli occhiali e la maschera antigas e cucinare: il tuo cocktail viene creato con gli strumenti di un laboratorio chimico certificato GCSE, usando ghiaccio secco, azoto e molte bevande alcoliche.

Il camper laboratorio di Breaking Bad riadattato a bar itinerante
Il camper laboratorio di Breaking Bad riadattato a bar itinerante

I cocktail includono il Blow (vodka, cointreau, acqua di rose e tè alle farfalle), la Bloody Pool (zuppa di Bloody Mary, estratto di sedano in siringa) e ABQ Brekkie, presentato come un Kawhiva con latte di mandorla e una vodka arancione, servito in una ciotola di riso soffiato. L’adattamento itinerante in stile Breaking Bad ha ottenuto ottime recensioni a Londra e ha avuto quasi 5000 richieste per essere portato a Manchester, dopo la notizia che si sarebbe diretto al Nord per tre mesi.

Il camper è stato anche a New York e Parigi, ma è chiaro che quello che intendono fare a Manchester. La vicina filiale di Booths ha infatti chiuso metà del suo magazzino a due piani e abbandonato la gastronomia, carne e pesce freschi a causa della mancanza di domanda: gli uffici più vicini non lo sono abbastanza per essere raggiunti dai dipendenti nelle ore di pausa, ma il Breaking Bad camper ha dato una piccola inversione a questa tendenza.

 

L'interno del bar itinerante in puro stile Breaking Bad
L’interno del bar itinerante in puro stile Breaking Bad

 

L’esperienza è piuttosto breve, ti porta in una dimensione alternativa davvero immersiva, quasi come un parco divertimenti. La Breaking Bad mania ha portato i commercianti a valutare l’apertura di attrazioni a tema di molti tipi, come il ristorante Los Pollos Hermanos a Milano, seppur per pochi giorni consecutivi. Se il camper ha ancora intenzione di girare intorno al mondo, speriamo con tutto il cuore che possa far tappa anche dalle nostre parti. Sarebbero sicuramente in tanti a volerci fare un salto sopra! La serie manca a tutti, è stata portata a termine per motivi specifici e non sembra bastare Better Call Saul a saziare la nostra nostalgia di Heisenberg.

Francesco Paolo Lepore

Francesco Paolo Lepore

Redattore presso PJN e CinemaTown, laureato in Nuove Tecnologie dell'Arte, studente di Social Media Marketing. Il cinema è una costante della sua vita. Ha scritto e diretto diversi progetti per le università e il territorio. Amante dei mass media, ne studia minuziosamente i meccanismi utili alla comunicazione emozionale. Scrive da sempre, osserva da sempre, ricorda tutto da sempre.