Loro 2: il trailer della seconda parte del film di Sorrentino Uscito il trailer ufficiale di Loro 2, seconda parte dell'ultimo film di Paolo Sorrentino, in uscita il 10 maggio.

5875 0

Finalmente giunge anche il trailer ufficiale di Loro 2, la seconda parte del più ampio progetto che il regista Paolo Sorrentino ha già parzialmente mostrato al pubblico con Loro 1, primo capitolo uscito nelle sale il 24 aprile scorso. Il film, inteso come un’opera unica ma diviso in due, tratta della vita privata e pubblica di Silvio Berlusconi, cercando di trattare la controversa figura politica come un uomo comune.

Leggi anche: Sorrentino escluso da Cannes

Loro 1, in realtà, presenta già in sé una scissione a livello narrativo. Nella prima parte del film, infatti, veniamo a conoscenza della figura di Sergio Morra (Riccardo Scamarcio), che cerca disperatamente di inserirsi nel mondo di festini e droga in grado, forse, di condurlo a “Lui” (Berlusconi, appunto). Soltanto dopo un’ora di film entra in scena Toni Servillo nei panni del premier, insieme a Elena Sofia Ricci, che veste i panni della moglie. Si tratta, chiaramente, di una donna ispirata alla reale Veronica Lario.

In Loro 2, oltre a completare il ritratto di Berlusconi e della sua vita privata con la moglie, si tornerà a seguire le vicende di Morra e dei personaggi che abbiamo conosciuto nella prima parte, fra cui quello interpretato da Kasia Smutniak, Anna Bonaiuto e Fabrizio Bentivoglio.

Ecco il trailer ufficiale:

Paolo Sorrentino, un regista premio Oscar

Dopo cinque lungometraggi (fra cui Il Divo e Le conseguenze dell’amore), di cui uno dal sapore già internazionale (This Must be The Place, con Sean Penn), nel 2013 Paolo Sorrentino presenta La Grande Bellezza in concorso al Festival di Cannes. Grazie allo stesso film si aggiudica un premio Oscar per il miglior film straniero, oltre al Golden Globe e al BAFTA nella stessa categoria. Si aggiungono 9 David di Donatello su 18 nomination. Al film Segue Youth, che non replica il successo, e la serie tv The Young Pope.

Federica Cremonini

La sua passione per la settima arte comincia quando, da piccola, scopre una videocassetta di Nightmare nascosta su una mensola in casa. Trascorsi i primi anni di cinefilia ad approfondire l'horror (in ogni salsa), passa alla seconda fase tipica di ogni appassionato: Lynch, Kubrick, Tarantino. Dopo una terza fase fatta di nouvelle vague, cinema russo e New Hollywood, decide che è finalmente pronta a dare la risposta definitiva: il suo cuore appartiene a David Cronenberg.