Dungeon Saga

Recensione Dungeon Saga: L’ascesa Del Re Delle Ombre La nostra recensione del Libro Game ambientato nel mondo di Dungeon Saga

4377 0

Dungeon Saga: L’ascesa Del Re Delle Ombre è un libro game scritto da Matt Gilbert per la Mantic edito in Italia da MS Edizioni.

In questo volume, ambientato nel mondo fantasy di Mantica, affronteremo il Re delle Ombre, Signore dei Non-Morti. Viaggiando attraverso sterminate pianure, desolate paludi, misteriose foreste e antiche fortezze dovrete scontrarci contro i Non-Morti che infestano le terre di Mantica per riuscire nel vostro intento.

Le fragili ossa di una coppia di Scheletri Guerrieri fanno capolino dagli alberi alla vostra destra. Lo sguardo penetrante dei combattenti Revenant, protetti da antiche armature finemente ornate, è fisso sulla loro preda mentre avanzano, barcollando, nella vostra direzione…

Per chi non avesse avuto la fortuna di conoscerli tra la fine degli anni ’80 e l’inizio dei ’90, i game books sono opere narrative che invece di dover essere lette linearmente dall’inizio alla fine presentano alcune possibili alternative mediante l’uso di paragrafi o pagine numerate. Lettori diversi (o la stessa persona in occasione di una rilettura) potranno compiere scelte diverse e ciò condizionerà lo svolgimento e la fine della trama. Per giocare occorrono uno o più dadi a 6 facce.

In questi anni hanno avuto una seconda giovinezza e Dungeon Saga: L’ascesa Del Re Delle Ombre è tra i nuovi libri game più interessanti.

Caratteristiche:

208 Pagine brossurato incollato

Stampa e illustrazioni in bianco e nero

Dungeon Saga

Regole:

Nelle prime pagine de L’ascesa del Re Delle Ombre, troveremo una descrizione delle meccaniche del libro, la gestione delle statistiche, come effettuare i test agilità e i combattimenti, come gestire i punti vita, le armi da tiro, le abilità speciali e i punti fato.

Dopo di che verremo introdotti alla scheda del personaggio, tre le razze disponibili:

  • Umani (statistiche più equilibrate, abbastanza facile da gestire con i tiri, ideale anche per i neofiti)
  • Elfi (per chi vuole un’ avventura differenziata, con tanta agilità, armi da tiro e meno punti vita iniziali)
  • Nani (praticamente un carro armato con la barba, tanti punti vita, tanta difesa, ma non chiedetegli di passare un test agilità)

Le statistiche dei personaggi sono divise in

  • Agilità (per superare un test agilità dovremo ottenere con il dado un valore uguale o maggiore a questo dato)
  • Mischia (per colpire con la spada o altra arma a distanza ravvicinata dovremo ottenere con il dado un valore uguale o maggiore a questo dato)
  • Tiro (valore da eguagliare o superare per poter colpire con un’arma a distanza)
  • Difesa (valore sotto il quale non si subiscono danni dagli attacchi)
  • AT (numero dadi da tirare per effettuare un attacco)
  • PV (numero iniziale punti vita)
  • Punti fato (numero iniziale punti fato)

Punti Fato

Questi punti ci permettono, durante i combattimenti, di avere alcuni vantaggi; possiamo quindi spendere un punto fato:

  • Per un round tutti i tiri per colpire andranno a segno senza considerare i valori di difesa
  • Per un round il tuo avversario fallirà automaticamente tutti i tiri per colpire
  • Superare un test Agilità senza tirare il dado
  • Colpire con un Arma da tiro senza considerare i valori difesa

La Storia:

Dopo aver scelto la nostra razza, preparato la scheda personaggio (consiglio vivamente di fotocopiare la scheda personaggio presente sul libro) e rimediato 2 dadi D6, inizieremo la nostra avventura, per le terre di Mantica.

Qui il principe Glarion, il più giovane dei figli del Re ha vissuto la sua infanzia cercando di diventare un grande generale. Ma sia il padre, che il fratello maggiore una volta diventato Re, hanno reclamato le paternità dei suoi successi offuscandone i meriti e le capacità, fino a mandarlo in missione ad Oriente per non averlo a corte.

Di lui si persero le tracce per più di 10 anni, fino a quando non tornò a reclamare il trono a capo di un esercito di non morti, sotto il nome di Re delle Ombre. Il suo regno di terrore durò un centinaio di anni, fino a che grazie agli sforzi comuni di alcuni incantatori, questi riuscirono a bandire l’oscuro signore dal regno terreno, confinandolo in un limbo tra vita e morte. Ma purtroppo questa prigionia poteva essere infranta.

Queste sono le premesse di Dungeon Saga: L’ascesa Del Re Delle Ombre in cui dovrete impersonare un giovane mercenario pronto ad imbarcarsi in solitario in nuove e remunerative avventure.

Conclusioni:

Le premesse di Dungeon Saga: L’ascesa Del Re Delle Ombre sono ottime, una gran storia iniziale che grazie a 400 capitoli, può seguire una moltitudine di percorsi. Naturalmente buona parte della vostra avventura si baserà sul tiro dei dadi, in certi momenti vi potrà quasi sembrare una formalità ma sono presenti degli scontri che richiederanno ottimi tiri e l’uso di punti fato, per poter portar via la pellaccia. La storia scorre bene e le scelte non sono mai né banali né ripetitive. Le illustrazioni in bianco e nero sono molto belle e molto spesso danno un aiuto alla nostra fantasia durante la campagna. Se proprio devo cercare un punto negativo, il drop dei mostri è quasi inesistente, ma questo direi che rende l’avventura più realistica (uccidere uno zombie e trovarci una spada +5 mi sembra sempre strano).

Consigliato sia a chi non ha mai preso in mano un Libro Game sia a chi ha già una certa esperienza nel campo.

 

Ignazio Piras

Ignazio Piras

Da che ha ricordi... ricorda di essere un NERD