Pokemon

Pokemon creepy stories parte prima Ecco la prima parte dedicata alle storie più raccapriccianti e misteriose legate al mondo Pokemon.

4212 0

Tutti amiamo i mostriciattoli tascabili e le loro avventure infinite, narrate tramite innumerevoli videogiochi, anime e manga.
Purtroppo però, proseguendo sempre più nelle avventure dedicate ai pocket monster, si scoprono risvolti strani e misteriosi, talvolta perfino raccapriccianti e angoscianti.
Siamo qui oggi per raccontarvi proprio alcune di queste storie legate ai Pokemon che dietro il loro aspetto innocente nascondono qualcosa di ben più pericoloso.

DRIFLOON
Ho deciso di narrarvi per prima la “ leggenda “ che si nasconde dietro questo Pokemon, proprio per il suo aspetto carino e coccoloso che di certo inganna.
Si dice che i piccoli Drifloon amino i bambini, forse non come ci si potrebbe aspettare però.
Altro che leggende, tutte le informazioni sono rintracciabili nei Pokedex delle varie generazioni di giochi dedicati ai mostriciattoli.
La prima descrizione di Drifloon, nel gioco Perla, lo descrive come: “ un Pokémon formato dagli spiriti di persone e Pokémon “.
Nella descrizione riportata in Pokémon Sole invece c’è la vera parte angosciante: “ secondo alcune testimonianze afferra le mani dei bambini più piccoli e li porta nell’aldilà. Non gli piacciono i bambini pesanti ”.
Insomma, se siete cicciottelli, non rischierete una fine atroce.

Pokemon
Drifloon

BANETTE
Si tratta dell’evoluzione del Pokèmon Shuppet, da cui si evolve dal livello 37, dalla Generazione X e Y è in grado di megaevolvere in Mega Banette.
La storia racconta che Banette in passato era un peluche.
Il bambino che l’ha sempre tenuto con sé ha deciso però di sbarazzarsene.
Da quel momento Banette si nasconde nei vicoli bui alla ricerca del bambino che lo rinnegò per esigere la sua vendetta.
Inoltre il Pokémon spettro è in grado di generare maledizioni e forti energie negative. Esso si attacca anche attraverso l’uso di spilli, come una vera e propria bambola voodoo.
Anche queste informazioni sono tutte reperibili nelle varie descrizioni fattene tramite il Pokedex delle varie versioni da Rubino e Zaffiro fino a Ultrasole e Ultraluna.

Pokemon
Banette

MIMIKYU
Forse quella di Mimikyu è una delle storie Pokemon tra le più inquietanti.
Si tratta di una storia densa d’invidia, Mimikyu, infatti, invidia molto il notevole successo del mostro tascabile più famoso di tutti, Pikachu.
Per questo si ricopre di uno straccio giallo, che assieme all’abilità fantasmanto, lo fanno assomigliare a una grottesca versione di Pikachu.
E voi penserete, cosa c’è di male?
C’è di male che nessuno sa cosa si nasconda sotto lo straccio giallo slavato.
Dal Pokedex possiamo apprendere che un Professore Pokemon ne alzò il mantello e morì sul posto dallo spavento.
La descrizione della versione Ultraluna invece racconta che per sbaglio un allenatore di passaggio vide la vera forma di Mimikyu per colpa di una folata di vento.
Il ragazzo scappò a casa, ma morì dolorosamente quella notte.

Pokemon
Mimikyu

Voi cosa ne pensate?
Non perdetevi la prossima serie di articoli dedicati alle storie più raccapriccianti e misteriose del mondo Pokemon!

Francesca Bandini

Francesca Bandini

Totalmente avvolta nella sua bolla fatta di letteratura (principalmente fantasy, urban fantasy e distopico), ballo, recitazione, post produzione, cinematografia e fotografia. Cosplayer dal 2008. Dedita al violino come il celebre Sherlock Holmes, innamorata della chitarra come Jimi Hendrix (senza darle fuoco). Entra nel mondo del K-Pop senza passare dal via e fra i suoi gruppi preferiti del genere svettano Super Junior e AOA. Tanti anni prima sposa il genere J-Rock, dove i GazettE resteranno sempre sovrani nella sua playlist.